Stai leggendo: Il Principe William svela il suo lato più umano: 'Anche io ho avuto problemi di salute mentale'

Letto: {{progress}}

Il Principe William svela il suo lato più umano: 'Anche io ho avuto problemi di salute mentale'

In occasione del lancio di un nuovo portale per migliorare le condizioni di salute mentale sul lavoro, il Principe William ha rivelato di aver avuto lui stesso dei problemi emotivi quando prestava servizio su un'ambulanza aerea in Angola.

16 condivisioni 0 commenti

Il Principe William ha spesso sottolineato l'importanza della salute mentale nei bambini e negli adulti, supportato dalla moglie Kate e dal fratello Harry.

Proprio in queste ore, il primogenito di Carlo e Diana ha presenziato al lancio del portale Mental Health at Work, un sito che offre agli utenti risorse come documenti, blog e podcast che possono essere di supporto in presenza di problemi mentali derivati dal contesto lavorativo.

Questo progetto arriva in contemporanea alla diffusione di uno studio dell'organizzazione Mind - sempre legata alla Royal Foundation - che ha messo in evidenza dati allarmanti: il 48% dei lavoratori dipendenti del Regno Unito soffre di problemi di salute mentale legati al lavoro.

Come riportato da EOnline, William ha tenuto a ribadire l'importanza del benessere mentale raccontando la sua esperienza personale. Il Principe ha prestato diversi anni fa servizio come pilota di un'ambulanza aerea in Angola per la RAF (Royal Air Force), e quel periodo l'ha messo a dura prova da un punto di vista psicologico. Ecco cosa ha raccontato:

Vedi molte cose terribili ogni giorno e pensi che la vita sia così. Hai sempre a che fare con la disperazione, la tristezza e la disgrazia. La tensione si accumula e se non stai attento non riesci a smaltirla. Tu sei umano e molta gente si dimentica di queste battaglie, ti proteggi per fare il tuo lavoro ma, alla fine, qualcosa buca l'armatura.

Ovviamente, lo stesso vale per tutti gli ambienti lavorativi ed è proprio questo lo scopo di Mental Health at Work: incrementare le risorse delle aziende per aiutare i dipendenti a fronteggiare i loro problemi di salute mentale.

"Basta una persona per cambiare il modo in cui un'azienda si approccia alla salute mentale", ha concluso il Principe. La sua sensibilità e la grande empatia lo rendono sempre più simile alla madre Diana.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.