Stai leggendo: BFI London Film Festival 2018: la metà dei registi è donna

Letto: {{progress}}

BFI London Film Festival 2018: la metà dei registi è donna

Dal 10 al 21 ottobre, a Londra andrà in scena il BFI London Film Festival 2018. Proprio in queste ore, sono stati annunciati i film in concorso: la metà delle pellicole porta la firma di registe donne, da Alice Rohrwacher a Karyn Kusama.

Alice Rohrwacher Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Mentre a Venezia 75 Guillermo del Toro auspica una maggiore uguaglianza di genere, nel cinema come nella società contemporanea, a Londra si registra un dato a dir poco significativo in merito all'importanza che, al giorno d'oggi, le registe donne rivestono nel cinema.

Ieri, 29 agosto, sono stati annunciati i film in concorso al BFI London Film Festival 2018, che si svolgerà nella capitale britannica dal 10 al 21 ottobre. Come riportato sul sito web della kermesse, la metà dei film in concorso - sono 10 le pellicole selezionate - ha la regia o la co-regia di donne.

Tra le registe che si contenderanno il favore della giuria - presieduta da Lenny Abrahamson - ci sono Karyn Kusama, le italiane Alice Rohrwacher e Cristina Gallego - co-regista al fianco del collega Ciro Guerra - Sudabeh Mortezai e Dominga Sotomayor.

Karyn Kusama è tra le registe in concorso con Destroyer, film con protagonista Nicole KidmanHDGetty Images
Karyn Kusama è tra le registe in concorso con Destroyer, film con protagonista Nicole Kidman

Per la prima volta nella storia del Festival, introdotto nel 1956, il vincitore della categoria Miglior Film verrà premiato nel corso di una proiezione speciale prevista per sabato 20 ottobre a Vue Leicester Square.

Ecco i 10 film in gara:

  • Birds of Passage (Pájaros de verano) di Cristina Gallego e Ciro Guerra
  • Destroyer di Karyn Kusama
  • Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher
  • Happy New Year, Colin Burstead di Ben Wheatley
  • In Fabric di Peter Strickland
  • Joy di Sudabeh Mortezai
  • The Old Man & the Gun di David Lowery
  • Shadow (Ying) di Zhang Yimou
  • Sunset (Napszállta) di László Nemes
  • Too Late to Die Young (Tarde para morir joven) di Dominga Sotomayor

L'appuntamento con questo Festival dall'impronta fortemente femminile (e femminista) è per il prossimo 10 ottobre a Londra.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE