Stai leggendo: Consigli di viaggio: le 10 mete più belle e magiche della Toscana

Letto: {{progress}}

Consigli di viaggio: le 10 mete più belle e magiche della Toscana

Cosa vedere in Toscana, 10 luoghi magici diversi dalle solite mete: Isola di Capraia, Isola di Pianosa, Orbetello, Castiglioncello, Capalbio, Terme di Saturnia, San Gimignano, Abetone.

Scorcio mozzafiato della Toscana iStockphoto

2 condivisioni 0 commenti

La Toscana è una regione poliedrica che offre ai suoi visitatori esperienze uniche e antitetiche. Basta pensare alla differenza eclatante tra eccezionali città d'arte come Firenze, Pisa o Siena e il paesaggio incontaminato della Maremma o di alcune isole dell'Arcipelago Toscano, o all'abisso tra le spiagge glamour e attrezzate della Versilia e il litorale a tratti selvaggio dell'Argentario e delle spiagge della Feniglia.

Oltre alle più classiche e imperdibili mete toscane esistono, anche, gioielli meno conosciuti che spesso durante vacanze o break in questa terra fantastica vengono trascurati, noi vogliamo quindi proporvi 10 luoghi magici della Toscana capaci di regalare emozioni uniche e indimenticabili:

  1. Isola di Capraia
  2. Isola di Pianosa
  3. Orbetello
  4. Castiglioncello
  5. Capalbio
  6. Terme di Saturnia
  7. Colline del Chianti
  8. San Gimignano
  9. Cave di Marmo
  10. Abetone

1 - Isola di Capraia, silenzio e natura incontaminata

L'Isola di Capraia, una delle isole più belle dell’Arcipelago Toscano, si trova quasi al centro del Mar Tirreno a pochi chilometri dalla Corsica e offre ai suoi visitatori un ambiente naturale selvaggio e incontaminato.

Una visita a quest'isola è imperdibile per chi ama andare alla ricerca di surreali calette nascoste tra le rocce o desidera sperimentare percorsi di trekking che si snodano tra cielo e mare.

Quest'isola può essere considerata uno dei luoghi magici della Toscana, oltre che per le sue bellezze naturali, anche per la sua quiete, interrotta solo dal rumore del vento che passa tra i rami della rigogliosa vegetazione che vi cresce.

Al porto vi sono, comunque, alcuni ristoranti dove rifocillarsi assaggiando eccellenti piatti a base di pesce.

  • Come raggiungere l'Isola di Capraia: tramite traghetto Toremar in partenza dal porto mediceo di Livorno che si trova nei pressi della statua dei Quattro Mori e della Fortezza Vecchia.

CapraiaHDiStockphoto
La natura incontaminata dell'Isola di Capraia.

2 - Isola di Pianosa, tra storia e natura mozzafiato

Tra i 10 luoghi da visitare in Toscana vi è l'Isola di Pianosa che deve il suo nome al territorio quasi interamente pianeggiante.

Pianosa offre ai suoi visitatori un mix di natura incontaminata e storia, in quanto fino al 1.997 era in funzione un carcere di massima sicurezza dove è stato rinchiuso per motivi politici, anche, Pertini, ex presidente della Repubblica Italiana.

Su quest'isola nidificano moltissimi uccelli marini rari, come il gabbiano corso, la berta minore e maggiore e il falco pellegrino mentre al largo delle sue coste, è possibile incontrare delfini, tartarughe Caretta caretta e foche monache.

Un escursione all'Isola di Pianosa può essere, quindi, un'ottima occasione per ammirare una natura eccezionale e i suoi abitanti, non scordatevi il cannocchiale!

  • Come raggiungere l'Isola di Pianosa: nonostante la chiusura del carcere, le regole di accesso a quest'isola sono piuttosto severe, è necessario infatti partecipare a visite guidate a numero chiuso organizzate da diverse compagnie locali e in partenza dall'Isola d'Elba.
PianosaHDiStockphoto
L'attracco di Pianosa attorno a cui si trovano ristoranti e negozi.

3 - Orbetello, la magia della laguna

Orbetello è un luogo magico della Toscana per la sua particolare location naturale, sorge su un piccolo promontorio circondato dall'omonima laguna ed è connesso con l'Argentario da una diga.

Questa cittadina si caratterizza per varie fortificazione spagnole dall'interessante architettura e, soprattutto, per la bellezza della laguna che è diventata un'Oasi del WWF e presenta diversi percorsi per consentire ai visitatori di ammirare i suoi suggestivi scorci naturali. Il primo percorso propone un Sentiero Ornitologico dove è possibile vedere moltissimi uccelli rari, il secondo si snoda all'interno del Bosco di Patanella, mentre il terzo è il sentiero più impegnativo per la lunghezza e deve essere affrontato con una guida.

  • Come raggiungere Orbetello: tramite la SS1 Aurelia fino all'uscita Orbetello.
OrbetelloHDiStockphoto
L'incredibile laguna di Orbetello.

4 - Castiglioncello, la perla del Tirreno

Castiglioncello, antico villaggio di origini etrusche, domina un piccolo e suggestivo promontorio bagnato da un'acqua limpida e offre ai propri visitatori scogliere a picco sul mare, suggestive baie e una rigogliosa pineta.

Da decenni, Castiglioncello è meta di personaggi della cultura e del mondo dell'arte, i suoi scorci sono infatti visibili in moltissimi quadri dei Macchiaioli, uno dei più importanti movimenti pittorici italiani sviluppatosi a fine '800.

  • Come raggiungere Castiglioncello: provenendo da Nord, percorrere l'A12 Genova-Rosignano Marittimo, prendere poi la direzione Livorno-Rosignano Marittino fino al casello di Cecina e seguire le indicazioni per Castiglioncello. Partendo da Sud prendere la SS1 Aurelia fino all'uscita Castiglioncello.
CastiglioncelloHDiStockphoto
Uno scorcio di Castiglioncello denominato anche

5 - Capalbio, tra storia ed arte

Capalbio oltre che spiagge senza fine, offre un incantevole borgo antico definito per la bellezza della sua architettura la Piccola Atene. Agli amanti dell'arte è consigliata una visita alla Rocca Aldobrandesca, il punto più alto della cittadina, sede di eventi e mostre e un giro al Giardino dei Tarocchi, un magico parco artistico dotato di enormi sculture che si trova nelle vicinanze della cittadina.

  • Come raggiungere Capalbio: percorrere la SS1 Aurelia e seguire le indicazioni per il borgo.

CapalbioiStockphoto
un dettaglio del Giardino dei Tarocchi nei pressi di Capalbio.

6 - Terme di Saturnia, location straordinaria per rilassarsi

Tra i 10 luoghi da vedere in Toscana vi sono sicuramente le Terme di Saturnia un insieme di sorgenti termali situate a pochi chilometri da Saturnia la cui conformazione naturale è estremamente particolare e unica. Queste terme sono composte, infatti, da enormi vasche calcaree createsi nel corso dei millenni grazie allo scorrere di acqua ricca di calcio. La conformazione naturale di questo luogo ha fatto nascere numerose leggende sulle sue origini, la più famosa attribuisce la nascita delle Terme di Saturnia a un fulmine scagliato da Giove contro Saturno e arrivato fortuitamente sulla terra.

Le Terme di Saturnia sono fruibili gratuitamente per un'ampia parte, se desiderate, invece, coccolarvi con servizi a cinque stelle è possibile accedere a un lussuoso stabilimento termale.

  • Come raggiungere le Terme di Saturnia: partendo da Nord percorrere l'A1 Milano-Bologna-Firenze, uscire a Firenze Impruneta e prendere la superstrada Siena-Grosseto-Scansano-Montemerano-Saturnia. Se si parte da Sud, percorrere invece l'A12 Roma-Civitavecchia, poi la SS1 fino a Montalto di Castro, al bivio di Vulci proseguire in direzione Manciano-Saturnia. Nel navigatore inserire località Follonata, Saturnia.
Terme di SaturniaHDiStockphoto
L'incredibile conformazione delle vasche naturali delle Terme di Saturnia.

