Stai leggendo: Emmy 2018: in sala c'era anche Teddy Perkins, alter ego di Donald Glover in Atlanta

Letto: {{progress}}

Emmy 2018: in sala c'era anche Teddy Perkins, alter ego di Donald Glover in Atlanta

Una cerimonia di premiazione avvolta nel mistero: Teddy Perkins, alter ego inquietante di Donald Glover nella serie Atlanta, è apparso nel pubblico, e nessuno sa chi fosse ad impersonarlo.

Teddy Perkins e l'attore Donald Glover Getty Images, FX

0 condivisioni 0 commenti

Donald Glover ed il cast di Atlanta hanno riempito di mistero la serata degli Emmy, consegnati qualche ora fa in quel di Hollywood.

Durante le premiazioni, infatti, ha colto l’attenzione di tutti un personaggio a dir poco curioso (leggete: “inquietante”) seduto in prima fila: un uomo vestito in velluto rosso, con capelli castani posticci ed una maschera dai lineamenti deformati (c’è chi ingenuamente l’ha paragonato a Michael Jackson), che si è alzato per congratularsi con Bill Hader quando questi è stato annunciato come vincitore dell’Emmy per la miglior interpretazione maschile in una serie comica (per il geniale Barry).

I fan della serie Atlanta hanno subito riconosciuto le strane fattezze dell’ospite misterioso: era Teddy Perkins, protagonista di uno dei più chiacchierati episodi della seconda stagione dello show, ed interpretato da Donald Glover. Proprio quell’episodio ha ricevuto una nomination agli Emmy per la regia di Hiro Murai, ma ha perso contro il pilot de La fantastica signora Maisel, la serie trionfatrice della serata.

Subito si è pensato che sotto quel trucco pesante ci fosse proprio la star di Solo: A Star Wars Story, ma poco dopo l’attore si è presentato come nulla fosse al suo posto in sala.

Nell’aggiornare la notizia di questo curioso avvistamento, diversi giornali hanno dunque scritto che ad impersonare Teddy Perkins fosse un collega di Glover dal set di Atalanta, Lakeith Stanfield, ma quando anche lui è apparso in una foto insieme al misterioso Perkins e al rapper di This Is America, ogni certezza è crollata.

Chiunque fosse, è stato carino da parte sua congratularsi con Bill Hader, che ha sconfitto - tra gli altri - proprio Donald Glover!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.