Stai leggendo: X Factor 2018: il diario di bordo della seconda puntata di Audition

Letto: {{progress}}

X Factor 2018: il diario di bordo della seconda puntata di Audition

Eccoci arrivati ad una nuova puntata di questa attesissima e controversa edizione di X Factor Italia. Scopriamo e commentiamo insieme tutto quello che accadrà stasera, durante la seconda parte delle Audition!

6 condivisioni 0 commenti

X Factor Italia è tornato su Sky Uno da una settimana soltanto, eppure sono già numerosi i talenti che hanno catturato l'attenzione di giudici e telespettatori.

Giovedì scorso è infatti andata in onda la prima puntata di questa nuova stagione, introdotta dalle parole di Alessandro Cattelan che ha spiegato la posizione del programma rispetto alla delicata vicenda che ha coinvolto Asia Argento, volto nuovo al tavolo dei giudici. Audition, boot camp e home visit saranno trasmessi in versione integrale, per rispetto e tutela nei confronti dei cantanti e di tutti coloro che lavorano dietro le quinte. Ai live sarà invece presente un nuovo giudice, che prenderà il posto di Asia Argento.

Perché vogliamo che nessuna polemica o fatto al di fuori del nostro programma possano distogliere l’attenzione dalla musica e dai talenti che per 8 puntate si daranno battaglia. 

Polemiche a parte, nel corso della prima puntata hanno calcato il palco di X Factor artisti emozionanti, commoventi e - in certi casi - anche piuttosto divertenti. Per ora le Under Donne ci hanno regalato molte sorprese, ma anche Alex Cliff, un diciannovenne che si è presentato con il volto nascosto da una maschera, ha lasciato tutti a bocca aperta.

Riusciremo ad ascoltare anche stasera degli artisti tanto talentuosi? Chi, tra loro, conquisterà i cuori di Asia Argento, Fedez, Mara Maionchi e Manuel Agnelli?

Dopo l'arrivo delle 4 immancabili, imprescindibili tazze targate X Factor, Alessandro introduce la nostra straordinaria giuria, pronta anche stasera ad individuare i possessori del cosiddetto fattore X.

A questo punto, è tempo di cominciare!

Renza Castelli, 29 anni, dalla toscana con Bob Marley

I giudici lo hanno detto: quest'anno a loro non interessano cover fatte bene. Ci vuole una marcia in più. Che questa musicista, durante la performance di Wait in Vain di Bob Marley, dimostra immediatamente di avere. Mara è in lacrime e il pubblico è in delirio. Renza si merita una standing ovation e i complimenti di Asia Argento, che la considera super raffinata ed elegante:

Sembravi Joni Mitchell che canta Bob Marley

Manuel e Fedez sono concisi: due sì da parte loro. Che si uniscono a quelli di Asia e Mara. Forza Renza!

Davide Ciliento, 35 anni, "Mi manda la Pausini"

Davide si presenta ai giudici spiegando di essere stato invitato a presentarsi ad X Factor Italia da Laura Pausini in persona. Il brano scelto è un classicone degli U2, Pride. Il pubblico apprezza, i giudici paiono perplessi. Secondo Fedez ha un metodo di canto troppo urlato. Inoltre, l'esibizione non gli è piaciuta affatto. Mara è dello stesso parere. Anche per Asia è stata una performance troppo standard.

Stiamo cercando personalità e unicità. Io queste cose in te, non le ho trovate

aggiunge Manuel. Non c'è Pausini che tenga: per Davide, purtroppo, arrivano 4 no.

Samuele Franco, 22 anni, animatore

Non è facile confrontarsi con dei mostri sacri come i Queen. Se poi si tratta di Bohemian  Rhapsody, sarebbe lecito parlare di scelta quasi suicida. Niente da fare per il simpatico Samuele: anche stavolta, 4 no.

