Stai leggendo: Ruby Rose è una fantastica Batwoman nella prima foto dell'Arrowverse Crossover

Letto: {{progress}}

Ruby Rose è una fantastica Batwoman nella prima foto dell'Arrowverse Crossover

Il crossover tra le serie del cosiddetto Arrowverse arriverà a dicembre e introdurrà Batwoman, interpretata da Ruby Rose. La scelta di dipingere l'eroina come dichiaratamente gay ha sollevato polemiche, ma la prima foto del personaggio piace a tutti.

Ruby Rose Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Batwoman è pronta per debuttare nell’Arrowverse, l’insieme di serie TV nate dalle pagine dei fumetti DC che vanno in onda sul canale americano CW.

A dicembre, infatti, verrà trasmesso l’ormai tradizionale episodio crossover, che unisce le storie dei personaggi di Arrow, The Flash, Supergirl, Vixen e Legends of Tomorrow, e per l’occasione arriverà Kate Kane/Batwoman, interpretata da Ruby Rose. CW ha diffuso la prima foto di Ruby nei panni dell’eroina mascherata, ed è davvero epica

Con l’iconica chioma fiammante, il simbolo di Batman scarlatto e l’ampio mantello, Batwoman sembra proprio il tipo di donna che è meglio non contrariare. Il costume è stato disegnato da Colleen Atwood, che nella sua carriera ha collezionato molti premi (tra cui quattro premi Oscar) e si è occupata dei look per le serie Arrow, The Flash e Supergirl.

Il tema di questo evento televisivo sarà “Elsewords”, cioè un ramo dei fumetti DC in cui confluiscono storie che esulano dal canone regolare, quindi dove esistono versioni alternative degli eroi, senza che questo crei problemi di continuità e coerenza nelle storylines principali. Nell’episodio conosceremo anche il Dr John Deegan (Jeremy Davies), che lavora all’Arkham Asylum, e un alieno potente che si chiama The Monitor (LaMonica Garrett).

L'introduzione di Ruby come Batwoman è il primo passo verso un serie tutta sua, sebbene non tutti i fan hanno apprezzato l’idea di una Batwoman gay (anche l’attrice australiana è dichiaratamente omosessuale): alcune critiche online sono state così pesanti da spingere la Rose a lasciare Twitter. Il deus ex machina dell’Arrowverse, Greg Berlanti, ha però difeso la scelta di casting.

Ogni volta che si apportano cambiamenti a qualcosa di conosciuto, ci sono sempre polemiche. Mi capita dai tempi di Dawson’s Creek.

Berlanti si riferisce ai tempi in cui lavorava come showrunner nella serie che osò mostrare un bacio tra due ragazzi. Ma lui argomenta - a ragione - che il cambiamento è inevitabile: “Fa parte del processo, quindi bisogna concentrarsi sulla storia per creare il miglior episodio possibile”.

Le riprese del crossover sono appena cominciate e l’episodio sarà diviso in tre parti che andranno in onda negli States a partire dal 9 dicembre.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.