Stai leggendo: Cipolline in agrodolce: tanti modi per cucinarle, come conservarle

Letto: {{progress}}

Cipolline in agrodolce: tanti modi per cucinarle, come conservarle

Le cipolline in agrodolce rappresentano un ottimo contorno, aperitivo o antipasto veloce. Sono spesso preparate con le cipolline borettane, sia in padella che in forno e utilizzando diversi ingredienti, tra cui l’aceto di vino bianco e quello balsamico.

Cipolline iStock

0 condivisioni 0 commenti

Le cipolline in agrodolce possono essere preparate soprattutto con le cosiddette cipolline borettane, ovvero quelle cipolline bianche e piccole che possono essere cucinate sia al forno che in padella, sia con aceto di vino bianco che balsamico: sono, infatti, diversi i modi per gustare al meglio questo piatto semplice da fare. Le cipolline in agrodolce possono rappresentare un antipasto, un contorno o un aperitivo facile e veloce da preparare.

La scelta del tipo di cipolle ricade spesso sulle borettane, in quanto è la varietà maggiormente utilizzata: note per la loro bontà, oltre che per la loro forma schiacciata, non necessitano di essere tagliate per la preparazione del piatto in questione. Scopriamo alcune ricette per la preparazione delle cipolline in agrodolce da conservare o gustare immediatamente.

Cipolline in agrodolce con aceto di vino bianco

CipollineHDiStock

Informazioni

Ingredienti

  • Cipolline Borettane 1 chilogrammo
  • Aceto di vino bianco 200 grammi
  • Zucchero di canna 60 grammi
  • Acqua 300 grammi
  • Olio extravergine di oliva 30 grammi
  • Sale 10 grammi

Preparazione

  1. Prima di tutto, lavate le cipolline borettane

  2. Eliminate la buccia

  3. Mettete le cipolline in una padella larga con dell’olio extravergine di oliva

  4. Fate rosolare

  5. Intiepidite l’acqua

  6. Mescolate lo zucchero

  7. Aggiungete l’aceto di vino bianco nella padella

  8. Aggiungete dell’acqua tiepida

  9. Abbassate la fiamma

  10. Aggiunge del sale

  11. Fate cuocere in modo lento per circa mezz’ora

  12. Alzate la fiamma a cottura terminata per far diminuire il liquido della cottura

  13. Servite tiepide

Cipolline in agrodolce con aceto balsamico

Cipolline in agrodolceHDiStock

Questo piatto può essere preparato non solo con l’aceto di vino bianco, ma anche con l’aceto balsamico. Le cipolline in agrodolce sono una ricetta facile, da gustare sia calda che fredda.

Informazioni

Ingredienti

  • Aceto balsamico 50 grammi
  • Cipolline Borettane 300 grammi
  • Miele di castagno 80 grammi
  • Sale fino

Preparazione

  1. Per preparare le cipolline in agrodolce con aceto balsamico, in una padella, versate del miele di castagno

  2. Aggiungete le cipolline

  3. Fate sciogliere del tutto il miele, facendo caramellare le cipolline per 5 minuti

  4. Mescolate spesso

  5. Aggiungete sale e aceto balsamico

  6. Mescolando, fate cuocere finché la salsa diventa densa

  7. Cuocete per circa 20 minuti

  8. Servite le cipolline caramellate con la salsa

Cipolline in agrodolce con burro

Cipolline con burroHDiStock

È possibile preparare le cipolline in agrodolce con burro, oltre che senza. Vediamo come.

Informazioni

Ingredienti

  • Cipolline 500 grammi
  • Zucchero 3 cucchiai
  • Aceto di vino bianco 1 bicchiere
  • Burro 20 grammi
  • Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio
  • Brodo vegetale 1 mestolo
  • Sale

Preparazione

  1. Fate sciogliere il burro insieme all’olio extravergine d’oliva in una padella antiaderente

  2. Una volta fatto ciò, aggiungete le cipolline da far saltare

  3. Continuate a cucinare, aiutandovi con un mestolo di brodo vegetale

  4. Fate cuocere per circa 10 minuti, coprendo la padella con un coperchio

  5. Aggiungete lo zucchero

  6. Sfumate con l’aceto di vino bianco

  7. Salate

  8. Procedete con la cottura finché non si addensa il tutto

  9. Servite come preferite, calde o fredde

Cipolline in agrodolce con uvetta

Uvetta seccaHDiStock

Le cipolline in agrodolce sono ottime anche con l’uvetta e da preparare in padella.

Informazioni

Ingredienti

  • Cipolline Borettane 600 grammi
  • Uva secca 40 grammi
  • Zucchero di canna 2 cucchiaini
  • Aceto 1 cucchiaio
  • Burro 50 grammi

Preparazione

  1. Per le cipolline in agrodolce fatte in casa, fate sciogliere 30 grammi di burro in una padella

  2. Mettete in acqua tiepida l’uva secca

  3. Unite le cipolline, l’uvetta e lo zucchero di canna

  4. Aggiungete acqua per un terzo della padella

  5. Fate scaldare

  6. Abbassate la fiamma, una volta raggiunto il bollore

  7. Coprite la padella

  8. Aggiungete l’aceto e 20 grammi di burro a cottura ultimata

  9. Permettete al liquido di assorbirsi

  10. Servite

Cipolle borettane, da dove arrivano e quali sono?
Cipolline borettaneHDiStock

Le cipolle borettane hanno origini emiliane: vengono, infatti, coltivate a Boretto, in provincia di Reggio Emilia. Esistono diverse tipologie di cipolle che si distinguono per dimensione, forma e colore della buccia: la varietà in questione – la più utilizzata per preparare le cipolline in agrodolce – sono di piccole dimensioni e presentano un bulbo appiattito.

Dal gusto dolce e forte, si prestano ad essere inserite in diversi menu e ricette: questo piatto può essere preparato con aceto di vino bianco, con aceto balsamico, con burro e con uvetta, ma le cipolline in agrodolce possono essere cucinate anche con aceto di mele, vino rosso, pomodoro e tutto ciò che più vi piace.

Meglio tagliate o intere?

CipollineHDiStock

Le cipolle si prestano molto ad essere cucinate in agrodolce. Per questo tipo di ricette, si utilizzano maggiormente quelle borettane: cipolline che non necessitano di essere tagliate e che possono essere preparate intere, in quanto di piccole dimensioni.

C’è, invece, chi preferisce consumare le cipolle bianche e le cipolle rosse: in questo caso, sbucciatele e tagliatele a fettine, oppure in spicchi. Il procedimento per la cottura sarà, poi, uguale a quello esposto nelle ricette precedenti. Oltre che in padella, inoltre, le cipolline in agrodolce possono essere preparate al forno, cuocendole a 200°C per un’ora circa.

Cipolline in agrodolce da conservare nei vasetti

Cipolline in vasettoHDiStock

Infine, come conservare le cipolline in agrodolce? È possibile riporle in un vasetto ben chiuso: possono, infatti, essere conservate in frigorifero per 2-3 giorni. Prima di servirle, non dimenticate, però, di lasciarle mezz’ora circa a temperatura ambiente o di riscaldarle in padella.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.