Stai leggendo: Instagram, cos'è e come si usa il Nametag: tutto quello che c'è da sapere

Letto: {{progress}}

Instagram, cos'è e come si usa il Nametag: tutto quello che c'è da sapere

Nametag, l'ultima novità di Instagram, funziona come il più classico dei biglietti da visita. Crearlo è un gioco da ragazzi: ognuno può personalizzarlo come vuole, dando libero sfogo alla creatività.

Uno smartphone con l'applicazione di Instagram Pixabay

1 condivisione 0 commenti

C’è una nuova funzione, su Instagram. A cui anche i meno attenti non hanno potuto non fare caso. Si chiama Nametag ed è, traslato nella concretezza della quotidianità, il corrispettivo di un classico biglietto da visita. 

In realtà si può parlare di novità solo in parte, visto che non si tratta di una "primissima volta". Chi ha familiarità con Snapchat ha già avuto modo di usarlo: lì prende il nome di Snapcode ma, a differenza di quanto accade su Instagram, ha il tag codificato.

Da qualche giorno, dunque, l’importante social network - che, dopo l’addio di Kevin Systorm e Mike Kieger ha trovato in Adam Mosseri un nuovo leader - consente di creare a ciascun utente un "distintivo" personalizzato mediante il quale gli altri hanno la possibilità di trovarlo e seguirlo immediatamente, bypassando la ricerca del nome nella barra apposita. 

Nametag: come funziona, come si crea?

Nametag funziona come il più classico QR code: una volta inquadrato con la fotocamera del proprio smartphone si accede direttamente al profilo dell’interessato. Che si tratti di una persona o di un marchio non fa differenza: la funzionalità è identica. Provare per credere. 

Come qualsiasi biglietto da visita che si rispetti, lo si può caratterizzare come si vuole: attraverso emoticon, colori o, addirittura, scattandosi un selfie. Piena facoltà di agire, dunque. La bellezza di questa nuova funzione risiede anche in questo.

Crearlo è un gioco da ragazzi. Basta accedere al proprio profilo Instagram, cliccare sulle tre righe in alto a destra e premere il dito sulla funzione Nametag. Una volta arrivati a questo punto, si dà spazio alla propria creatività, personalizzando il Nametag a proprio piacimento.

Tanti utenti risultano già soddisfatti. E tu? Sei pronta ad utilizzare il Nametag su Instagram?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.