Stai leggendo: Bill Cosby condannato: la sentenza impone dai 3 ai 10 anni di prigione

Letto: {{progress}}

Bill Cosby condannato: la sentenza impone dai 3 ai 10 anni di prigione

Riconosciuto colpevole per la violenza sessuale ai danni di Andrea Constand, Bill Cosby sconterà in carcere una pena che va dai 3 ai 10 anni di reclusione. L'attore è stato definito un "predatore sessuale violento", etichetta che si porterà a vita.

Bill Cosby Getty Images

3 condivisioni 0 commenti

A distanza di 14 anni dall'accaduto, Bill Cosby è stato condannato e riconosciuto colpevole per violenza sessuale ai danni di Andrea Constand, oggi 45enne.

Come riportato da AP, l'attore de I Robinson sconterà in carcere la sua pena, da un minimo di 3 a un massimo di 10 anni di reclusione in isolamento. Nel Tribunale della Contea di Montgomery, in Pennsylvania, l'attore è stato definito dal giudice Steven O'Neill "un predatore sessuale violento", una vera e propria etichetta legislativa: se uscirà di prigione, Cosby dovrà essere segnalato nel registro dei crimini sessuali, e i suoi spostamenti notificati in modo tale che tutti possano essere a conoscenza della presenza di un SVP (la sigla che indica, appunto, un predatore sessuale violento).

La difesa aveva chiesto per l'assistito gli arresti domiciliari, a causa dell'età avanzata dell'attore (che ha 81 anni) e i suoi problemi di vista. Il giudice ha categoricamente rifiutato la libertà su cauzione e ha imposto anche il pagamento di una multa di 25mila dollari.

Quello su Andrea Constand non è l'unico crimine sessuale di cui è stato accusato Cosby: nel corso degli ultimi decenni, oltre 50 donne sono uscite allo scoperto accusandolo di molestie. La denuncia della Constand, però, è l'unica per cui sia stato effettivamente riscontrato colpevole agli occhi della legge.

Andrea ConstandHDGetty Images
Andrea Constand è stata violentata da Bill Cosby nel 2004 e finalmente ha avuto giustizia

Alla lettura della sentenza di condanna, l'attore è uscito in manette dall'aula. Al suo fianco non c'era nessuno, neppure la moglie Camille.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.