Stai leggendo: Schwarzenegger si scusa per tutte le volte che ha passato il segno con le donne

Letto: {{progress}}

Schwarzenegger si scusa per tutte le volte che ha passato il segno con le donne

In un'intervista rilasciata a Men's Health, l'attore ed ex-governatore della California si scusa per aver mancato di rispetto alle donne in passato, e per i commenti sessisti pronunciati durante la sua carriera politica.

L'attore Arnold Schwarzenegger Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Arnold Schwarzenegger ammette di aver commesso degli errori in passato con le donne.

In un’intervista pubblicata dall’edizione americana di Men’s Health, che celebra i suoi 30 anni di attività, l’attore ed ex governatore della California commenta le accuse di molestie sessuali avanzate nei suoi confronti da molte donne nel 2003, quando si era candidato in politica. All’epoca, infatti, un report del Los Angeles Times conteneva le denunce di sei diverse donne che affermavano di essere state palpeggiate da Schwarzenegger, in un periodo di 30 anni. In un discorso tenuto durante quella campagna politica, il futuro governatore si scusò per essersi comportato “male” in alcune occasioni, insistendo però sul fatto che “moltissime cose di quell’articolo non sono vere”.

Nella nuova intervista, la star di Terminator è tornato sulla questione, scusandosi ancora una volta per gli errori pregressi:

Guardando indietro, ho passato il segno molte volte, e sono stato il primo a chiedere scusa.

E ha continuato: “Mi fa star male, e chiedo scusa. Quando sono diventato governatore volevo assicurarmi che nessuno, incluso io stesso, potesse commettere quell’errore. Ecco perché abbiamo seguito corsi formativi sulle molestie sessuali, per avere una migliore comprensione, da un punto di vista legale e anche di comportamento, cosa sia accettabile e cosa no”.

L’attore 71enne però dice che la sua percezione della mascolinità non è cambiata: “Sono un uomo. Non vorrei cambiare il modo in cui mi vedo. La donna che ho amato per prima è stata mia madre. La rispettavo ed è stata una donna fantastica. Ho sempre avuto rispetto per le donne”.

L'ex governatore della California Arnold SchwarzeneggerHDGetty Images

Un’altra cosa di cui si pente è l’aver definito nel 2004 alcuni suoi avversari “delle femminucce” - ma non perché fosse un commento sessista: “All’epoca sembrava la cosa giusta da fare. Era ciò che sentivo. L’ho improvvisato. Li ho chiamati femminucce perché non volevano correre rischi. Avevano paura di tutto. I politici in genere vogliono fare le cose più piccole, così non ci sono rischi. Ma sono stato poco lungimirante. Guardando alle cose a lungo termine, è meglio non dire certe cose, perché vuoi poter lavorare con loro”.

Quando puoi superare le differenze e lavorare insieme ottieni molti più risultati, invece di parlare di ‘femminucce’ e mandare a quel paese e dire ‘si fa come dico io o non si fa nulla’.

Arnold Schwarzenegger vuole spingere la gente ad attivarsi quando non sono d’accorso con il corrente clima politico americano: “Non succederà nulla se la gente rimane seduta a lamentarsi quando sentono qualcosa nei telegiornali. Sono un gran sostenitore della causa ‘Alzati da quel dannato divano e agisci’. Se credi che i legislatori stanno commettendo errori, fai tutto quello che puoi per ottenere la rimozione dalla carica di quella persona. Lo stesso vale per un presidente che agisce male”.

Mio padre mi disse: ‘Sii utile’. Utile non solo a te stesso, ma al vicinato, al paese, al mondo. Riguarda tutto. Siate utili.

A gennaio Schwarzenegger aveva espresso il suo sostegno alla co-star di True Lies, Eliza Dushku, quando questa aveva diffuso la sua terribile esperienza di molestie sessuali a soli dodici anni da parte di un membro della troupe, Joel Kramer. L’attore ha dichiarato che se avessero saputo qualcosa, tutti gli altri del cast avrebbero agito, ed ha poi fatto i complimenti alla Dushku per il suo coraggio.

Cosa pensate delle dichiarazioni di Arnold Schwarzenegger?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.