Shades, la prima band della serata

America, indimenticabile hit di una straordinaria Gianna Nannini d'annata, è il brano con cui si presentano questi giovanissimi ragazzi. Le facce dei giudici non lasciano intravedere nulla di buono. Anche stavolta, una sfilza di no. Riuscirà il prossimo o la prossima concorrente ad invertire questa tendenza?

Camilla Musso, 16 anni, la ragazza con i capelli nero-grigi

Camilla arriva da Asti con tutta la famiglia al seguito: mamma, papà, fidanzato, zio e zia. E non vede l'ora di essere ascoltata da pubblico e giudici. Con La sera dei miracoli di Lucio Dalla e un timbro straordinariamente particolare, crea immediatamente un'atmosfera intima e magica. Nessuno, tra i 4 giudici, riesce a trattenere le lacrime. E il pubblico sembra d'accordo con loro. Questa ragazzina ha davvero fatto un piccolo miracolo.

La tua interpretazione era perfetta. Ed è la cosa che conta di più

spiega Manuel Agnelli.

Ci hai veramente toccato il cuore

chiosa Fedez. Asia riesce a stento ad esprimere i l suo giudizio:

Hai mille anime dentro. Hai veramente l'X Factor!

Finalmente, dopo tanti giudizi negativi, tornano 4 meritatissimi sì. Brava Camilla!

Angelo Oliva, 60 anni, e il suo secondo tentativo

"Pubblico vi adoro!" Queste le parole del redivivo Angelo, reduce da una passata audizione finita non troppo bene. Ma stasera il riccioluto cantante è pronto a riscattarsi e sembra non avere alcuna intenzione di insultare i giudici, come l'anno scorso. Se bruciasse la città di Massimo Ranieri è il pezzo scelto per il suo - speriamo - trionfale ritorno. Stavolta il pubblico è interamente dalla sua parte e gli riserva addirittura una standing ovation!

Dì la verità: se bruciasse la città, tu vorresti che io fossi là!

commenta Manuel, riferendosi ai loro "fumantini" trascorsi. Asia appare un po' intimorita nel giudicarlo e lo liquida con un timido "non è il mio genere". Ma il nostro Angelo, è un provocatore nato e non ha nessunissima intenzione di sentirsi dire che non è intonato, così lancia una sfida ai giudici: se gli daranno 4 sì, non si presenterà ai Boot Camp. Asia, Fedez, Mara e Manuel decidono di non lasciarsi scappare quest'occasione e dopo avergli fatto firmare un accordo, gli gridano all'unisono i loro 4 sì!

I Novel, una band da hit estiva

Ecco 4 ragazzi dalle idee chiare, che si presentano con un inedito - dal titolo Gigabyte - che loro definiscono una hit estiva. Al pubblico piacciono, a Mara anche. Fedez invece è combattuto: l'approccio alla scrittura non gli è andato giù, ma ha comunque sentito una vocalità e un suono validi che lo portano a dare loro un sì.

Asia invece è irremovibile: il loro brano manca di anima, per lei è dunque un no. Manuel sembra essere d'accordo con l'attrice: a suo avviso, questo pezzo è irritante e quella dei Novel, non è musica. Con due no, la band è costretta purtroppo a tornare a casa.

Cristian Toppeta, Paolo Medda, Diego Belfiore

Il falsetto del primo non convince i giudici. Il brano sarà anche stato apprezzato in Argentina, come ha spiegato Cristian, ma da questa parte del globo, per lui non c'è nulla da fare. 4 no!

Paolo Medda, 42 anni, riceve lo stesso trattamento. 4 no anche per il rapper!

Ostenta sicurezza il giovanissimo Diego, ma le cose non vanno come sperato. Secondo Fedez deve maturare ancora. "Devi imparare a scrivere" gli intima Manuel, senza mezze misure. Anche in questo caso, 4 rifiuti.

Anastasio, 21 anni, il trapper di Meta di Sorrento

La scrittura è qualcosa di terapeutico per questo autore, che si esibisce con un inedito intitolato La fine del mondo. Un brano duro e coinvolgente, scritto - secondo Manuel - a causa di una vera esigenza di esprimersi. Di un reale bisogno di raccontare qualcosa.

È quello che io voglio. Grazie!

commenta Asia. Ma il parere più temuto, è forse quello dell'unico rapper in giuria. Il quale non gli risparmia qualche critica, ma lo definisce comunque una vera penna:

Non ho mai trovato una persona che scrive così ad X Factor. 

E dopo i complimenti di Fedez, arrivano finalmente i 4 sacrosanti sì!

Gerardo Carmine Gargiulo, 68 anni portati alla grande

Dopo il graditissimo ingresso di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale, ospite al tavolo dei giudici, ecco presentarsi sul palco di X Factor un avvocato civilista, ma anche penalista, che garantisce di aver bazzicato parecchio nel mondo della musica.

Ma Una Gita sul Po' (con tanto di coretto poroppopò) pare non coinvolgere i giudici. Lodo è confuso, anche se ha apprezzato il balletto. Ma una cosa la vuole dire.

Come avvocato devi essere straordinario. Credo che durante le tue arringhe, i reati vadano in prescrizione.

3 no per l'avvocato ed un unico - inspiegabile - sì: quello di Fedez!

Alessandro Casini, 25 anni, e l'inedito Uomini che amano le donne

Alessandro, in arte Alo, ha una grande passione per le dive del pop. Fin da piccolo ha sempre avuto chiara la sua identità, ma durante la sua adolescenza ha subito molte cattiverie gratuite. Ora però non ha intenzione di rimuginare sul passato ed è pronto a mangiarsi il palco di X Factor con l'inedito Uomini che amano le donne.

Il ritornello travolgente accende il pubblico. Ma il groove di Alo appassiona anche i giudici, che apprezzano l'arrangiamento ma, soprattutto, il testo: attuale, leggero ma non superficiale. In una parola: efficace.

Ti ringrazio per la splendida sorpresa!

commenta Lodo, prima di annunciare il verdetto finale: 4, stra-meritati, sì!

Luna Melis, 16 anni, dalla provincia di Cagliari

Una cascata di capelli ricci ricopre questa giovane artista - arrivata in compagnia del padre musicista - che si mette al piano per riproporre Bang bang nella versione di Dua Lipa e Ariana Grande. Standing ovation e apprezzamenti unanimi dei giudici.

Canti, suoni, rappi, hai un talento innegabile!

Con un pizzico di personalità in più, secondo Fedez, quella di Luna sarebbe stata un'esibizione perfetta. Ci sarà ancora da imparare, ma per Luna, nel frattempo, arrivano 4 sì!

Danilo Turco, 28 anni, in arte Danjlo, i Dequivers e Luca Rattotti, 25 anni

I giudici non hanno la certezza di dove arriverà il rapper Danilo, ma intanto gli riservano 4 giudizi positivi. 

Stessa ottima sorte per la band dei Dequivers.

Si chiude in bellezza questa carrellata di artisti: la performance intima e romantica di Luca, che si accompagna alla chitarra, spinge i giudici a volerlo rivedere. 4 sì anche per lui!

Anna Boconcello, 18 anni, tra pianoforte e Loredana Bertè

Il personale arrangiamento dell'iconico brano di Loredana Bertè, E la luna bussò, non ottiene il successo sperato da questa giovane pianista. Per Asia Argento il risultato è stato strambo, privo di vissuto. Anche secondo Manuel, c'è bisogno di più tempo; Mara e Fedez la pensano allo stesso modo. Anna è affranta dall'inaspettato parere negativo dei giudici, ma Asia la consola:

Hai tutto il tempo del mondo!

Insomma, nonostante tutto i giudici sono sicuri che questa musicista avrà modo di sviluppare il suo talento. Avanti tutta Anna!

