Stai leggendo: Sulla mia pelle, a Venezia 75 lo sconvolgente film su Stefano Cucchi

Letto: {{progress}}

Sulla mia pelle, a Venezia 75 lo sconvolgente film su Stefano Cucchi

Sulla mia pelle, film forte di Alessio Cremonini sul caso di Stefano Cucchi e interpretato da Alessandro Borghi, è stato presentato al Festival del cinnma di Venezia 75.

1 condivisione 0 commenti

Un nodo alla gola e un colpo al cuore: questo è ciò che provoca la visione di Sulla mia pelle, film di Alessio Cremonini, presentato a Venezia 75 come apertura nella sezione Orizzonti.

Quella raccontata dal regista è la storia di Stefano Cucchi, protagonista di uno dei fatti di cronaca (nera e giudiziaria) più dolorosi degli ultimi dieci anni, che hanno colpito profondamente l'opinione pubblica tanto da rimanere una ferita aperta.

Questo anche perché, ad oggi, non si sa ancora esattamente cosa sia successo in quei terrificanti sette giorni durante i quali Cucchi rimase in custodia cautelare, in attesa del processo per detenzione e spaccio di stupefacenti, dopo i quali morì. Lui si dichiarò colpevole solo del primo crimine, dopo essere stato colto in flagrante in auto con un suo amico, mentre stava fumando.

Una scena del film Sulla mia pelleUfficio stampa Netflix

È da quella notte che parte il racconto di Cremonini. Prima vediamo Stefano (interpretato da Alessandro Borghi) a cena con i genitori Giovanni (Max Tortora) e Rita (Milvia Marigliano): un quadro familiare tradizionale, che però tradisce apprensione mista a protezione dei genitori nei confronti del figlio, motivata dalla consapevolezza che quel traballante equilibrio potrebbe crollare all'improvviso, con un semplice soffio di vento. Ma non possono immaginare che, da un momento all'altro, la loro vita possa essere travolta da una violenta tempesta.

Passano infatti poche ore e si ritrovano davanti Stefano, che quella notte non doveva nemmeno dormire a casa, accompagnato dalle forze dell'ordine intenzionate a perquisire la sua camera in cerca di altra droga, oltre a quella che poco prima gli avevano trovato addosso. I modi degli agenti però sono visibilmente aggressivi, soprattutto quelli in borghese che fanno i duri con lui anche in caserma, nonostante non ci siano altre prove che lo possano accusare.

Jasmine Trinca, Max Tortora e Milvia Marigliano nel film Sulla mia pelleUfficio stampa Netflix

Nel frattempo la famiglia è disperata: nessuno li aggiorna sul reale stato di salute di Stefano e in più mille cavilli democratici impediscono loro di fargli visita. La sorella Ilaria (Jasmine Trinca) cerca aiuto nell'avvocato del fratello, ma senza successo. Questo finché il 22 ottobre 2009 Cucchi (che all'epoca aveva 31 anni) viene trovato senza vita. I suoi cari vengono a saperlo dai Carabinieri, con una fredda notifica.

Sulla pelle è un film necessario, che trova la giusta misura

La macchina da presa di Cremonini racconta tutta la storia con discrezione, rispetto e una grande misura, evitando spettacolarizzazioni, giudizi o pregiudizi, ma raccontando i fatti come cronaca. Questo però non indebolisce il suo impatto emotivo, che rimane fortissimo: ripercorrere quanto successo a Stefano fa star male e si ha ancora una volta l'idea di essere impotenti di fronte all'ingiustizia e alla violenza.

Alessandro Borghi nel film Sulla mia pelleUfficio stampa Netflix

Ad amplificare la potenza di Sulla mia pelle è il cast: da Max Tortora (davvero sorprendente in questa inedita versione drammatica) e Milvia Marigliano (molto empatica) a Jasmine Trinca, che è una certezza. A far venire la pelle d'oca però è Alessandro Borghi, che si è prodotto in un sensazionale prova d'attore ed è riuscito a entrare non solo nei panni ma anche nell'anima di Stefano. Non è un caso se a Venezia sia stato letteralmente travolto, abbracciato dagli applausi.

Voto8/10

Un film di forte impatto emotivo, diretto con eleganza, rispetto e discrezione. Strepitoso il cast, a partire dal protagonista Alessandro Borghi nel ruolo di Stefano Cucchi

Laura Frigerio

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE