Stai leggendo: Cucinare in modo sano e leggero la cicoria catalogna

Letto: {{progress}}

Cucinare in modo sano e leggero la cicoria catalogna

Hai sempre evitato la cicoria catalogna per il suo sapore amarognolo? Ti svelo alcuni trucchetti e suggerimenti per togliere l'amaro di questo ortaggio e preparare piatti gustosi, sani e leggeri.

Verdura con foglie verdi iStock

4 condivisioni 0 commenti

Il mio primo "incontro" con la cicoria non è stato molto piacevole: infatti, lessata e passata in padella e poi servita come contorno, mi ha lasciato in bocca un sapore molto amaro. Ho deciso però di dare una seconda opportunità a questa verdura che, grazie proprio al gusto amaro, è un'alleata indiscussa del buon funzionamento del fegato. Quindi, ho provato una ricetta molto semplice - uova e cicoria- e me ne sono letteralmente innamorata: un piatto leggero, gustoso, facile da preparare e, soprattutto, non amaro.

La cicoria è conosciuta con molti nomi, alcuni dei più conosciuti sono cicoria catalogna o cicoria asparago. Ci sono anche molte altre varietà di questa verdura, che vengono raccolte in diversi periodi dell'anno: cicoria zuccherina di Trieste, Selvatica da campo, ciccoria Belga, rossa variegata di Chioggia ecc. In base alla forma, la cicoria viene chiamata anche radicchio.

Oltre al gusto, che può piacere o no, la cicoria è un ortaggio che aiuta a combattere la sonnolenza: infatti, in passato la radice veniva utilizzata al posto del caffè, soprattutto dalle persone meno abbienti.

Questa verdura ha un apporto calorico piuttosto basso, solo 10 kcal per un etto, dunque è un alimento indicato nei regimi alimentari di chi vuole perdere peso.

Le proprietà della cicoria catalogna
Con cosa abbinare la cicoria
Trucchi e consigli per togliere l'amaro dalla cicoria
Come cucinare la cicoria

Le proprietà della cicoria catalogna

Usata da tempo nella medicina ayurvedica, alla cicoria (soprattutto alle radici) vengono attribuite proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche. Ricca di acqua, la cicoria ha azione depurativa e disintossicante e la presenza di fibre favorisce il benessere intestinale, azionando come un leggero lassativo. Come tutte le verdure dal gusto amaro, la cicoria aiuta il funzionamento del fegato, stimolando soprattutto il flusso biliare.

Il consumo di cicoria apporta benefici in caso di stitichezza, glicemia e colesterolo alto, stanchezza, disturbi digestivi e carenza di vitamine e sali. Infatti, questa verdura è ricca di vitamina A e vitamina C, mentre il contenuto di sali minerali, come il calcio e il potassio, la rendono un ottimo alimento con delle proprietà rimineralizzanti, astringenti e toniche.

Infine, la cicoria è utile per combattere la sonnolenza e stimolare la concentrazione

Cicoria, pomodori e aglioHDiStock

A crudo

Della cicoria catalogna, a crudo, si possono mangiare i germogli, chiamati anche puntarelle. Elimina le foglie e lava sotto acqua fredda i germogli. Taglia a strisce e immergi per un'oretta in acqua ghiacciata con succo di limone. Scola e aggiungi nelle insalate, servi le puntarelle in pinzimonio oppure prepara una salsa di acciughe (le famose puntarelle alla romana): pesta nel mortaio (o nel mixer) delle acciughe con olio d'oliva, una goccia di aceto di vino bianco e dell'aglio fino a ottenere una crema. Per un contorno croccante, condisci le puntarelle solo prima di servire.

Cottura in acqua 

La cicoria bollita, cotta al vapore o nel forno a microonde è la base di partenza per molte altre preparazioni gustose. Per conservare il colore della cicoria, dopo aver lavato e tagliato le foglie, immergi per 30 minuti in acqua fredda con succo di limone. Porta a ebollizione dell'acqua, aggiungi la cicoria e fai cuocere per 10 minuti. Scola, condisci con dell'olio, del sale e del succo di limone e servi come contorno semplice. Puoi anche passare la cicoria in padella per alcuni minuti insieme a un cucchiaio d'olio, dell'aglio, del peperoncino e servire con purea di fave e crostoni di pane integrale.

Cottura nel forno a microonde

Per la cottura nel forno a microonde lava e taglia a pezzetti la cicoria. Metti in un contenitore adatto per il microonde, aggiungi mezzo bicchiere d'acqua, copri con l'apposito coperchio o con della pellicola per microonde. Fai cuocere a potenza media per 8 minuti (a metà cottura mescola), scola e condisci oppure usa per preparare della cicoria gratinata al forno.

Cottura al vapore

La cottura al vapore è la cottura più indicata per grande parte delle verdure, in quanto ci permette di conservare una buona parte dei nutrienti. Nell'apposito cestello metti la cicoria lavata bene e tagliata. Aggiungi nella pentola 2 cm di acqua salata fredda e sistema sopra il cestello (fai attenzione, la verdura non deve toccare l'acqua). Lascia cuocere per circa 15 minuti e usa per preparare dei contorni oppure come ripieno per delle torte salate, delle polpette o dei semplici contorni.

Purea di legumi con pane e verduraHDiStock

Torta rustica con cicoria

Con la cicoria cucinata in uno dei modi indicati sopra puoi preparare una deliziosa torta rustica, che puoi servire calda a cena e come secondo piatto oppure fredda, come antipasto. In una teglia da forno con i bordi alti srotola la pasta sfoglia light. In una ciotola sbatti leggermente 2 uova con un pizzico di sale, un pizzico di pepe nero, 2 cucchiai di latte scremato e 50 g di parmigiano grattugiato. Aggiungi 400 g di cicoria lessata e amalgama bene. Versa il composto, irrora con un cucchiaio di olio d'oliva e inforna nel forno caldo a 180°C per circa 40 minuti oppure fino a che la torta diventa leggermente dorata.

Teglia con sfoglia e verduraHDiStock

E tu come prepari la cicoria? Hai altri trucchetti per togliere l'amaro di questo ortaggio? Scrivici nei commenti.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.