I Red Bricks Foundation e il loro sound british

Ecco finalmente un'altra band. Che prende il nome dai mattoncini rossi, tipici delle abitazioni inglesi. Lorenzo, Claudio, Marco e Jacopo salgono sul palco con un inedito, "I Wanna Play with Your Heart".

Il frontman del gruppo incuriosisce subito Mara, Asia, Manuel e Fedez per il suo aspetto rock, alla Jim Morrison. A fare il resto, ci pensa il brano, che travolge il pubblico ed alcuni tra i giudici.

Ineluttabilmente sì!

dichiara un'entusiasta Asia Argento. Manuel è d'accordissimo con la collega e amica. Di tutt'altra opinione è invece Fedez, che rifila ai musicisti un inesorabile no. A questo punto la responsabilità è tutta nelle mani di Mara. Che vuole dare alla band una possibilità. E con tre sì, i I Red Bricks Foundation continuano il loro percorso all'interno di X Factor! 

Isotta Carapelli, 26 anni e il confronto con Adele

Isotta spera di incantare i giudici con Million Years Ago di Adele. Il sogno di questa ragazza è infatti quello di trasformare la sua passione in un lavoro. 

Portare Adele è sempre una scelta scellerata e autolesionista

esordisce Fedez, che come spesso accade, "la tocca piano". Secondo lui e Mara, Isotta non è stata assolutamente all'altezza del pezzo e il loro giudizio è insindacabilmente negativo. Manuel la farebbe andare avanti, ma anche per Asia, non c'è storia. Colpa di un brano sbagliato. E con 3 no, Isotta Carapelli è costretta a tornare nella sua Siena.

Simone Geri, 30 anni, l'attore porno

Non capita tutti i giorni di vedere sul palco di X Factor un attore porno, che ha lavorato con artisti del calibro di Rocco Siffredi. E non capita tutti i giorni che un porno divo, davanti al pubblico di X Factor, annunci di essere stato a casa di Fedez. Proprio così. Il rapper rimane spiazzato, i colleghi sghignazzano sadici.

Ma la spiegazione, purtroppo per Manuel Agnelli, è più semplice e meno divertente del previsto. A quanto pare Fedez, tempo addietro, aveva condiviso una storia in cui appariva il documentario sulla vita di Rocco Siffredi. E Simone era nel documentario. 

Chiarita la dinamica di questa conoscenza, Simone spiega la sua presenza a X Factor: il blues. E con Pugni Chiusi, dei Ribelli, prova a conquistarsi un posto nel cuore dei giudici. Ma il pubblico lo interrompe immediatamente. 

Sei inadatto al canto

lo gela Mara. Il sì di Manuel è per la simpatia, ma rimane anche l'unico. A Simone non resta che tornare sui set a luci rosse. Nei quali sicuramente, regalerà molte soddisfazioni.

Leonardo Parmeggiani, 19 anni, il musicista autodidatta

Leonardo suona da quando aveva 10 anni, ma in tutto questo tempo non ha mai preso lezioni di canto: è un musicista autodidatta, che ama cantare ad occhi chiusi.

Il suo obiettivo è quello di vivere di musica e con Fly me to the moon, di Frank Sinatra, è pronto a giocarsi la sua occasione sul palco di X Factor. 

Un timbro graffiante e delicato allo stesso tempo, cattura Asia e Mara fin dalle prime note. 

Sei forte, m*****cci tua

È il giudizio appassionato della nostra amatissima Maionchi. Manuel è molto curioso di ascoltarlo nuovamente e per Asia, la sua voce, ha avuto il merito di trasportarla in un'altra dimensione. 

Abbiamo bisogno di te qua dentro

gli assicura Fedez, che stavolta è riuscito a trattenere le lacrime. Che si stia inaridendo?

E su questo dubbio amletico, si conclude questa seconda puntata di X Factor 2018. Noi vi diamo appuntamento a giovedì prossimo, con la terza parte delle audizioni.

Perché la strada da fare è ancora lunga!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.