Stai leggendo: Rose McGowan sul movimento #MeToo: ‘Sono dei perdenti’

Letto: {{progress}}

Rose McGowan sul movimento #MeToo: ‘Sono dei perdenti’

L'attrice e attivista 45enne, dopo le recenti vicissitudini con Asia Argento, si scaglia contro il movimento #MeToo, dichiarando che si tratta dell'ennesima bugia fabbricata e sfruttata da Hollywood.

Rose McGowan Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Rose McGowan ha denunciato il movimento #MeToo in una recente intervista con The Sunday Times. “È tutta una str*****a”, dice senza mezzi termini l’attrice e attivista 45enne.

È una bugia, un cerotto per far sentire meglio la gente di Hollywood riguardo se stessa.

Rose ha proseguito: “Conosco queste persone, so che sono codardi e deboli, e finché tutto sembra bello in apparenza, per loro è sufficiente. Non sono campioni, non difendono cause. Per me sono solo perdenti”.

Pur non essendo una sostenitrice di Donald Trump, Rose McGowan ammette di essere d’accordo con i suoi seguaci su una cosa: “Odiano Hollywood per essere il ritrovo dei finti liberali - e hanno ragione al cento per cento. È davvero un mucchio di finti liberali. È uno schifo, e sanno che affonda le radici in profondità, ma vivono una vita vuota, e per me quello è la loro punizione. Ottengono di vivere la vita che vivono”.

Rose McGowan ha rettificato su Twitter queste dichiarazioni, asserendo che il Sunday Times avrebbe riportato incorrettamente le sue parole: “Non ho mai detto che #MeToo è una farsa. Mai.

Parlavo di Hollywood e Time’sUp, non #MeToo. Argh! Sono così stanca di queste bufere erronee. #MeToo sono le vittime e le loro esperienze,cose che non si possono cancellare.

Il movimento #MeToo è iniziato circa un anno fa, in concomitanza con l’emersione delle accuse di molestie sessuali ai danni di uno degli uomini più potenti dello show business americano, Harvey Weinstein. Tra le donne che si sono fatte aventi contro il produttore c’era proprio Rose McGowan, che per mesi ha combattuto al fianco di Asia Argento. Quando però di recente la Argento è finita nel mirino dello stesso genere di scandali per la denuncia avanzata dall’attore Jimmy Bennett (che ha accusato la figlia di Dario Argento di averlo costretto ad un rapporto sessuale quando lui aveva solo 17 anni), Rose McGowan ha preso le distanze dall’attrice italiana.

Nonostante poi la star di Streghe abbia presentato le sue scuse, Asia ha deciso di non accettarle, rilanciando anzi con la foto di un nuovo tatuaggio condivisa su Instagram: "Bye bye, Rose McGowan", si leggeva nelle sue Instagram Stories, con la didascalia “Significato: vendetta consumata”.

Cosa pensate delle dichiarazioni di Rose McGowan?

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.