Stai leggendo: Festa dei nonni: i film da guardare insieme a loro

Letto: {{progress}}

Festa dei nonni: i film da guardare insieme a loro

Cartoni, film di qualche anno fa e cortometraggi: una scelta di film da guardare insieme ai nonni per festeggiare insieme a loro.

Carl Fredricksen Walt Disney Pictures

1 condivisione 0 commenti

Il 2 ottobre è la festa dei nonni, una ricorrenza istituita nel 2005 per celebrare il ruolo che hanno i nonni nelle nostre famiglie. Di sicuro, se i vostri bambini vanno al nido, all’asilo o alle elementari torneranno a casa con un regalino o una poesia da recitare davanti ai nonni, ma se volete festeggiare anche in famiglia vi segnaliamo alcuni film da vedere tutti insieme in occasione della festa dei nonni.

Up

Carl e RusselHDWalt Disney Pictures

Uscito nel 2009, questo splendido film della Pixar si è aggiudicato due premi Oscar (rispettivamente come Miglior film d’animazione e Miglior colonna sonora). Sebbene il protagonista Carl Fredricksen non sia effettivamente nonno del simpatico bimbo Russell, il rapporto che nasce e si consolida fra i due nel corso del film li rende una perfetta esemplificazione della complicità che c’è fra nonni e nipoti.

Nato come bambino avventuroso, Carl passa l’infanzia a sognare le grandi gesta dell’esploratore Charles Muntz, poi caduto in disgrazia in seguito ad alcuni scandali riguardanti la veridicità delle sue scoperte. In tenera età, Carl incontra Ellie, una bimba esuberante e, come lui, fan di Charles Muntz.

I primi minuti del film riassumono, guidati dalla sola colonna sonora, la giovinezza dei due bimbi che, crescendo, si sposano, sognando l’avventura della vita: un viaggio alle Cascate Paradiso. Varie vicissitudini impediscono però alla coppia di realizzare il proprio sogno, finché Carl non resta solo, senza la sua Ellie.

Ormai anziano, obbligato a trasferirsi in una casa di riposo, Carl decide di fuggire, attaccando centinaia di palloncini colorati alla sua casa. Destinazione: le Cascate Paradiso. L’incontro col bimbo Russell, un giovane boyscout, scombina però i suoi progetti. O almeno, così pensa Carl, che in questo viaggio imparerà a innamorarsi di nuovo nella vita e che, anche se le cose non vanno sempre come avevamo progettato, non è detto che il nostro sogno non si realizzi.

Il giardino segreto

Un frame del filmHDWARNER BROS ITALIA

Anche in questo caso non ci sono nonni protagonisti, ma Il giardino segreto, tratto dall’omonimo libro di Frances Hodgson Burnett racconta la magia della scoperta e della rinascita e di come la cura e l’affetto possano fare miracoli. Insomma, celebra un po’ tutte quelle doti che i nonni mettono in campo ogni giorno quando si prendono cura dei loro nipoti.

Il film racconta la storia della piccola Mary, trasferitasi dall’India all’Inghilterra in seguito alla morte dei genitori. Qui la bambina vive a casa del signor Craven, suo tutore nonché zio, che era sposato con la gemella della madre, ormai morta. Il cambiamento non è certo facile per la piccola, anche perché qui nessuno bada molto a lei. Per fortuna incontra Martha, una giovane domestica e sua figlio Dickon. Giocando nell’immenso giardino, Mary finisce per scoprire una porta lungo un muro: è l’accesso a un giardino segreto.

Mary e Dickon si adoperano per cercare la chiave e, quando finalmente riescono a entrare nel giardino, scoprono che può essere salvato e riportato all’antico splendore. Intanto Mary ha scoperto che un altro bambino vive nella tenuta: si chiama Colin, se ne sta sempre a letto perché creduto malato. Le cure di Mary e Dickon non solo riusciranno a far rifiorire il giardino segreto, ma porteranno gioia e amore nella vita di Colin e del signor Craven.

La storia fantastica

Un frame del filmHD20th Century Fox

Ecco invece un film in cui è proprio la figura del nonno che dà il via alla storia. Mentre il piccolo Jimmy è costretto a letto per un’influenza, il nonno decide di leggergli una storia, in modo da evitare che il bambino passi tutto il tempo a guardare i videogiochi. Inizialmente il bambino è restio ad ascoltare il nonno, ma presto la storia dei due innamorati, il garzone Westley e Bottondoro, lo conquista.

