Stai leggendo: Beck is back!: recensione episodio 7 L'anello mancante

Letto: {{progress}}

Beck is back!: recensione episodio 7 L'anello mancante

Un medico accusato di negligenza e una vecchia amica avvocato che spunta dal passato: sono queste le novità nella vita privata e professionale di Hannes Beck.

Beck is back!: episodio 7 MG RTL

0 condivisioni 0 commenti

Susanne e Hannes litigano per l’ennesima volta. Il pugno all’ex fidanzato dell’avvocatessa non ha sortito un effetto positivo e le incomprensioni sembrano insanabili. E proprio quando la vita sentimentale di Hannes è quasi senza speranza, un’altra donna spunta dal suo passato. E questa volta le cose potrebbero persino mettersi meglio dato che non ci sono sentimenti a complicare i rapporti, anzi Kiki è un avvocato e coinvolge Hannes in un importante caso di negligenza medica.

Certo la bella avvocatessa è molto più simile a Kirsten che a Susanne e l’ambito professionale sembra l’unico in cui possa nascere una relazione tra i due. Sorge quasi spontanea la domanda: cosa vuole davvero Kiki da Hannes? Ha dei secondi fini poco chiari?

Beck is back: episodio 7 - stagione 1HDMG RTL

Come ormai hai imparato, il tribunale è sempre fonte di dramma e ironia in Beck is back!, soprattutto se il giudice è sordo e si toglie l’apparecchio acustico durante le arringhe. Ma questo fermerà Hannes? Assolutamente no, soprattutto se il medico in questione non era presente durante l’operazione, affidata a un collega per motivi personali: l’uomo era in compagnia di una infermiera e il paziente era l’ex amante della moglie.

Intanto, Kirsten continua a manovrare nell’ombra per rovinare sia la vita professionale che quella lavorativa di Hannes. Non ha alcuna intenzione di lasciar perdere la causa di affidamento e ha deciso di sconfinare nell’illegalità. Le sue parole lasciano intendere addirittura che stia fabbricando delle prove per mettere in cattiva luce l’ex marito:

Dobbiamo ancora trovare qualcosa da addossargli.

C’è l’astuzia di Kirsten dietro le azioni del procuratore-avversario dell’ex marito nel caso e c’è l’astuzia di Kiki dietro la svolta che favorisce l’imputato. Sono le donne i personaggi davvero fondamentali in questo episodio. Jasmina si trasforma in finta paziente per trovare delle prove eSusanne apre gli occhi a Hannes, con una foga che rivela ben altre intenzioni e ben altri interessi:

Resteresti scandalizzato se vedessi dove possono arrivare [ex mariti ed ex mogli], alcuni mostrano il loro vero volto. Ti prego lascia che ti aiuti, ora hai bisogno di tutto il sostegno possibile.

Pace fatta quindi tra Susanne e Hannes e guerra aperta tra Susanne e Kirsten, pronte a uno scontro senza mezzi termini. Ma per fortuna il nostro avvocato di ufficio ha una donna a riscardargli il cuore. La figlia maggiore vuole farsi tatuare il nome del padre semplicemente perché è l’uomo più importante della sua vita!

Kirsten potrebbe fermarsi di fronte a una affermazione di questo tipo? Purtroppo, il finale dell’episodio sembra gettare un’ombra minacciosa sul futuro della famiglia Beck.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.