Stai leggendo: Che cosa fare a settembre con i bambini

Letto: {{progress}}

Che cosa fare a settembre con i bambini

Tra ritorno a scuola e fine della bella stagione settembre può essere un mese difficile per i bambini. Ecco alcune idee creative per coinvolgerli e passare un po’ di tempo con loro.

Bambina con uva Istock

7 condivisioni 0 commenti

Settembre: per noi adulti è spesso tempo di bilanci, di nuovo inizio un po’ come se iniziasse un nuovo anno, ma per i bambini può essere un periodo un po’ triste perché le vacanze stanno per finire e l’inizio della scuola è dietro l’angolo. Ecco allora qualche idea per rendere questo mese un’occasione per stare insieme, facendo qualche gita e tanti lavoretti creativi che un po’ sanno ancora d’estate e un po’ ci proiettano verso i prossimi mesi.

Si va a scuola e all’asilo!

Bambini a scuolaHDIstock

Settembre nel calendario dei bambini coincide con l’inizio della scuola e se questo non è certo un appuntamento molto amato, è innegabile che i bambini adorano comprare le cose che gli serviranno durante l’anno. Coinvolgeteli nella scelta dello zaino e dell’astuccio, ascoltando anche le loro richieste: comprare poi penne e quaderni è sempre un momento divertente per loro!

Anche se i vostri bambini sono piccoli e vanno all’asilo dovrete preparare il set ricamato con il nome: scegliete insieme a loro la sacchetta con il disegno che più gli piace, se hanno un simbolo che li rappresenterà in classe scegliete insieme a loro come disegnarlo e ricamarlo. Sono piccoli gesti che li coinvolgeranno in questo momento di crescita.

Se i vostri bambini vanno a scuola, probabilmente dovrete etichettare con il loro nome tutto: penne, matite, pennarelli. Un’operazione per che voi genitori è un po’ una seccatura, ma se coinvolgete i bambini si trasformerà in un momento di condivisione e di divertimento! Potete decidere di scrivere il nome su un foglio che poi ritaglierete e incollerete con lo scotch e quindi chiedete a vostro figlio se preferisce un foglio bianco o di carta colorata, se vuole che il nome sia scritto con la penna nera o colorata e magari chiedetegli di fare un piccolo disegno su ogni etichetta, accanto al suo nome!

Un’altra ipotesi è quella di ricorrere a dei siti che vendono etichette adesive: mettetevi davanti al computer con vostro figlio e scegliete font, colori, icone e sfondi. Sarà un momento speciale per lui perché sentirà di potersi esprimere e dar sfogo alla fantasia. Se invece siete degli assi con i programmi di disegno potete anche pensare di disegnare voi l’etichetta seguendo le indicazioni di vostro figlio e stamparle usando la carta adesiva.

PortapenneHDIstock

Sempre in tema back to school potete decidere di preparare la scrivania nella cameretta di vostro figlio per quando dovrà farci i compiti: perché allora non realizzare insieme un portapenne creativo? Potete usare dei barattoli di latta che colorerete o ricoprirete di bastoncini del gelato dipinti insieme a vostro figlio.

Oppure potete prendere dei barattoli di vetro (vanno benissimo quelli riciclati dei sughi pronti o delle marmellate) e dipingerli con la vernice lavagna, in modo che si trasformino in una superficie da colorare e disegnare. Le possibilità sono tantissime, basterà dar sfogo alla fantasia!

Ancora un po’ di vacanza

PortafotoHDIstock

Se siete colti da nostalgia della vacanza potete catalogare eventuali conchiglie o rametti che avete raccolto durante le gite al mare o in montagna e realizzare qualche lavoretto creativo! Potete incollare rami, pigne o conchiglie su un portafoto, in cui poi inserirete uno scatto speciale delle vostre vacanze! Oppure potete usare rami e conchiglie per fare dei lavoretti segnavento da appendere in camera: ogni volta che un alito di vento entrerà, il vostro lavoretto tintinnerà ricordandovi le vacanze!

Segnavento con le conchiglieHDIstock

Infine, se amate il natale potete usare i rami raccolti per realizzare un alberello di Natale che, tra qualche mese, addobberà la camera dei vostri figli.

Alberello di nataleHDIstock

Anche in questo caso non ci sono regole! Dovete solo dar sfogo alla fantasia vostra e dei vostri figli: l’importante è passare del tempo insieme divertendovi con queste attività manuali!

Qualche gita

Festival delle mongolfiereHDFestival delle mongolfiere

Infine, settembre è anche un momento da dedicare a qualche gita fuoriporta! Le giornate sono ancora belle e qualche evasione nel fine settimana è il modo migliore per rendere il ritorno ai soliti ritmi un po’ più soft. Ecco allora tre idee per voi!

A Treviso c’è il Festival delle mongolfiere: l’1, il 2, l’8 e il 9 settembre si terrà un grande spettacolo. Per il terzo anno, nel cielo di Treviso voleranno tantissime mongolfiere. Una giornata all'insegna del divertimento con tanti laboratori e attività didattiche!

Mongolfiere anche a Ferrara, dal 7 al 16 settembre: tante proposte per grandi e piccini in grado di far stare con il naso all’insù diverse migliaia di persone, in questa manifestazione fra le più apprezzate d’Europa.

Infine vi raccomandiamo una visita a ARTEr.i.e. dei Piccoli ovvero il Paese dei Bammocci: sabato 8 e domenica 9 settembre, a Cantalupo in Sabina (RI) un intero paese si dedica ai bambini con laboratori didattici divisi per età. Una grande festa in cui i bambini possono giocare, dipingere, disegnare, recitare.

Tempo di uva

VendemmiaHDIstock

Settembre è sinonimo di grappoli d’uva e vendemmia e così, per tramandare ai bambini questo rituale che forse apparteneva più al nostro tempo perché non organizzare qualche attività a tema? Certo, chi ha una casa in campagna con qualche filare di viti può portare i bambini a fare la vendemmia: stare nelle tinozze a schiacciare l’uva con i piedi è di certo un’esperienza divertente e tutta nuova per i bambini, soprattutto se vivono in città.

Proprio per dare a tutti la possibilità di scoprire il rito della vendemmia, il Movimento del turismo del vino ha creato Cantine aperte in vendemmia: diverse aziende su tutto il territorio aprono le loro porte ai visitatori, organizzando spettacoli ed eventi e permettendo ai bambini di sperimentare la vendemmia. Consultate il sito per trovare le aziende agricole vicine a voi che aderiscono all’iniziativa!

Grappolo coi turaccioliHDIstock

Un’idea più casalinga è realizzare lavoretti con protagonista l’uva da appendere in cameretta o in cucina. Potete disegnarla oppure realizzare un grappolo d’uva incollando fra loro i tappi di sughero, per un lavoretto 3D.

Un’altra idea è usare un tappo di sughero come uno stampino: intingendo l’estremità nella pittura si può usare per fare gli acini su un foglio. Oppure ancora potete prendere della carta viola, strapparla e realizzare tante palline da incollare su un foglio formando il grappolo d’uva. Vi basterà poi disegnare dei tralci e delle foglie di vite per completare il vostro capolavoro!

Un’altra idea è quella di portare l’uva in tavola con questa gustosa ricetta!

Ingredienti

  • Farina 00 250 gr
  • Yogurt bianco 1 vasetto
  • Zucchero 100 gr
  • Olio di semi 100 gr
  • Latte 10 cl
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito per dolci Mezza bustina
  • Acini d'uva (tagliati a metà e senza semi) 1 tazza

Preparazione

  1. Mescolate gli ingredienti secchi e fate lo stesso, separatamente, con quelli liquidi.

  2. Unite i due composti mescolando il meno possibile.

  3. Unite gli acini d’uva.

  4. Versate l’impasto nei pirottini e infornate a 180°C per 15-20 minuti.

Con tutte queste idee, settembre vi sembrerà quasi troppo corto! E voi, avete suggerimenti da condividere con gli altri genitori su che cosa fare con i bambini?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.