7 - Colline del Chianti, suggestive e uniche

Se desiderate regalarvi un tour nei luoghi più belli della Toscana è consigliato un giro in auto tra le famose colline del Chianti dove viene prodotto l'omonimo vino.

Queste colline si caratterizzano per un susseguirsi di viti che circondano dei surreali borghi antichi arroccati sulle colline come Greve, rinomato per le sue numerose vinerie o Montefioralle, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato al Medioevo.

  • Come raggiungere le Colline del Chianti: per un tour on the road è consigliato imboccare la Superstrada Firenze-Siena uscendo a Poggibonsi o percorrere la strada statale 222 detta Chiantigiana o la strada statale 2 Cassia e poi lasciarsi guidare dall'istinto e dalla bellezza del paesaggio circostante.
Colline del ChiantiHDiStockphoto
L'incantevole paesaggio delle colline del Chianti.

8 - San Gimignano e le sue torri

L'incantevole San Gimignano conosciuta come la "Città delle Cento Torri", anche se delle 72 torri originali oggi ne rimangono solo 13, è arroccata sulla cima di una collina in provincia di Siena.

Una passeggiata a San Gimignano regala scorci architettonici unici e suggestivi e in alcuni punti una bellissima vista sulla campagna circostante.

Agli amanti della buona tavola è consigliato un break per gustare degli eccezionali salumi e pecorini di produzione locale accompagnati dal Vernaccia un vino bianco fermo prodotto in loco, apprezzato da Dante, Boccaccio e Lorenzo il Magnifico.

San GimignanoHDiStockphoto
Un bello scorcio di San Gimignano e le sue torri.

9 - Le cave di marmo di Carrara, quando la natura diventa arte

Le cave di marmo di Carrara possono rappresentare una meta suggestiva e decisamente unica non solo in Toscana ma, addirittura, nel mondo in quanto sono considerate il più grande bacino marmifero della Terra.

Le principali cave si trovano alle spalle di Carrata nella zona di Colonnata, Miseglia e Torano ed è consigliabile prenotare uno dei tanti tour organizzati da operatori della zona sia per potere godere appieno di questa fantastica esperienza sia per poter comprendere l'importanza che queste cave hanno ricoperto nella storia dell'arte. Michelangelo, infatti, si recava personalmente presso le cave per scegliere i blocchi di marmo da scolpire.

  • Come raggiungere Massa Carrara: percorrere l'autostrada A12 Genova-Livorno e uscire al casello Carrara.
Cave di Marmo CarraraHDiStockphoto
Un suggestivo scorcio di una cava di marmo nei pressi di Carrara.

10 - Abetone, a spasso nei boschi

L'Abetone è una delle mete di montagna più famose di tutta la Toscana e del centro Italia, d'inverno offre un eccellente e attrezzato comprensorio sciistico e d'estate è una destinazione perfetta per chi ama le passeggiate in mezzo alla natura godendosi il fresco e la quiete lontano dalle spiagge affollate.

Vicino al centro abitato dell'Abetone vi sono, infatti, numerosi boschi di faggi e abeti facilmente esplorabili grazie alla presenza di diversi sentieri adatti a tutta la famiglia, chi ama invece le esperienze adrenaliniche può cimentarsi nella discesa in mountain bike dai pendii vicino alle piste da sci.

  • Come raggiungere l'Abetone: percorrere l'A1 in direzione Firenze, poi svoltare in A11 direzione Pisa uscendo a Pistoia e imboccare la SR66 e poi la SS12 Abetone-Brennero.
AbetoneHDiStockphoto
Uno degli incanti boschi di faggio vicino ad Abetone.

Vota anche tu!

Quale aspetto della Toscana ti attrae di più?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.