Stai leggendo: Il figlio di Meg Ryan ha pianto quando ha visto la scena dell'orgasmo in Harry ti presento Sally

Letto: {{progress}}

Il figlio di Meg Ryan ha pianto quando ha visto la scena dell'orgasmo in Harry ti presento Sally

Jack, il figlio di Meg Ryan, ha visto Harry ti presento Sally per la prima volta a 26 anni... e davanti alla scena in cui sua madre simula un orgasmo è scoppiato a piangere.

La scena dell'orgasmo di Harry ti presento Sally Titanus Distribuzione

0 condivisioni 0 commenti

È una delle scene più esilaranti della storia delle rom-com.

Il momento in cui in Harry ti presento Sally Meg Ryan-Sally finge un orgasmo in una tavola calda davanti all’esterrefatto Billy Crystal-Harry è passata agli annali. Facile rimanere divertiti di fronte a quella sequenza… se non si è un familiare di Meg Ryan! Jack Quaid, attore e figlio dell’attrice e del collega Dennis Quaid, la prima volta che ha visto la scena dell’orgasmo ha pianto.

Il ragazzo, classe 1992, ha raccontato a un panel del Comic Con, come riporta TooFab, come ha reagito vedendo quelle immagini per la prima volta (cosa che è accaduta solo poco tempo fa).

Quando tua madre è la protagonista della scena di un orgasmo più famosa di tutti i tempi, non è che puoi lanciarti su quel film.

Jack si è messo a piangere, ma non per l’imbarazzo o l’ansia, bensì per orgoglio. Avere una madre passata alla storia per un’interpretazione memorabile non è da tutti.

Ho pianto a lungo, perché ero orgoglioso di lei. L’ho chiamata e le ho detto: ‘Mi dispiace essermelo perso per così tanto tempo’.

Jack ha parlato anche di Salto nel buio, il film che ha permesso ai suoi genitori di incontrarsi nel 1987.

È un film folle. E il personaggio di Martin Short si chiama Jack, come me. So che si sono incontrati anche in quel film, è così cosmicamente strano per me ...È bello, è strano, è bello.

Jack Quaid in primo pianoHDGetty Images
Jack Quaid parla di Harry ti presento Sally

Che ne pensate? Anche voi avreste reagito come Jack?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.