Stai leggendo: Punto L: come trovarlo e come stimolarlo per far impazzire il tuo lui

Letto: {{progress}}

Punto L: come trovarlo e come stimolarlo per far impazzire il tuo lui

Il Punto L è l'equivalente maschile del Punto G. Si tratta dunque di una zona che se stimolata come si deve, può far raggiungere al vostro compagno orgasmi di grande intensità. Cerchiamo di capire insieme dove si trova e cosa fare una volta individuato.

2 condivisioni 0 commenti

Per anni e anni abbiamo studiato, discusso, analizzato e cercato un meraviglioso luogo ideale racchiuso tra gli organi sessuali femminili: stiamo parlando, ovviamente, del fantomatico Punto G. Beh, tenetevi forte, perché le ricerche non sono affatto finite: avete scoperto il vostro punto di massimo piacere sessuale? Ora è il turno del vostro partner. Mettetevi comodi, perché è tempo di trovare il Punto L. 

Innanzitutto, cerchiamo di capire cos'è. Il Punto L è il corrispettivo maschile del Punto G, ed è una piccola zona decisamente erogena dell'apparato riproduttivo maschile, che se stimolata correttamente, può indurre orgasmi da urlo.

Insomma, se credete che gli orgasmi maschili siano un po' tutti uguali, vi sbagliate di grosso. Trovate questo benedetto Punto L e capirete di cosa stiamo parlando. Ma come possiamo individuarlo? La sua ricerca è così complicata come quella del suo gemello femminile? 

Punto L: dove si trova

Il Punto L è localizzato in una zona effettivamente non molto facile da raggiungere. O meglio, lo sarebbe se il vostro compagno vi lasciasse indagare senza timore.

Il Punto L si trova infatti si trova all'interno della zona perineale, nei pressi della prostata, una ghiandola che sta sotto la vescica e lungo l'uretra. Insomma, in parole povere, il Punto L è tra i testicoli e l'ano, ma adesso viene il bello, perché una volta identificato, tocca anche capire come arrivarci. E le cose potrebbero non essere semplicissime...

Punto L: come stimolarlo

Per raggiungere il Punto L e cominciare a stimolarlo, esistono 3 diverse tecniche.

1) Rapporto orale

Forse vi aspettavate chissà quale manovra astrusa, e invece siamo qua a dirvi che con un banalissimo rapporto orale il vostro partner potrebbe davvero vedere le stelle (ancora più di quanto non gliele facciate vedere normalmente, ovviamente).

Attenzione però, perché c'è un'azione precisa da fare ed è aspirare ritmicamente sfiorando la punta del pene con le labbra. Perdonate la metafora poco poetica, ma è un po' come se se steste bevendo una Coca con la cannuccia. In questo modo, potreste infatti arrivare a stimolare il Punto L attraverso l'uretra

Cannuccia, bianco e neroHDpixabay, Anemone123

È possibile mettere in pratica questo tipo di stimolazione anche tramite un vero e proprio rapporto sessuale. La contrazione dei muscoli vaginali, può infatti sortire il medesimo effetto. Vi ricordate gli Esercizi di Kegel di cui vi avevamo parlato a proposito della tonificazione della vostra vagina? Il movimento della vostra vagina dovrebbe essere esattamente quello.

2) Massaggio prostatico esterno

In questo caso si tratta di premere delicatamente - in maniera lenta e regolare - il perineo, ovvero quella piccola zona che si trova tra i testicoli e l'ano. Nulla di troppo complicato, no?

3) Stimolazione anale

Ecco, qui rischia di cascare l'asino, perché molti uomini eterosessuali non sono tanto entusiasti all'idea di farsi mettere qualcosa nel didietro. Eppure, inserendo delicatamente le dita nell'ano, è possibile raggiungere la prostata e massaggiarla, sempre con delicatezza.

Parliamoci chiaro, questa è forse la tecnica più efficace per raggiungere il Punto L, ma è anche quella davanti alla quale il vostro partner potrebbe mostrarsi più reticente. Insomma, sta a voi capire dove, come e quanto spingervi in là (anche in senso letterale). In ogni caso, non dimenticatevi di adoperare un lubrificante

Ai più audaci, consigliamo l'uso di stimolatori prostatici. Si tratta di vibratori pensati esattamente per quello. Fatevi un giro nel mondo dei sex toys maschili e ne scoprirete delle belle!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.