Stai leggendo: Family Business: recensione dell'episodio 5 Errori di gioventù

Letto: {{progress}}

Family Business: recensione dell'episodio 5 Errori di gioventù

Un uomo accusato di vendere il proprio sperma, un rapporto che ricomincia e un ricatto pericoloso: sono questi gli ingredienti dell'episodio 5 di Family Business.

0 condivisioni 0 commenti

Astrid si ritrova alle prese con un famoso medico chiamato in causa da una 15enne che sostiene di essere sua figlia e con i problemi economici provocati allo studio da Sofia, mentre Audrey affronta il procuratore raccontandogli per la prima volta di essere incinta e di avere un marito. Insomma, inizio davvero importante per le nostre protagoniste anche perché le cose non vanno esattamente come ci si potrebbe aspettare.

La reazione del procuratore, per esempio, è totalmente inaspettata. A quale uomo non importerebbe che la sua amante è sposata, è incinta ed è una bugiarda? Solo a un uomo follemente innamorato o completamente disinteressato. Ebbene, Eric il procuratore è innamorato al punto da accettare persino la complicatissima situazione di Audrey.

E quale donna rimarrebbe indifferente di fronte a una dichiarazione d’amore di questo tipo? Forse, solo una donna innamorata del marito. A questo punto sorge la domanda che rimarrà senza risposta per tutto l’episodio: Audrey ama Paul o Eric?

Dopo la sofferta confessione, la vediamo fare la cosa più logica nella sua situazione: scegliere Paul. E la scelta sembra persino definitiva, visto che Audrey si appresta addirittura ad accettare il cambio di abitazione.

Se pensi che i problemi di Audrey siano già abbastanza, dovresti provare a metterti nei panni di Astrid. L’avvocatessa si ritrova con diverse gatte da pelare, eppure sembra risolvere tutto con estrema tranquillità. Affronta Sofia con calma e sicurezza e non si fa coinvolgere emotivamente dal caso, nonostante la situazione della ragazza in cerca del padre biologico potrebbe toccarla da vicino. Lei stessa è stata una mamma single, ma sostiene di non esserlo stata per scelta.

La nostra avvocatessa deve avere sempre avuto una vita sentimentale difficile e una certa propensione a scegliere uomini complicati:

Gli appuntamenti clandestini dopo il lavoro non mi bastano te lo detto. Se non puoi darmi di più, va bene ma allora lasciami in pace.

Astrid Lartigues e il suo amante - Family BusinessHDMerlin Productions

Sono queste le parole con cui prova a resistere al suo amante. Ma la resistenza è breve e i due finiscono di nuovo a letto insieme. Appare chiaro ormai che Astrid è innamorata e non riesce a gestire la sua vita privata con la stessa razionalità con cui gestisce quella lavorativa. In realtà, purtroppo, le sfugge anche la sua vita professionale in un episodio in cui mancano quei momenti ironici e spensierati alla Family Business.

Audrey infatti è sempre più confusa e sopraffatta dalla sua situazione familiare, Sofia è vittima di un ricatto da parte degli strozzini a cui deve del denaro e il cliente di Astrid è un bugiardo patologico. Ha venduto illegalmente lo sperma ed è a tutti gli effetti il padre biologico della ragazza e probabilmente di tante altre, perché è stato più volte un donatore a pagamento. In effetti, il caso è importante perché solleva la questione della legittimità dell’inseminazione artificiale. Le donne single o sposate impossibilitate ad avere naturalmente un figlio hanno diritto a tentare la strada dell’inseminazione?

In un colpo solo, Astrid ottiene l'attenzione dei media e ribalta la sua situazione professionale e privata a suo vantaggio, perché vince la causa e passa un intero weekend con il suo amante.

Se tutto sembra andare bene per Astrid, tutto va in malora per Audrey che si rifiuta di firmare l’atto di acquisto della casa all’ultimo minuto. 

Come reagirà Paul? Non perderti le storie di Astrid, Audrey e Sofia e continua a seguire i coinvolgenti episodi di Family Business!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.