Stai leggendo: L'ex batterista di Beyoncé la accusa di stregoneria (e non solo)

Letto: {{progress}}

L'ex batterista di Beyoncé la accusa di stregoneria (e non solo)

Hanno del surreale le accuse mosse a Beyoncé da Kimberly Thompson, sua ex batterista. La Thompson ha chiesto un ordine restrittivo per la cantante, accusandola di stregoniera, molestie e molto altro.

10 condivisioni 0 commenti

Beyoncé finisce nel mirino, a cause di alcune accuse piuttosto singolari.

Come riportato da PageSix, TheBlast e molti altri tabloid, l'ex batterista Kimberly Thompson sostiene che la popstar abbia avuto nei suoi riguardi dei comportamenti altamente irrispettosi e pericolosi, al punto che ha chiesto per lei un ordine restrittivo - a onor del vero le è stato negato - non sentendosi al sicuro.

La notizia sta circolando in Rete ormai da diverse ore. La Thompson sostiene di aver suonato nella band di Beyoncé per ben 7 anni e che in quel periodo la cantante praticava "stregoneria estrema" con "incantesimi a sfondo sessuale". Secondo la batterista, grazie ai suoi oscuri poteri Beyoncé era addirittura in grado di controllare le sue finanze e manovrare i suoi comportamenti.

La Thompson avrebbe dichiarato, inoltre, che la cantante ha ucciso il suo gatto.

Sui social si leggono tanti commenti inerenti questa faccenda, che suona controversa e a molti perfino divertente.

"Quando ho letto delle accuse di magia nera a Beyoncé ho subito pensato a quando mi sono accorto che l'anagramma di Lemonade è Demon Ale", ha scritto qualcuno.

Altri hanno ironizzato sulle accuse di stregoneria mosse alla popstar riproponendo vecchie immagini "a tema" di alcuni suoi videoclip.

L'udienza per una nuova richiesta di ordine restrittivo contro Beyoncé è fissata per il prossimo 11 ottobre, e ovviamente entrambe le parti sono state contattate dai media per rilasciare un commento. Per il momento, non sono trapelate dichiarazioni.

Come andrà a finire questa vicenda così paradossale?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.