Stai leggendo: Selvaggia Lucarelli attacca Laura Pausini: 'L'insulto sessista da una donna...'

Letto: {{progress}}

Selvaggia Lucarelli attacca Laura Pausini: 'L'insulto sessista da una donna...'

L’epiteto che Laura Pausini si è lasciata sfuggire durante un concerto non è passato inosservato a Selvaggia Lucarelli, che ha scritto un post al vetriolo contro la cantante.

13 condivisioni 1 commento

Durante il concerto tenuto al Forum di Assago, Laura Pausini ha lanciato un insulto contro una sua ex amica mentre cantava Frasi a Metà. Quel “t***”neanche troppo sussurrato non è sfuggito a nessuno. Durante l’esibizione della sera successiva si è scusata, aggiungendo un discorso motivazionale. 

Ogni giorno leggo e sento critiche rivolte a ogni persona, non soltanto nei confronti di quelle famose. Questo discorso riguarda tutti noi. Ma voi chi ca*** siete? [...] Siate voi stessi, non abbiate paura.

Una persona che di certo non ha paura è Selvaggia Lucarelli, che via Facebook ha lanciato un’invettiva contro la cantante e l’insulto contro l’ex amica.

La Lucarelli ha precisato: “L’insulto sessista rivolto a una donna da una donna è sempre un insulto sessista”. E ha attaccato l’ultimo album della Pausini, definito “pessimo”.

Ecco il suo lungo post.

Ieri sera, durante il suo concerto milanese, Laura Pausini ha detto “t***” sul palco, rivolgendosi ad un’ex amica. Immagino che i “t***” a caso sulla sua bacheca FB non mancheranno quotidianamente e che non le piacciano. Immagino che desideri un mondo in cui non daranno a sua figlia della t*** perché si mette un rossetto rosso o esprime un qualunque pensiero. Immagino che quando rimproverava Bernardini, il conduttore di TV Talk, che qualche mese fa aveva parlato (innocentemente) di suoi “ammiccamenti sul palco” perché le sembrava cosa da non dire a una donna, intendesse dire che le sembrava un pensiero sessista. Ecco. L’insulto sessista rivolto a una donna da una donna è sempre un insulto sessista. E fa veramente pietà che una donna così esposta, così amata, così idolatrata, pensi bene di offendere un’altra donna rea di chissà quali peccati passati (e su un palco davanti a migliaia e miglia di ragazzine), chiamandola non b***, str***, infame. No. T***. Davvero pessima. Quasi quanto il suo ultimo album.

Come reagirà Laura Pausini? Le risponderà?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.