Stai leggendo: In arrivo Leonardo, la miniserie che dipinge Leonardo Da Vinci come un outsider gay

Letto: {{progress}}

In arrivo Leonardo, la miniserie che dipinge Leonardo Da Vinci come un outsider gay

RAI, in collaborazione con gli altri partner europei di The Alliance, ha incaricato gli showrunner di Sherlock e The Man In The High Castle di scrivere una miniserie che racconterà lati inediti della figura di Leonardo da Vinci.

l'uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci WallpapersExpert

0 condivisioni 0 commenti

Rai e Lux Vide hanno incaricato gli showrunner Frank Spotniz e Steve Thompson di realizzare la serie Leonardo, incentrata sull’artista rinascimentale Leonardo da Vinci.

L’americano Spotniz (The Man in the High Castle) e il britannico Thompson (Sherlock) lavoreranno a questa produzione in lingua inglese, in cui la figura storica viene ritratta come un outsider gay dalla mente geniale.

Era un vero outsider per la sua epoca. Un figlio illegittimo, gay, vegetariano e mancino.

Così ha descritto il progetto Eleonora Andreatta di RAI, facendo eco alla nuova biografia sull’artista e inventore scritta dall’americano Walter Isaacson. Leonardo sarà una serie in otto puntate, prodotta da Big Light Production di Spotniz insieme a Lux Vide, e ci si aspetta che sia il primo prodotto ad andare in onda proveniente da The Alliance, il gruppo di produzione che unisce le più grandi emittenti europee: RAI, France Televisions e la ZDF tedesca, che lo scorso marzo hanno annunciato l’intenzione di unirsi in una joint venture per contrastare i giganti dello streaming come Amazon e Netflix.

Leonardo da VinciHDGetty Images

Leonardo racconterà la vita e il genio dell’artista e inventore attraverso gli occhi di “una ragazza che si chiama Caterina, la quale fu una delle sue modelle”. La miniserie ci “farà entrare nell’anima e nei segreti” di Leonardo. Ogni episodio sarà incentrato su uno dei capolavori di Da Vinci, “ma gli aspetti personali e avventurosi della sua vita predominano su quelli puramente artistici”.

La miniserie è attesa per l’anno prossimo, quando si celebreranno i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci.

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.