Stai leggendo: Capelli grigi, basta tabù: la battaglia di Grombre su Instagram a favore delle donne

Letto: {{progress}}

Capelli grigi, basta tabù: la battaglia di Grombre su Instagram a favore delle donne

L'account Grombre sta ottenendo consensi da ogni parte del mondo: in pochi mesi i follower, in particolare donne decise a sentirsi libere di sfoggiare i propri capelli grigi senza critiche, sono addirittura quintuplicati.

Diane Keaton ad un evento GettyImages

0 condivisioni 0 commenti

O nero o bianco: la società impone questo. Ma perché non (ri)considerare il grigio? Fashion e glamour anche quando designa il colore dei capelli delle donne. Se l’uomo 'sale e pepe', infatti, non dispiace, una signora con la chioma grigia diviene spesso sinonimo di trascuratezza. Un falso mito da sfatare.

Su Instagram, tra corpi perfetti e fotografie dai filtri impeccabili, è possibile trovare una pagina la cui missione è proprio quella di celebrare “the natural phenomenon of grey hair”. La traduzione non serve: basta tabù o preconcetti maschilisti. Il grigio è bello e, soprattutto, riscuote successo.

A dirlo è l’account Grombre, capace di ottenere consensi da ogni parte del mondo. Dall’America all’Europa, non c’è posto in cui ormai non se ne parli. A luglio i follower erano appena 8mila, oggi sono quintuplicati. Numeri destinati a salire, le previsioni sono quanto mai rosee.

A fondare Grombre e a riunire il gentil sesso dai capelli silver platinum ci ha pensato Marta Truslow Smith, 26enne e graphic designer di professione, stanca dei modelli stereotipati con cui l’universo femminile ogni giorno è costretto a fare i conti. Non c’è tinta che tenga, la parrucchiera può aspettare: mostrare fiere i propri capelli grigi significa accettare sé stesse e il tempo che scorre.

Un urlo liberatorio, a squarciare un silenzio fatto di tabù e pregiudizi. Marta, i cui capelli hanno iniziato a diventare argentei all'età di 14 anni, ben presto si è detta stufa dei canoni di bellezza imposti dagli uomini, decidendo di dare con Grombre voce a tutte: "Sì, mi rivolgo proprio a quelle donne che provano imbarazzo o vergogna per i propri capelli grigi e ricorrono a tinte anche quando queste le causano allergia.

La mia domanda è la seguente: perché continuare a farlo?

Un click sulla pagina e si entra in un mondo dalle sfumature bianche e grigie. Il colore c'è, ed è quello della libertà. Mille donne fiere e orgogliose di mostrarsi. Come la popolare attrice Diane Keaton o Jamie Lee Curtis, bomba sexy degli anni 80 e 90, una delle diverse celebrità che ha detto 'sì' al grigio: ad ogni evento focalizza su di sè i riflettori sfoggiando una chioma silver platinum sensuale ed originale. Insomma, non solo nero o bianco: (su Grombre) tutte le tonalità sono fashion.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.