Stai leggendo: Abiti e make-up di Frida Kahlo, il suo guardaroba variopinto per la prima volta a Londra

Letto: {{progress}}

Abiti e make-up di Frida Kahlo, il suo guardaroba variopinto per la prima volta a Londra

La mostra più intima dedicata all'iconica artista messicana fino al 4 novembre al Victoria & Albert Museum.

Arriva a Londra Frida Kahlo: Making herself up, l'esibizione dei suoi oggetti più personali GettyImages

2 condivisioni 0 commenti

Di Frida Kalho s'è detto e scritto di tutto. Per non parlare delle sue opere, che continuano a fare il giro del mondo e attirano, ogni giorno – a oltre 64 anni dalla morte – milioni di occhi ammirati. Venerata per il suo stile ribelle, anticonformista e stravagante, l'artista messicana si è fatta portavoce di un nuovo modello di donna, emancipata e consapevole. Le sue frasi più belle, con il loro linguaggio diretto e sincero, sono state d'ispirazione per diverse generazioni.

Una vera icona del nostro tempo che, con la sua personalità passionale e tormentata, eccentrica e variopinta, ha saputo trovare nel colore una forma d'espressione al buio che sentiva dentro.

La sua esistenza, infatti, è stata una continua danza tra la vita e la morte, che l'ha costretta – fin da bambina – a confrontarsi con le limitazioni fisiche. Come la spina bifida – scambiata, inizialmente, per poliomelite – che l'ha quasi uccisa da piccola, lasciandole una gamba più esile dell'altra. O l'incidente che a 18 anni le provocò la rottura in tre punti della colonna vertebrale e la costrinse a circa 40 interventi chirurgici.

Da allora Frida è stata costretta a letto per lunghi periodi. Ed è proprio dal suo giaciglio che ha iniziato a percepire e creare la sua arte, riuscendo ad esprimere il mondo in una forma nuova. Grazie ad uno specchio sospeso sopra di lei, la giovane messicana riesce a vedere solo ciò che ha attorno, nella sua camera. E sono proprio queste piccole cose a diventare oggetto della sua arte: il suo volto, il suo letto. Perfino quel busto che, troppo stretto, cerca di intrappolarne la voglia di vivere.

Ora, per la prima volta da sempre, i suoi oggetti personali verranno esposti al pubblico fuori dal Messico. Lontani dalla sua Casa Azul, dove erano rimasti rinchiusi a chiave per oltre 50 anni. Indumenti, accessori, oggetti personali: Frida Kahlo: Making herself up è la mostra più intima mai realizzata in onore dell'artista. Qui potete ammirare il trailer dell'esposizione.

La mostra

Aperta al Victoria & Albert Museum di Londra fino al 4 novembre 2018 – curata da Claire Wilcox e sponsorizzata da Grosvenor Britain & Ireland – Frida Kahlo: Making herself up rappresenta un'occasione unica per riscoprire il suo guardaroba, che è forse la più grande espressione della sua identità.

D'ispirazione per centinaia di stilisti e amanti di moda, gli abiti di Frida erano il suo modo per combattere il dolore, attraverso il colore e l'allegria.

Dai gioielli ai vestiti Huipil – già indossati dalle donne Maya – al tradizionale abito Tehuana della società matriarcale messicana, al Victoria & Albert Museum si potranno ammirare anche l'immancabile busto e il tutore da gamba – decorati da lei stessa e in perfetto stile con il suo look. Oltre ad alcuni ritratti e a una selezione di cosmetici, tra cui il rossetto preferito dall'artista: Everything's Rosy di Revlon, con cui colorava di rosso quelle labbra incorniciate dagli iconici e intramontabili baffetti di peluria.

La mostra del Vittoria & Albert Museum di Londra su Frida KahloHDGettyImages
Frida Kahlo: Making herself up. Il tutore dell'artista in mostra a LondraHDGettyImages

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.