Westley parte per mare in cerca di fortuna, ma muore in seguito a uno scontro con il terribile pirata Roberts. Bottondoro, rimasta così sola, viene corteggiata dal malvagio principe Humperdinck, animato in realtà da orribili intenzioni. La giovane, dopo una lunga resistenza, acconsente a sposarlo, ma in prossimità delle nozze viene rapita. Sulle tracce dei briganti si mette subito il pirata Roberts, che riesce a salvare la bella Bottondoro, ma lei non riesce a perdonarlo per aver ucciso il suo amato.

Da qui hanno inizio una serie di rivelazioni, scontri, vendette e duelli che appassionano non solo il piccolo Jimmy, ma siamo certi conquisteranno anche i vostri bambini.

La fabbrica di cioccolato

Un frame del film diretto da Tim BurtonHDWarner Bros.

Di questo film esistono due versioni, una del 1971 di Mel Stuart, con Gene Wilder, e una del 2003 di Tim Burton con Johnny Depp. A voi la scelta su quale vedere: se iniziare i nonni al surreale mondo di Tim Burton o fare un tuffo nel passato con la pellicola originale. In ogni caso, nella storia i nonni hanno un ruolo decisamente importante!

Charlie è un bambino molto povero che vive con i genitori e quattro nonni. Adora il cioccolato, ma può mangiarlo solo una volta all’anno, come regalo quando compie gli anni. Quando però il grande ciocolatiere Willy Wonka annuncia che chi troverà uno dei cinque biglietti d’oro nascosto in altrettante tavolette in tutto il mondo, potrà visitare la sua fabbrica. E non tutto: uno fra questi cinque fortunati avrà una speciale sorpresa.

Nel giro di pochi giorni vengono trovate le prime quattro tavolette, ma per fortuna la quinta viene trovata Charlie, che si reca in visita alla fabbrica insieme al nonno Joe. Tra Umpa Lumpa canterini, fiumi di cioccolata, scoiattoli del controllo qualità, Charlie si rivela l’unico bambino fra i cinque selezionati meritevole del premio: la fabbrica di cioccolata! Non tutte le sorprese però sono dolci come il cioccolato e Charlie si prepara a fare la scelta più difficile della sua giovane vita.

Totoro

Un frame del cartoneHDStudio Ghibli

Questo capolavoro di Hayao Miyazaki trasporterà tutta la famiglia in un mondo incantato, dove realtà e spiritelli convivono, si incontrano e si aiutano a vicenda. Accanto alla famiglia composta dalle due bimbe Satsuki e Mei e dal loro papà c’è la nonnina che gli affitta la casa, tanto legata alle due bambine e sempre disponibile. Con la sua saggezza le aiuta ad affrontare la malattia della loro mamma e non solo: è lei che rivela alle bimbe il nome degli esserini neri che scappano ogni qualvolta entrano in una stanza buia. Sono i corrifuliggine: gli spiritelli che abitano le vecchie case e cospargono tutto di polvere e fuliggine.

La storia racconta della nuova vita nella campagna giapponese di Satsuki e Mei, che insieme al loro papà si sono trasferite per essere più vicine all’ospedale dove è ricoverata la loro mamma. Qui, tra risaie e alberi di canfora, le due bambine incontrano Totoro, il signore del bosco.

Un racconto caratterizzato dalla poesia delle opere di Miyazaki, che permetterà ai bambini di sognare un po’ e ai grandi di tornare a credere agli spiritelli.

La luna

Questo invece è un corto della Pixar, che potrete vedere prima del film scelto per la serata, un po’ come se foste al cinema.

Protagonisti del corto sono un bimbo, il suo papà e suo nonno: i tre escono in mare aperto, a pescare verrebbe da pensare. Ma quando in cielo appare la luna qualcosa di strano comincia ad accadere: il papà issa un’altissima scala verso il cielo, su cui il bambino comincia a salire.

Pochi minuti che contribuiranno a dare alla vostra serata un senso di intimità e magia!

Queste sono le nostre proposte per una serata davanti alla TV con i nonni, a cui auguriamo una buona festa!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.