Stai leggendo: Sauté di cozze e vongole: come cucinarlo e i consigli per pulizia e cottura

Letto: {{progress}}

Sauté di cozze e vongole: come cucinarlo e i consigli per pulizia e cottura

Il sauté di cozze e vongole porta il mare nel piatto: scopri tutti i consigli per la pulizia dei molluschi e per la scelta della padella ideale per la cottura.

Sautè di cozze e vongole Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Il sauté di cozze e vongole è un piatto adatto a tutte le stagioni, ideale anche per il menù natalizio. Di solito, si serve come secondo, ma può diventare anche un piatto unico quando è preceduto da un ricco antipasto.

Come si intuisce già dal nome, il sauté non è nato in Italia, ma è un piatto di origine francese che deve il suo nome alla tecnica di cottura. Vongole e cozze, infatti, vanno saltate in padella con poco condimento. Il metodo è semplicissimo, devi solo fare attenzione alla scelta della padella.

Per avere un risultato a regola d’arte scegli una padella sauté. Di cosa si tratta? Dell’unione tra una padella e una casseruola, vale a dire di un tegame con il fondo stretto, il bordo alto e il manico abbastanza lungo. Dato il tipo di cottura, è bene comprare una versione in alluminio perché non è molto pesante ed è più semplice da utilizzare.

Passiamo ora alla ricetta vera e propria. Il sauté di vongole e cozze può essere sia bianco che rosso. La ricetta è praticamente identica, l’unica variante riguarda l’aggiunta dei pomodorini. Se non hai trovato delle cozze fresche, puoi anche preparare un sautè di sole vongole, insaporito con dei limoni profumati.

Sautè di vongole al limoneHDShutterstock
Il sautè di vongole al limone

La ricetta

Prima di iniziare ricordati di pulire con attenzione i gusci di entrambi i molluschi sotto l’acqua corrente. Nel caso delle vongole, mettile a spurgare in una ciotola con dell’acqua fredda e del sale grosso. Lasciale in ammollo fino a quando non rilasciano più sabbia. In questo modo, eviterai il fastidioso problema della terra sotto i denti. Bene, ora puoi preparare il nostro sauté di cozze e vongole.

Informazioni

Ingredienti

  • Cozze 1,5 kg
  • Vongole 1,5 kg
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Vino bianco secco 1 bicchiere
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Pomodorini 200 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Inizia pulendo le cozze e le vongole. Metti le cozze in una ciotola e sciacquale bene sotto l’acqua corrente. Stacca il bisso e pulisci il guscio con l’aiuto di una paglietta in acciaio o di una spazzola.

  2. Metti le vongole in una ciotola con acqua e sale e lasciale spurgare per circa 2 o 3 ore. Durante l’ammollo, cambia l’acqua 2 o 3 volte per assicurarti che le vongole non rilascino più sabbia.

  3. Trascorso il tempo dell’ammollo, seleziona le vongole battendole su un tagliere in legno così da accertarti dell’assenza di sabbia. Trasferisci le cozze e le vongole in una padella con il coperchio e falle aprire a fuoco vivo sfumando con il vino bianco.

  4. Non appena i molluschi si sono aperti, spegni il fornello e metti cozze e vongole in una ciotola. Nel frattempo, filtra il liquido di cottura.

  5. Taglia i pomodorini a spicchi e trita il prezzemolo e l’aglio. Metti un filo d’olio in una padella insieme all’aglio e fallo imbiondire. Elimina l'aglio, aggiungi i pomodori tagliati a metà e lasciali saltare per un paio di minuti a fuoco dolce. 

  6. A questo punto, versa in padella il liquido di cottura dei molluschi e fai cuocere per qualche minuto.

  7. Aggiungi cozze e vongole nella padella con i pomodorini e mescola lasciando insaporire. Spegni il fornello, aggiusta di sale e pepe e servi il tuo sautè di cozze e vongole con una bella spolverata di prezzemolo fresco.

Servire con crostini di pane croccanti

Il sauté di cozze e vongole è ancora più buono se servito con dei crostini di pane caldo. I tuoi ospiti potranno intingerli direttamente nel delizioso sughetto e apprezzeranno ancora di più il piatto. Taglia del pane a listarelle e mettilo in una pirofila coperta di carta forno. Condisci il pane con un filo d’olio e un trito di erbe aromatiche e inforna fino a quando non sarà bello dorato. I tuoi crostini casalinghi saranno pronti in pochi minuti. 

Gli errori da non fare

Come hai visto il sauté è un piatto semplice e gustoso, che rischia di non riuscire bene se gli ingredienti non sono buoni.

I peggiori passi falsi con questo piatto si commettono in pescheria. Le vongole, per esempio, non dovrebbero essere aperte. Al momento del lavaggio, butta via tutte quelle aperte perché sono morte. La stessa selezione dovrai farla dopo il passaggio in padella. Se le vongole non si aprono sul fuoco, eliminale perché anche in questo caso non sono adatte al consumo.

Vongole frescheHDGetty Images

La stessa cura va prestata anche alle cozze, che devono essere fresche e ben pulite. Le cozze che non si aprono o hanno il guscio rotto eliminale senza problemi.

Un’ultima accortezza riguarda la pentola e i tempi di cottura. Non usare una padella troppo piccola, concedi ai molluschi tutto lo spazio necessario per aprirsi senza ammassarsi e toglili non appena si schiudono. Se aspetti che le cozze si aprano tutte, potresti incappare nel brutto effetto “mollusco gommoso”. Quando noti alcune cozze già aperte mentre le altre sono chiuse, toglile dal fuoco e lascia che le altre si schiudano.

Infine, l’ultimo passaggio a cui fare attenzione riguarda la salatura. Entrambi i molluschi sono già piuttosto sapidi, proprio come il loro liquido di cottura. Evita di salare il sauté di cozze e vongole prima di portarlo in tavola. Ti basta assaggiare il brodetto e aggiungere un pizzico di sale solo se ti sembra un po’ insapore.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.