Stai leggendo: Outlander: 5 buoni motivi per avere uno spin-off su Lord John Grey

Letto: {{progress}}

Outlander: 5 buoni motivi per avere uno spin-off su Lord John Grey

Occhi azzurri, buono come il pane e perdipiù un Lord: John Grey ha tutte le carte in regola per avere uno spin-off tutto suo.

1 condivisione 0 commenti

Anche i Lord hanno dimestichezza con il concetto di "mai una gioia", soprattutto quando parliamo di Lord John Grey.

Il gentiluomo del diciottesimo secolo ha avuto la (s)fortuna d'incrociare il cammino di Jamie Fraser e, da quel momento, la sua vita non è stata più la stessa.

Invaghitosi del rosso scozzese, John Grey ha fatto tutto ciò che era in suo potere per aiutare Jamie e persino Claire, quando è giunto il momento.

Lo abbiamo conosciuto nel corso della terza stagione in qualità di direttore del carcere Ardsmuir, in cui Jamie è stato rinchiuso a seguito della tragica Battaglia di Culloden, e lo abbiamo spesso rivisto nel corso del tempo, sia a Helwater che in Giamaica (com'è piccolo il mondo).

L’impatto di questo personaggio (interpretato da David Berry) nella trama di Outlander, così come nella vita di Claire e Jamie, ha scatenato in noi una domanda: e se ci fosse la possibilità di uno spin-off su John Grey?

Non temete: abbiamo ben cinque motivazioni per avvalorare la nostra causa.

1 - I romanzi incentrati su John Grey

Neanche la Gabaldon è rimasta indifferente al fascino di un Lord, motivo per il quale si è sentita in dovere di dedicargli un'intera serie spin-off costituita da quattro romanzi: il primo è stato Lord John and the Hellfire Club (1998), a cui sono seguiti Lord John and the Private Matter (2003), Lord John and the Brotherhood of the Blade (2007) eThe Scottish Prisoner (2011).

Copertina di The Scottish PrisonerBantam
The Scottish Prisoner, di Diana Gabaldon

Tutto ebbe inizio anni fa, quando alla Gabaldon fu chiesto di scrivere un racconto per un'antologia britannica il cui genere rispecchiasse il giallo storico.

Lord John è un personaggio affascinante. Lo definirei un fungo, cioè una di quelle persone inaspettate che spuntano fuori dal nulla e che scompaiono in punta di piedi.

Oltre ai romanzi che appartengono alla serie, l’autrice ha raccolto nel corso del tempo una serie di novelle stand-alone, quali: Lord John and the Hellfire Club, A Plague of Zombies, Lord John and the Haunted Soldier, Lord John and the Succubus, Lord John and the Custom of the Army e Down These Strange Streets.

Punto focale di questa serie spin-off, dunque, è il mistero.

2 - John Grey aka Sherlock

Vi siete mai chiesti come sarebbe stato Sherlock Holmes nel diciottesimo secolo?

Anche Outlander ha i suoi misteri e quale miglior pretesto di questo per scegliere un detective sofisticato che vada alla ricerca della verità?

Nonostante Outlander venga classificata come una serie televisiva storica il cui perno ruota attorno ai viaggi nel tempo, la storyline di John Grey scelta dall'autrice Diana Gabaldon si basa su contesti storici reali conditi con una spruzzata di misteri.

Non diciamo che John Grey debba indossare un deerstalker (cappello a doppia visiera) come Sherlock, ma potrebbe quantomeno affinare l'olfatto e seguire alcune piste riguardo problemi (o omicidi) che tempestano la contea inglese. Ce lo vedete a rincorrere i delinquenti a cavallo?

3 - Il piccolo Lord

David Berry in posa come John GreyStarz
Lord John Grey

Facciamo un salto nella seconda stagione: poco prima della Battaglia di Culloden, nell'accampamento scozzese arriva un giovanissimo inglese che dichiara di essere John Grey. All'epoca era soltanto un ragazzino che, pur di salvare la virtù di una donna, ha messo a repentaglio la propria vita e i propri valori.

Ma cosa è accaduto a John una volta scampato alla minaccia scozzese? Sarebbe interessante avvicinarsi alla formazione ricevuta nel corso dell'adolescenza e analizzare il rapporto con la famiglia, uno spunto che nei romanzi della Gabaldon è presente.

In un'ipotetica serie spin-off, sarebbe interessante rivedere Oscar Kennedy, che ha interpretato John da ragazzo, e utilizzare alcuni flashback per far luce sul suo passato.

4 - John Grey e l'amour

E con questo paragrafo ci rialliacciamo all'introduzione di questo articolo.

Come tutti sappiamo, John si è invaghito di Jamie Fraser, un amore condannato a restare platonico per tutta la vita ma che ha risvegliato nel Lord una sorta di pace interiore.

John tiene legato JamieHDEW
John + Jamie = bromance?

Ma chi c'è stato prima di Jamie? Essere un omosessuale nel diciottesimo secolo era intesa come un'offesa da parte della società, per cui una serie spin-off ci darebbe modo di approfondire anche l'aspetto sentimentale di John. Anche se nessuno potrà mai essere all'altezza di Jamie Fraser.

5 - I crossover con Outlander

Parlando di Jamie, dovete sapere che c'erano moltissime scene tra lui e John all'interno dei romanzi Lord John and the Brotherhood of the Blade eThe Scottish Prisoner, molte più di quelle che gli autori di Outlander ci hanno poi mostrato nella terza stagione.

Quell'interazione maggiore sarebbe servita a giustificare meglio la stretta amicizia che ha poi unito i due uomini, ma ciò potrebbe anche significare che, in un'eventuale spin-off, Jamie Fraser potrebbe comparire. Sam Heughan, sei pronto a tornare indietro nel tempo anche tu?

Oltre a Jamie, una (ormai terza) possibilità potrebbe avercela anche Geillis Duncan, con la quale John interagisce a casa del Governatore durante la terza stagione.

Cosa ne pensa Ronald D. Moore?

E mentre noi raggruppiamo le idee - e le speranze - per uno spin-off, il produttore esecutivo di Outlander Ronald D. Moore aveva già risposto a una simile aspettativa nel 2015:

Non è un'idea da scartare, ma attualmente le nostre teste sono focalizzate sulla seconda stagione [di Outlander, n.d.r.]. Vedremo cosa accadrà a Lord Grey.

Siamo in attesa della quarta stagione e la storyline di Lord Grey, a nostro parere, si è bellamente delineata. Che il progetto possa realmente realizzarsi?

Staremo a vedere!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.