Stai leggendo: Modigliani Art Experience: dentro ai capolavori del pittore livornese

Letto: {{progress}}

Modigliani Art Experience: dentro ai capolavori del pittore livornese

Dopo il successo delle precedenti mostre multisensoriali, il MUDEC ospita un’esposizione immersiva dedicata all’artista livornese che incarna lo spirito della Parigi di fine Ottocento.

Banner della mostra al MUDEC MUDEC

1 condivisione 0 commenti

Modigliani, l’artista “dei colli lunghi” e degli “occhi vuoti”, è protagonista di una mostra immersiva al MUDEC di Milano, visitabile fino al 4 novembre. Immagini, suoni e suggestioni che catapultano il visitatore nella Parigi a cavallo tra XIX e XX secolo, città in cui l’artista italiano visse e operò.

Ideata da Crossmedia Group e curata da Francesco Poli, prodotta da 24 ORE Cultura e promossa dal Comune di Milano-Cultura con il supporto scientifico dei conservatori del MUDEC e del Museo del Novecento di Milano, la mostra vuole essere un percorso multisensoriale alla scoperta dell’opera di Modì, sospesa fra le influenze del primitivismo e la sregolata vita bohémien fra Montmartre e Montparnasse.

Queste forme di mostre immersive stanno diventando sempre più popolari e questa segue il già fortunato esempio delle mostre dedicate a Van Gogh e Klimt.

Accanto a immagini, proiezioni e musiche che caratterizzano la mostra c’è la sala introduttiva in cui sono stati raccolti alcuni capolavori di arte primitiva africana del XX secolo provenienti dalla collezione permanente del MUDEC e tre ritratti firmati da Modigliani provenienti dal Museo del Novecento di Milano. Questo permette ai visitatori un raffronto diretto fra le fonti di ispirazione e il risultato finale uscito dal pennello dell’artista livornese di nascita ma parigino d’adozione.

Dopo questo momento introduttivo si arriva alla Experience Room, il cuore della mostra dove attraverso immagini e video prende forma l’universo bohémien in cui si mosse Modì: un mondo di arte, muse, eccessi, sensualità e lavoro. Infine si entra nella Infinity room, una moderna sala degli specchi dove la proiezione di alcune delle opere più significative di Modigliani si alternano in un continuo gioco di sovrapposizioni, precedute dal racconto della sua vita e del contesto in cui ha operato, regalando così la sensazione di respirare la stessa aria in cui si è mosso l’artista.

Sebbene queste mostre immersive siano oggettivamente lontane dal concetto tradizionale di esposizione d’arte stanno avendo molto successo fra il pubblico, conquistato dall’idea di sprofondare nelle forme e nei colori fissati sulla tela dai grandi artisti. Un’esperienza multisensoriale che promette di far specchiare se stessi nei laghi ricolmi che sono gli occhi delle donne dipinte da Modigliani.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO