Stai leggendo: Facebook è ormai obsoleto: i giovani preferiscono Snapchat

Letto: {{progress}}

Facebook è ormai obsoleto: i giovani preferiscono Snapchat

I giovani del Regno Unito preferiscono Snapchat a Facebook. Numeri in calo (considerando gli under 25) per il social network fondato da Mark Zuckerberg ed età media sempre più alta.

Le app di diversi social network. Pixabay

1 condivisione 0 commenti

Rimane 'IL' social network per antonomasia, eppure piace sempre meno. Soprattutto ai giovani, attratti dal nuovo che - è proprio il caso di dirlo - avanza a passi spediti. Più Snapchat e meno Facebook: questo dice un report stilato da eMarketer, secondo cui i ragazzi inglesi tra i 18 e i 25 anni preferiscono la prima piattaforma alla seconda. Merito di Stories e filtri per le foto, ormai compagni fedeli delle nuove generazioni. 

Dati e numeri destinati a crescere nel tempo, con le statistiche che parlano di un aumento di 350mila persone entro la fine dell’anno. Arrivando, almeno nel Regno Unito, ad un sorpasso di Snapchat su Facebook in termini di utenti. Dodici mesi fa era toccato alla fascia d'età 12-17 anni, presto giungeranno al traguardo anche gli altri under 25.

Il calo del social network fondato nel 2004 da Mark Zuckerberg non rappresenta di certo una novità: già lo scorso anno aveva iniziato a perdere popolarità tra i giovanissimi, compensando la perdita con lo sbarco dei più grandi. Insomma, i figli lasciano Facebook mentre i genitori si registrano. Per rimanere.

Applicazione Snapchat HDPixabay

È proprio grazie agli adulti, infatti, che gli utenti attivi, nonostante i vari abbandoni, aumentino di mese in mese, soprattutto nei paesi europei più importanti. Ad essere influenzata è di conseguenza l'età media: piuttosto alta, intorno (a volte sopra) ai 55 anni. 

Ma cosa preferiscono gli under 25 e gli adolescenti? Se Snapchat (almeno nel Regno Unito) pare non doversi preoccupare di alcun concorrente, la grande alternativa si chiama Instagram. Non diverte Twitter, costantemente giù nelle preferenze. Si cinguetta poco, nemmeno la rivoluzione che, a novembre del 2017, ha portato ad un aumento dei caratteri dei tweet (da 140 a 280) ha interrotto il trend negativo.

Spazio, poi, alle ultime novità presenti nei vari store degli smartphone: da 21Buttons a Tumblr, passando per Pinterest. Funzionalità diverse, possibilità variegate. Con un unico, grande e condiviso obiettivo: far sentire tutti sempre più social. E, ovviamente, connessi tra loro. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.