Stai leggendo: Il trifoglio rosso

Letto: {{progress}}

Il trifoglio rosso

Il trifoglio rosso è una pianta dal fusto sottile, che si contraddistingue per i suoi particolari fiori dal colore rosso intenso e per le sue proprietà benefiche.

Campo con trifogli rossi Pixabay

1 condivisione 0 commenti

Il trifoglio rosso è una pianta perenne, molto diffusa come foraggio per gli animali da allevamento. Il nome botanico è Trifolium pratense, fa parte della grande famiglia delle Leguminose ed è una pianta che cresce spontanea nei prati.

La particolarità del trifoglio rosso sta nei fiori, che hanno un colore a metà tra rosso fuoco e viola scuro; ma non è tutto, perché questa pianta ha moltissime proprietà benefiche per il nostro organismo.  

Principi attivi

Pianta di trifoglio rosso di colore violaHDPixabay

Il trifoglio rosso è una pianta portentosa, ricca di principi attivi efficaci per il benessere del nostro organismo. Per tale ragione, trova ampio impiego in fitoterapia, in ambito medico ed estetico per la cura della pelle.

Ovviamente, se si parla di salute e benessere è necessario sempre rivolgersi al proprio medico di fiducia, che saprà indicarvi come procedere e come assumere un qualsiasi medicinale o integratore naturale.

Il trifoglio rosso è ricco di:

  • Sali minerali, come calcio, fosforo e magnesio, importante soprattutto per le donne
  • Vitamine come la A, E, C, la B12 e la vitamina K
  • Flavonoidi, come isoflavonoidi e fitoestrogeni, con azione antiossidante e antiage

Le proprietà benefiche del trifoglio rosso

Mazzo di trifogli rossiHDPixabay

Il trifoglio rosso con i suoi principi attivi ha tantissime proprietà benefiche; infatti, viene ampiamente usato per la cura di disturbi e problematiche di varia natura, dalla semplice tosse alla bronchite, passando per la diarrea e i disturbi gastrici.

Inoltre, il trifoglio rosso è usato anche per la prevenzione di malattie ben più gravi, come alcuni tipi di tumori.

In più, i flavonoidi presenti nella pianta, agiscono contro i sintomi della menopausa e sono in grado di favorire la mineralizzazione delle ossa.

Menopausa

Donna matura HDUnsplash

Questa pianta agisce e contrasta i fastidi legati al periodo di menopausa grazie alla presenza dei fitoestrogeni, che colmano il basso numero di estrogeni nel corpo della donna riequilibrando così i livelli ormonali.

Come agisce? Placando le vampate improvvise, il nervosismo e l’insonnia.

Tiroide

Donna giovane con dolore alla golaHDUnsplash

Per quanto riguarda la tiroide bisogna procedere con cautela nell’assunzione di isoflavonoidi e fitoestrogeni, in quanto potrebbero interferire e incidere sul suo funzionamento.

Per tale ragione, consigliamo sempre di ascoltare il parere di un medico.

Disturbi gastrici

Donna con disturbi gastriciHDPixabay

L’assunzione di trifoglio rosso è raccomandata anche per chi soffre di disturbi gastrici, come la gastrite e la stipsi.

Per la gastrite questa pianta agisce da antinfiammatorio naturale, andando ad attenuare l’irritazione della mucosa gastrica; mentre, per la stitichezza il trifoglio rosso è un valido aiuto in quanto è ricco di fibre che aiutano a sgonfiare la pancia.

Sindrome premestruale

Donna con doloriHDUnsplash

Grazie alla presenza di fitoestrogeni naturali, il trifoglio rosso è ottimo per combattere la fastidiosa sindrome premestruale, in quanto va a riequilibrare i livelli ormonali nel nostro organismo.

Inoltre, questa pianta portentosa è consigliata anche per chi soffre di amenorrea, in quanto stimola l'ovulazione.

Fertilità e regolazione del ciclo

Donna di spalleHDUnsplash

Legata alla sindrome premestruale, vediamo come l’assunzione di trifoglio rosso porta benefici sul ciclo, perché agisce sugli ormoni andando a regolarizzare l’ovulazione.

Per quanto riguarda la fertilità, questa pianta agendo a livello ormonale può aumentare la fertilità nelle donne che hanno riscontrato problemi.

Mal di testa

Ragazza stesa al lettoHDUnsplash

Una delle problematiche più diffuse è certamente il mal di testa, causato spesso da una vasocostrizione.

Come agire su questo fastidio? Assumendo il trifoglio rosso, che favorisce la circolazione e l’ossigenazione grazie all’alta percentuale di flavonoidi.

Cancro

Esami specifici al bacinoHDUnsplash

Il trifoglio rosso può contrastare l’insorgere di alcune tipologie di tumori, come quello alla prostata.

Come riesce ad agire? Si ritiene che la presenza di vitamina C possa andare a contrastare la proliferazione delle cellule tumorali, ostacolandone lo sviluppo.

L’assunzione per le prevenzioni

Tre piante di trifoglio rossoHDPixabay

L’assunzione costante di trifoglio rosso può portare enormi benefici anche per la prevenzione di altri disturbi e malattie, come l’osteoporosi e l’aterosclerosi.

Infatti, si ritiene che questa pianta possa contrastare l’indebolimento osseo, grazie alla sua azione rimineralizzante, soprattutto nelle donne post-menopausa che rappresentano la categoria più a rischio osteoporosi.

Per quanto riguarda l’aterosclerosi, il trifoglio rosso è un vasodilatatore e, di conseguenza, migliora la circolazione sanguigna.

Trifoglio rosso come assumerlo

Trifoglio rosso violaHDPixabay

Per poter assumere il trifoglio rosso vi sono diverse possibilità. Infatti, si può optare per la via orale con delle capsule a base di trifoglio rosso in polvere, oppure, scegliere di preparare una tisana o un infuso utilizzando la pianta essiccata.

Quest’ultimo metodo è consigliato soprattutto in caso di problemi al tratto respiratorio, come mal di gola e raucedine.

Ma non è tutto, in quanto questa pianta si può usare anche per trattamenti estetici e per curare la pelle affetta da acne ed eczema, attraverso degli impacchi a base di trifoglio rosso.

Infine, trattandosi di una pianta commestibile, è possibile anche usarla in cucina come condimento di un'insalata o della pasta.

Trifoglio rosso controindicazioni

Piccola pianta di trifoglio rossoHDPixabay

Il trifoglio rosso ha delle controindicazioni, perciò è bene assumere le giuste quantità in base al sesso, all’età e alla reale necessità della singola persona.

Un eccesso può provocare forti mal di testa, eruzioni cutanee e nausea; inoltre, si sconsiglia l’assunzione di trifoglio rosso in gravidanza e durante l’allattamento.

Gli specialisti sconsigliano la sua assunzione anche in caso di endometriosi e in presenza di alcune forme tumorali, nello specifico alla mammella e all’utero.

Infine, è bene ricordare che i principi attivi contenuti in questa pianta possono interagire con alcuni medicinali, come la pillola, farmaci anticoagulanti e antitumorali.

Dove comprare i prodotti contenente trifoglio rosso

Campo con trifogli rossiHDPixabay

Gli integratori ormai sono ampiamente diffusi e usati, quindi se siete alla ricerca di prodotti a base di trifoglio rosso potete acquistarli in erboristeria e nelle parafarmacie molto fornite.

Inoltre, è possibile riuscire a trovare qualche prodotto con estratti di questa pianta anche nei supermercati più grandi, magari con un reparto dedicato alla fitoterapia. Ovviamente, troverete ottimi integratori e creme con trifoglio rosso anche online.

Prodotto per menopausa con trifoglio rossoAmazon

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.