Stai leggendo: Roberto Burioni, un tweet sulle donne brutte scatena il putiferio

Letto: {{progress}}

Roberto Burioni, un tweet sulle donne brutte scatena il putiferio

Roberto Burioni ha pensato di dire la propria sulle donne più o meno avvenenti, ma il suo tweet ha scatenato un'ovvia tempesta di commenti e proteste.

Tre donne stupite Getty Images

2 condivisioni 1 commento

Un tweet del virologo Roberto Burioni ha scatenato (comprensibilmente) il putiferio.

Burioni si è lasciato andare a un commento decisamente scioccante sul proprio punto di vista riguardo le “belle donne” relativo a un articolo di Vanity Fair.

Quando in giro vedo una donna brutta la guardo sempre con attenzione. Nel 99,9 per cento dei casi mi rendo conto che se si curasse, se dimagrisse e via dicendo non diventerebbe bella, ma certo di aspetto non sgradevole. Una volta che si è non sgradevoli la partita è aperta. Fidatevi.

Le parole di Burioni hanno sollevato l’indignazione dei web e sono stati tantissimi i commenti duri contro Burioni e la sua uscita sessista.

Non è mancata neanche qualche battuta ironica, che giustifica il virologo (uscendo dall'area sessista ed estendendo il discorso anche agli uomini).

Il virologo ha pensato di rispondere e chiarire il suo pensiero, spiegando di essere stato frainteso. 

Una ragazza scrive a Ester Viola lamentandosi perché le brutte non trovano l’amore. Io le rispondo dicendo che le brutte (e i brutti) sostanzialmente non esistono.

Ma la tempesta contro Burioni si è tutt’altro che affievolita.

I tempi sono cambiati e con l’era #MeToo l’arena pubblica (ovvero 2.0) non tollera più, fortunatamente, alcun commento di questo genere.

Voi come la pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE