Stai leggendo: Viaggio nella cultura: i musei più belli e visitati del mondo

Letto: {{progress}}

Viaggio nella cultura: i musei più belli e visitati del mondo

Ogni museo è un tempio di cultura, tradizione e storia, una porta spalancata sul cammino dell'uomo e della società. Vi raccontiamo, perciò, i 10 musei più amati e visitati del mondo, dal Louvre di Parigi all'Hermitage di San Pietroburgo.

Vista del Louvre, il museo più visitato al mondo Pixabay

0 condivisioni 0 commenti

Per conoscere davvero una città, bisogna approfondire la sua storia, le sue tradizioni, la sua arte e i suoi musei. Questi ultimi, pur non esponendo solo opere nazionali, raccontano comunque la cultura e il passato dei popoli che li hanno fondati e, allo stesso tempo, arricchiscono chi li esplora, aprono loro la mente, regalano loro conoscenza, emozioni e sogni.

Oggi vogliamo portarvi in giro per il mondo dell'arte, nei 10 musei più visitati e amati del mondo, scelti secondo un recente studio, condotto, tra l'altro, dalla famosa e rinomata rivista Art Newspaper. Ecco a voi lo stabiliante elenco e i nostri consigli di viaggio.

Museo del Louvre di Parigi

Parigi è incontrovertibilmente una delle città più belle e romantiche del mondo. La Torre Eiffel, la Cattedrale di Notre Dame, gli Champs-Élysées e l'Arco di Trionfo, la Basilica del Sacro Cuore, il quartiere degli artisti di Montmartre, i rigogliosi giardini del Lussemburgo sono iconiche attrazioni da favola, che tutti sognano di vedere almeno una volta nella vita.

ParigiHDPixabay
Vista di Parigi, una delle città più incantevoli del mondo

Un altro motivo per visitare la Ville Lumière, cuore pulsante dell’arte moderna e punto di origine di alcune delle correnti più importanti dei secoli scorsi (Impressionismo, Cubismo, Futurismo, etc.), è anche il celeberrimo Louvre, il museo più visitato e amato al mondo, che ogni anno richiama a sé oltre 8 milioni di visitatori. Ricca e splendente residenza reale fino al collasso dell’Ancien Régime nel 1789, divenne museo durante gli anni post-rivoluzionari, precisamente nel 1793, allo scopo di diffondere cultura e di trasformare Parigi in un centro d’eccellenza artistico.

Il museo del Louvre di ParigiHDPixabay
Il museo più visitato al mondo: il Louvre di Parigi

Oggi la collezione del museo conta oltre 380.000 pezzi che raccontano la storia umana dall’antichità alla contemporaneità. Tra le sue opere più importanti, ci sono il Codice babilonese di Hammurabi, una delle più antiche raccolta di leggi scritte del mondo, le magnifiche sculture greche della Nike di Samotracia e della Venere di Milo, la famosissima e intrigante Monna Lisa di Leonardo da Vinci, San Giorgio e il Drago di Raffello, La morte della Vergine di Caravaggio, la Venere di Botticelli, L’incoronazione di Napoleone di Jacques-Louis David e Le case sul mare di Degas.

Il Louvre è un tempio di cultura, storia e arte, talmente prezioso e coinvolgente da togliere il fiato. Da non perdere.

La Nike di Samotracia, scultura iconica del LouvreHDPixabay
La meravigliosa e iconica Nike di Samotracia al Louvre

Museo Nazionale della Cina di Pechino

Pechino è una megalopoli caotica e meravigliosa allo stesso tempo, piena di contrasti tra antico e moderno, tra casette di legno situate in piccoli vicoli e  grattacieli, tra mercatini folkloristici e centri commerciali scintillanti e immensi.

La Città ProibitaHDPixabay
Le splendide e colorate architetture della Città Proibita di Pechino

La sua Città Proibita, gigantesco, suggestivo e labirintico palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing, è tra i luoghi più belli che potrete mai visitare e ugualmente incantevole è il Palazzo d’Estate, fiabescamente costellato da templi, pagode, sculture, laghi e parchi.

Il Museo Nazionale della Cina si trova sulla grande piazza Tiananmen ed è stato inaugurato nel 2003. Nato dall’unione di due precedenti musei, quello della Rivoluzione Cinese e quello della Storia Cinese, è il più grande museo del mondo e il secondo più visitato.

National Museum of China di PechinoHDPixabay
Ingresso del Museo Nazionale della Cina di Pechino

Al suo interno, vi attendono diversi percorsi esplorativi, che vanno dalla società primitiva alla Cina contemporanea, passando per le sue dinastie imperiali. Tra le opere più interessanti esposte, risaltano preziose porcellane, in particolare raffinati vasi e suppellettili, gioielli e corredi funebri di giada e oggetti di metallo, tra cui l’Houmuwu ding (vaso sacro), il più grande esempio di arte del bronzo del mondo antico.

#ancientchina #nationalmuseumofchina

A post shared by Susie Sun (@susie0727) on

Metropolitan Museum of Art di New York

Il Metropolitan Museum of Art è una delle attrazioni maggiori di New York, la città che non dorme mai, con il suo indimenticabile skyline e i suoi innumerevoli punti di interessi, dall’Empire State Building e dal Chrysler Building al ponte di Brooklyn, da Central Park a Chinatown, dalla Statua della Libertà a Times Square, e tanto, tanto altro ancora.

New York di notteHDPixabay
Il suggestivo skyline di New York

Meglio noto come il Met, il museo, il terzo più visitato al mondo, espone una collezione permanente di due milioni di opere d’arte, divise in 19 sezioni. Nelle sue sale, potrete ripercorrere, ammaliati e stupiti, la storia del mondo dall’antichità alla modernità e potrete ammirare pezzi dell’arte egizia, sumera, assira, babilonese, greca, romana, islamica, asiatica, africana, oceanica, americana ed europea.

Dai tempi egizi agli strumenti musicali, dai quadri alle fotografie, dagli abiti alle armature, dagli arazzi agli strumenti matematici, al Met vi aspetta il cammino dell’uomo e dell’umanità in una location d’eccezionale bellezza.

NYC MET HEAVENLY BODIES

A post shared by Diana’s Wonder (@wdianas) on

Musei Vaticani di Roma

Al quarto posto nell’elenco dei musei più visitati e importanti del mondo, ci sono gli straordinari Musei Vaticani, situati all’interno della Città del Vaticano. Essi vennero fondati da papa Giulio II nel 1506 e aperti al pubblico nel 1771, mentre sul Trono di Pietro sedeva papa Clemente XIV.

Roma di notteHDPixabay
Romantica vista di Roma

I musei, una delle attrazioni maggiori di Roma, comprendono diverse strutture e collezioni, tra cui la Pinacoteca Vaticana, che custodisce capolavori di alcuni dei maggiori artisti italiani, come Giotto, Leonardo, Caravaggio e Raffaello, la Collezione d’arte religiosa moderna, con pezzi inestimabili di Gauguin, Chagall, Dalí, de Chirico, van Gogh, Matisse e tanti altri illustri nomi, il Museo Pio-Clementino, con le sue belle sculture greche e romane, il Museo gregoriano egizio e quello etrusco, voluti da papa Gregorio XVI, il Padiglione delle Carrozze, la Gallerie delle carte geografiche, la Loggia di Raffaello e la Cappella Sistina, uno dei tesori artistici più spettacolari e magici del mondo.

Voluta da papa Sisto IV sul finire del XV secolo, è globalmente famosa per i ricchi e travolgenti affreschi realizzati da Michelangelo Buonarroti tra il 1508 e il 1541.

Le pareti della Cappella sono state affrescate da alcuni dei più geniali artisti del XV secolo, tra cui Botticelli, Perugino, il Ghirlandaio e Signorelli, ma sono la sua incredibile e plasticamente visionaria volta e la sua parete ovest, entrambe realizzate da Michelangelo, a donare a una opera già stupenda un ulteriore, magnifico ed emozionante fascino. Il

Giudizio Universale si trova dietro all'altare e raccoglie, su ordini sovrapposti, oltre 400 personaggi, tra cui Gesù Cristo, la Madonna, gli angeli dell’Apocalisse e figure umane pronte ad ascendere al cielo o a sprofondare all’inferno. La volta della Cappella Sistina, invece, racconta con maestria e raffinatezza diverse storie e diversi personaggi della Bibbia, tra cui la Genesi, la genealogia di Gesù, le Sibille e i Profeti, etc. Al cospetto di questo scorcio grandioso e avvolgente della storia dell’arte, rimarrete senza fiato, stupiti, ammaliati e quasi intimoriti da una bellezza incontenibile, difficile perfino da descrivere.

Un affresco della volta della Cappella SistinaHDPixabay
La creazione di Adamo, uno degli affreschi più celebri realizzati da Michelangelo nella volta della Cappella Sistina

British Museum di Londra

Londra non è solo piena di monumenti ed attrazioni imperdibili, come Piccadilly Circus, Buckingham Palace, la Torre di Londra, l'Abbazia di Westminster, il Big Ben e il Tower Bridge. Londra è una meta d’eccezione per gli amanti dell’arte e ospita alcuni dei musei più belli del pianeta.

Vista di LondraHDPixabay
Spettacolare vista di Londra

Il primo museo inglese in classifica si posiziona al quinto posto ed è il British Museum, fondato nel 1753 per volere di uno scienziato appassionato d’arte, Sir Hans Sloane, il quale donò la sua preziosissima collezione personale a re Giorgio II.

Oggi il British possiede oltre 8 milioni di pezzi che raccontano dell’uomo e della sua storia, dall’antichità al mondo contemporaneo. Nelle sue sale troverete migliaia di quadri, stampe e disegni di artisti del calibro di Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Goya, Picasso, Rembrandt, Rubens, ma, senza nulla togliere a tali meravigliose opere, le sezioni più interessanti del British sono quelle dedicate all’antichità.

La sua collezione di reperti egizi è la terza più grande al mondo (dopo il Museo Egizio di Torino e quello del Cairo) ed è stata ottenuta anche grazie alla sconfitta di Napoleone per mano inglese nel 1801. Tra sarcofagi, lastre, obelischi, figure in bronzo, mummie, statue, papiri e sfingi di eccezionale importanza, risalta la Stele di Rosetta, che riporta un decreto del 196 a.C. in tre grafie: geroglifico, demotico e greco.

Questo piccolo reperto ha un valore immenso perché ha permesso di comprendere la scrittura egizia. Nel dipartimento greco-romano, non perdetevi, invece, le armoniose sculture provenienti dal Partenone di Atene e i fregi del Tempio di Atena Nike e quelli del Tempio di Apollo Epicuro. Estremamente interessanti sono anche il dipartimento mediorientale, con lo Stendardo di Ur e le sculture di leoni alati con testa d’uomo di Nimrud.

Unbelievable to see in person! The #RosettaStone at The #BritishMuseum #London

A post shared by Keith A. Grossman (@keithgrossman) on

Tate Modern di Londra

L’altro museo londinese di questa Top 10 è la Tate Modern, che si trova in una centrale termoelettrica dismessa nell’area di Bankside, possentemente adagiata lungo il Tamigi.

Time at the Tate #tatemodern #tatemodernmuseum #london #art #dayout

A post shared by Sandie (@sandie1021) on

Inaugurata nel 2000, ospita opere moderne e contemporanee di rara bellezza e suggestione e, oltre alla sua collezione permanente, ha due piani dedicati a mostre temporanee, sempre meticolosamente curate e incredibilmente interessanti.

Tra gli artisti esposti nelle sue sale, troviamo Cézanne, Chagall, Dalí, Braque, Boccioni, de Chirico, Gauguin, Magritte, Matisse, Modigliani, Miró, Picasso, Mondrian, Warhol, Kandinsky e Klee. Per scoprire le entusiasmanti mostre e gli imperdibili eventi dei prossimi mesi alla Tate, cliccate qui.

National Gallery of Art di Washington

La capitale statunitense Washington DC è una città bella ed elegante e la sua importanza storica, politica e sociale è incommensurabile: la Casa Bianca, il Campidoglio, il Jefferson Memorial, il Lincoln Memorial, il Washington Monument, lo Smithsonian Institute sono, infatti, solo alcune della tappe imperdibili di Washington.

La residenza del presidente degli USA: la Casa BiancaHDiStock
La residenza del presidente degli USA: la Casa Bianca di Washington

Ad aggiungere ulteriore interesse alla capitale, c’è anche la sua bellissima National Gallery of Art, al settimo posto della classifica dei musei più visitati al mondo. La struttura espone opere che vanno dall’arte bizantina al Novecento ed è nata sostanzialmente grazie a donazioni di privati, tra cui quattro ricchissimi collezionisti, tra cui il bancario Andrew W. Mellon, l’imprenditore Samuel H. Kress, l’industriale Peter Arrell Brown Widener e il banchiere Chester Dale.

Tra le opere maggiori, spiccano numerosi quadri di artisti italiani, come David con la testa di Golia di Andrea del Castagno, Adorazione dei Magi di Botticelli, Madonna Barrymore di Correggio, San Giorgio e il Drago di Raffaello. Tanti sono, poi, i capolavori della scuola spagnola, fiamminga e francese, tra cui Bimba su una poltrona blu di Mary Cassatt, Ritratto di Mary Cassatt di Degas e La passeggiata di Monet.

- Claude Monet " La Passeggiata o Donna col parasole " (1875), saggio di figura "en plein air". L'opera, che è stata realizzata utilizzando i precetti della scuola impressionista, rappresenta la moglie dell'artista che si trova in cima ad un pendio dove, mirabilmente, si percepisce la presenza del vento che muove l'abito della donna e l'erba sotto di lei. National Gallery of Art, Washington DC, Stati Uniti 🇺🇸 # #madamemonetandherson #womanwithaparasol #madamemonet #lafemmealombrelle #claudemonet #monet #monetart #impressionismo #impressionisme #impressionistart #frenchart #nationalgaleryofart #nationalgalleryofartwashington #nationalgallerywashington #traveling_arte #traveling_art #travelinart #detraveller #detravellers #travelportraiture #igphotoword #igtravelworld #ig_traveling #ig_travelers #ig_travelpics #ig_travelerword #travelportraitsart #raoneistravel

A post shared by @ mescosenior on

National Gallery di Londra

Londra ritorna in classifica per la terza volta con la sua bellissima National Gallery, fondata nel 1824. La sua splendida collezione può vantare oltre 2000 dipinti di alcuni tra i più importanti artisti della storia, dal Medioevo al Post-impressionismo.

La National Gallery di LondraHDPixabay
L'elegante e neoclassico ingresso della National Gallery di Londra

Tra le sue opere imperdibili, ci sono il Ritratto dei coniugi Arnolfini di van Eyck, il Battesimo di Cristo di Piero della Francesca, Venere e marte di Botticelli, La Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, Sansone e Dalila di Rubens, i Bagnanti ad Asnières di Seurat e i Girasoli di van Gogh.

National Palace Museum di Taipei

Taipei, la splendida capitale di Taiwan (detta anche Repubblica di Cina), è una destinazione molto affascinante e, come in molte città asiatiche, qui convivono tradizioni e stili architettonici e artistici diversi.

Taipei di notteHDPixabay
L'incantevole vista di Taipei

In una perfetta unione tra antico e moderno, tra passato e futuro, a Taipei vi aspettano lo spettacolare e altissimo grattacielo Taipei 101, il lussureggiante parco nazionale di Yangmingshan, il meraviglioso Tempio Longshan, il possente Edificio alla memoria di Chiang Kai-Shek, il vivace mercato notturno di Shilin e le acque termali di Beitou.

Il Museo più importante del paese e l'ottavo più visitato al mondo è il gigantesco e raffinato National Palace, situato poco fuori dal centro. Le sue sale sono abbellite da oltre 700.000 opere d’arte (libri, gioielli, sculture, ceramiche, dipinti di pregiata fattura, etc.) che spiegano eloquentemente la storia della Cina dall’età neolitica neolitica alla dinastia Qing, che governò la nazione dal1644 al 1912.

National palace museum, Taipei, Taiwan #고궁박물관 #nationalpalacemuseum

A post shared by doremi (@doremi_kang) on

Hermitage di San Pietroburgo

Chiamata Pietrogrado dal 1914 al 1924 e Leningrado dal 1924 al 1991, San Pietroburgo è una città magica, fondata nel 1703 lungo le rive del fiume Neva dallo zar Pietro il Grande.

Tra le sue meravigliose attrazioni, ci sono la possente fortezza dei Santi Pietro e Paolo, la sontuosa Cattedrale di Sant’Isacco, l’elegante e magnifico complesso del Peterhof, la colorata e caratteristica Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, lo sfarzoso Palazzo d’Inverno e lo spettacolare e vibrante viale lungo quasi 5 km note come Prospettiva Nevskij, pieno di negozi, caffè, ristoranti e altri monumenti rilevanti (il barocco Palazzo Stroganov e quello Beloselskij-Belozerskij, la Biblioteca Nazionale Russa, la Piazza Ostrovskij, la cattedrale di Nostra Signora di Kazan, etc.).

Vista di San PietroburgoHDPixabay
Vista di San Pietroburgo d'inverno

Il museo dell’Hermitage, però, è sicuramente una delle ragioni più importanti per organizzare un viaggio a San Pietroburgo. Il rinomato e meraviglioso complesso, al decimo posto della nostra classifica, conserva oltre 3 milioni di pezzi (di cui solo una parte esposta) che illustrano la storia umana dall’età della pietra ai nostri giorni. I palazzi che ospitano le varie sezioni del museo erano residenze reali, riempite di opere d’arte già a partire dal 1764 per volere di Caterina la Grande.

Dopo la Rivoluzione Russa, il nuovo governo promosse la loro trasformazione in luoghi di cultura aperti a tutti. Oggi, l’Hermitage possiede una delle collezioni più ricche e importanti del mondo, tra cui capolavori di Leonardo da Vinci, Caravaggio, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Rembrandt, Rubens, van Gogh, Renoir, Cézanne, Degas, Matisse, Monet e Picasso. Un dettaglio che farà felice le amanti dei gatti è che il museo ospita anche una simpatica colonia felina, creata già nel XVIII secolo.

Fuori dalla Top 10, ma sempre in ottime posizioni, troviamo il Museo de la Reina Sofía e il Museo del Prado di Madrid (rispettivamente 11° e 18° classificato), il Museo Nazionale di Corea di Seoul (13°), il Centre Pompidou e il Museée d’Orsay di Parigi (14° e 16°), il Museum of Modern Art di New York (19°), il Tokyo Metropolitan Museum (21°), il Van Gogh Museum di Amsterdam (24°) e la nostra Galleria degli Uffizi (25°).

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.