Stai leggendo: Tom Hardy si trasferisce in campagna per colpa di una stalker

Letto: {{progress}}

Tom Hardy si trasferisce in campagna per colpa di una stalker

Con l'avvicinarsi della nascita del secondogenito, Tom Hardy ha deciso di allontanarsi da Londra, dove ha avuto problemi con una stalker.

Tom Hardy e Charlotte Riley Getty Images

7 condivisioni 0 commenti

Tom Hardy ha lasciato il quartiere in cui vive da sempre per trasferirsi con la moglie in dolce attesa in una residenza di campagna.

La scelta di acquistare una proprietà lontano da Richmond, la zona a sud-ovest della capitale in cui Hardy è cresciuto ed ha continuato a vivere, pare sia stata causata da alcuni problemi che l’attore di Dunkirk ha avuto con una stalker. Una fonte anonima ha infatti riportato al tabloid The Sun che la coppia ha deciso finalmente di trasferirsi dopo essere stati ripetutamente contattati da una fan troppo insistente.

Lo scorso mese si è saputo che Charlotte Riley, moglie di Hardy dal 2014, è in attesa del loro secondogenito, e l’arrivo di un altro bimbo aveva già fatto pensare alla coppia di trasferirsi in una casa più ampia, decisione poi affrettata dalle recenti complicazioni.

Tom sta godendosi la sua nuova vita in campagna ed è stato visto mentre porta a spasso il cane ogni mattina.

La fonte ha continuato: “Sente che è il posto perfetto per lui e Charlotte per crescere il bimbo in arrivo”. La coppia ha già un altro figlio di due anni, e Tom è anche padre di Louis, il ragazzino di 10 anni nato da una precedente relazione. Si pensava che la coppia avrebbe scelto il Devon come zona in cui trasferirsi ma sono finiti in “un’altra regione, altrettanto rurale”.

In un’intervista recente con Esquire, Tom Hardy ha raccontato di essere un padre estremamente protettivo, il che rende ancora più evidenti le ragioni del trasferimento: “Se qualcuno scatta una foto dei miei figli, perdo il controllo. Ti prendo la macchina fotografica e ti pesto a sangue”. Nella stessa intervista l’attore aveva anche detto di essere consapevole quando, ogni volta che cammina per strada, qualcuno sta per fotografarlo.

È come vedere una giraffa che cammina per strada.

Ed aveva aggiunto: “Lo capisco. Vedo il comportamento della gente, capisco quando si sta avvicinando una fotocamera, vedo quando si muove il telefono di una persona, capisco il linguaggio del corpo. Ma non c’è differenza tra quello ed un’arma. L’allerta estrema. È strano”. Ancora, il divo ha ammesso che ultimamente ha cominciato a contemplare l’idea di ritirarsi dal mondo della recitazione: “È come se avessi raggiunto la vetta dell’Everest. È un miracolo che sia riuscito anche solo ad avvicinarmi alla f***uta montagna, figuriamoci scalarla. Adesso voglio tornare all’inizio e rifarlo? Oppure voglio scendere dalla montagna e trovarmi una f***uta spiaggia?”

Cos’è che ti attira di quest’arte? A quest’età non lo so più. Credo che ne ho avuto abbastanza. Se devo essere brutalmente sincero, voglio andare avanti con la mia vita.

Qualora anche la notizia di una stalker non fosse vera, pare che Hardy avesse già sufficienti motivi per cercare un luogo più tranquillo ed appartato dove vivere con la famiglia.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO