Stai leggendo: Dieta e ciclo mestruale: il segreto per bruciare più calorie

Letto: {{progress}}

Dieta e ciclo mestruale: il segreto per bruciare più calorie

Non solo l'alimentazione, l'età o i geni influenzano il metabolismo di una donna. Ci mettono del loro anche le mestruazioni, che ogni mese posso dare un' accelerata. Ecco come.

calendario ciclo mestruale iStock

3 condivisioni 0 commenti

Il nostro metabolismo è influenzato da vari aspetti, come l’età, la genetica, l’alimentazione e anche dal nostro ciclo mestruale. Il metabolismo di una donna segue, dunque, le sue fluttuazioni ormonali, che si verificano nell’organismo di mese in mese.

Questo significa che gli ormoni possono essere sfruttati a nostro vantaggio per dimagrire più facilmente. Non lo sapevi? Scopriamo insieme cosa accade nel nostro organismo durante il ciclo e come organizzare il nostro allenamento in base a quest’ultimo.

  1. Come funziona il metabolismo femminile
  2. Le fluttuazioni ormonali
  3. Come dimagrire con il ciclo mestruale
  4. Come allenarsi e cosa mangiare

Come funziona il metabolismo

Il metabolismo di base è la somma dell’energia utilizzata dal nostro corpo per tutti i suoi processi fisiologici vitali (l’attività della massa magra ovvero di organi e muscoli volontari e involontari). Man mano che avanza l’età e si verificano cambiamenti ormonali, la massa grassa sostituisce sempre di più la massa magra e la conseguenza è una diminuzione della capacità di consumare calorie.

Questo significa che dovremmo diminuire la quantità di cibo per limitare la tendenza a ingrassare. Ma non solo. Per dimagrire o restare in forma è necessario lavorare sull’energia necessaria al nostro organismo nella giornata (metabolismo basale) e sull’attività fisica svolta, che richiede un ulteriore costo energetico. La somma tra il metabolismo basale e l’attività fisica da il nostro fabbisogno energetico. 

Le fluttuazioni ormonali durante il ciclo

Ciclo mestruale e metabolismoHDFoxlife
Ciclo mestruale e metabolismo: cosa succede

Le fluttuazioni ormonali, che accadono durante il ciclo mestruale, incidono sul nostro metabolismo basale e sulle nostre forze. Questi ormoni sono l’estrogeno e il progesterone. Il primo tende a ridurre l'appetito nella donna e ad aiutare nella prestazione sportiva.

Il progesterone, invece, causa fame - specialmente di carboidrati e zuccheri - ma anche stanchezza e perdita di forze. Durante le tre fasi del ciclo mestruale  - follicolare, ovulazione e lutea - che dura generalmente ventotto giorni, questi ormoni sono più o meno presenti.

Come dimagrire con il ciclo mestruale

Attività fisica e ciclo mestrualeHDpexels.com
Attività fisica e ciclo mestruale: come organizzarsi

La cosa migliore da fare è aumentare l’intensità del nostro allenamento nella fase luetale, che inizia subito dopo l'ovulazione e termina il giorno prima del tuo prossimo ciclo (circa tra il quindicesimo e il ventottesimo giorno). In questo arco di tempo la produzione di progesterone da parte del tuo corpo lo rende meno efficiente.

Allo stesso tempo, però, il metabolismo basale aumenta in modo significativo. Per questo, quando ci alleniamo, il nostro corpo faticherà maggiormente, ma allo stesso tempo riusciremo a bruciare più calorie - anche a riposo. Una volta iniziate le mestruazioni, i livelli ormonali diminuiscono drasticamente e il metabolismo basale si ripristina a un livello normale.

Quale allenamento preferire durante il ciclo e cosa mangiare per dimagrire

Alimentazione e ciclo mestruale HDpexels.com
Alimentazione e sport durante il ciclo mestruale

Durante la fase lutea, il nostro organismo sentirà di contro la necessità di immagazzinare una maggior quantità di zuccheri e carboidrati, annullando i vantaggi di un metabolismo più accelerato. Ecco dunque che si suggerisce di praticare allenamenti a basso impatto fisico e in maniera costante, come il pilates e lo yoga, per aiutarci a modellare i muscoli e mantenere gli stimoli della fame -  riuscendo così a fare solo piccoli spuntini con le calorie vuote.

Durante la fase mestruale, invece, l’attività fisica non si dovrebbe interrompere, poiché può aiutare anche ad alleviare i tipici fastidi e i dolori. Il consiglio generale è ascoltare il proprio corpo e comunque scegliere attività più moderate. Per esempio, sì alla camminata all'aria aperta, allo stretching oppure a una nuotata in piscina. In questa fase è importante allungare la muscolatura, che è più contratta e in tensione.

Durante la fase mestruale sono anche da evitare sollecitazioni eccessive nella zona degli addominali. Nella fase follicolare, invece, (dal primo al quattordicesimo giorno) avremo un aumento dell’ormone estrogeno, per cui un aumento della coordinazione e della forza. Possiamo, dunque, sfruttare questa fase per un allenamento più intenso e aerobico in palestra (corsa, gag, total body). 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.