Stai leggendo: Bouganville, la pianta rampicante dai colori vivaci

Letto: {{progress}}

Bouganville, la pianta rampicante dai colori vivaci

Pianta tropicale dai fiori coloratissimi, ornamentale e in alcune varietà rampicante, la bouganville può essere ammirata in tutta la sua bellezza in case e giardini. Scopriamo come coltivare, potare e proteggere in inverno questa splendida pianta.

La bouganville Pixabay

0 condivisioni 0 commenti

La bouganville è una pianta originaria delle zone tropicali, in special modo del Sud America. Appartenente alla famiglia delle Nyctaginaceae, venne scoperta in Brasile nel 1768 da Philibert Commerson, un botanico francese; il suo nome deriva, invece, da Louis Antoine de Bougainville, esploratore francese a capo della medesima spedizione.

Le varietà della bouganville sono almeno 14. Indicata per siepi e pergolati, la bouganville è coltivata come pianta ornamentale che, a seconda della specie, può abbellire casa o il giardino grazie alle sue doti da rampicanti, al profumo e ai colori dei fiori che la contraddistinguono: c’è la bouganville rossa, ma anche bianca, arancione, rosa, viola e lilla, solo per citare alcuni colori.

Una bouganville arancioneHDPixabay

Amanti delle esposizioni soleggiate, oggi, queste piante sono diffuse in diverse zone dell’Italia e d’Europa, dove incorniciano muri e cortili. Scopriamo come curare la bouganville.

Semplice da coltivare

Una bouganville selvaticaHDPexels

Come coltivare la bouganville? Se siete rimasti affascinati dalla bellezza di questa pianta e dai suoi colori sgargianti, sappiate che la bouganville rampicante è facilmente coltivabile nel proprio giardino; mentre altre specie dalle foglie piccole – come la bouganville sanderiana o la bougainvillea buttiana - possono essere coltivate anche in vaso, in balcone o in terrazzo. La bouganville è una pianta che riesce a svilupparsi velocemente, producendo una cascata di fiori colorati e foglie.

La prima cosa da fare e a cui pensare è l’esposizione della bouganville che dovrà essere ottima, perché si tratta di una pianta che ama il sole e il clima tropicale: la fioritura della bouganville dipende molto da questo e una pianta senza fiori potrebbe essere dovuta, ad esempio, a una collocazione all’ombra o all’esposizione a correnti fredde che sono, assolutamente, da evitare.

Per quanto riguarda la coltivazione, potreste acquistare una piantina presso il vostro vivaio di fiducia. Come piantare la bouganville, dunque? L’operazione andrà eseguita in primavera, ovvero quando le gelate saranno finite e il clima sarà mite. Il terreno dovrà essere fertile e ben drenato.

Nella coltivazione in vaso, è consigliabile ricorrere a un mix di terriccio morbido e sassi, oltre a del compost e a uno strato di argilla espansa da adagiare sul fondo, per garantire il corretto drenaggio del terreno: trapiantare la piantina è abbastanza semplice, in quando non dovrete fare altro che interrarla, coprendola adeguatamente di terra. In caso di riproduzione della bouganville per talea, invece, ecco come fare:

  1. Asportate un ramo di circa 8-10 centimetri dalla pianta;
  2. Piantatelo in una buca sufficientemente profonda.
Bouganville biancaHDPixabay

Generalmente, servono circa 3 settimane perché le radici facciano la loro comparsa. La cura della bouganville prevede l’annaffiatura, che dovrà essere svolta in special modo durante la stagione estiva: l’acqua dovrà essere fornita una volta al giorno, quando il terreno è asciutto – preferibilmente, la mattina presto o la sera – prestando attenzione a evitare eventuali ristagni idrici pericolosi per la salute della pianta. La siccità eccessiva può causare la perdita del fogliame. Nei mesi invernali, la pianta può essere innaffiata sporadicamente.

Altrettanto importante è la concimazione della bouganville che dovrà essere fornita del concime adatto, in grado di favorire la crescita e la fioritura della pianta: potreste utilizzare del compost casalingo o chiedere consiglio al vostro vivaio di fiducia, che saprà indicare la soluzione migliore per la specie che state coltivando. D'estate, la pianta andrà concimata ogni settimana.

Tutte le indicazioni valgono sia per la bouganville in vaso che per quella in giardino.

Quando e come potare la pianta

Una siepe di bouganvilleHDPixabay

La bouganville è una pianta che ha bisogno di cure, tra cui la potatura. Come e quando potare la bouganville? Il periodo più indicato per la potatura è quello che precede la primavera, tendenzialmente il mese di febbraio. Per potare è sufficiente eliminare i fiori e i rami secchi, oltre a quelli più deboli. La potatura non deve mai avvenire durante la fioritura della pianta.

La bouganville - a differenza di altre piante come i ciclamini, l'azalea o il gelsomino - è particolarmente resistente alle malattie: generalmente, non viene, infatti, colpita in modo eccessivo da insetti o funghi.

Come proteggere la bouganville in inverno

La bouganville lillaHDPixabay

Infine, come proteggere la bouganville in inverno? Questa pianta teme il freddo, in special modo le gelate. Per tali ragioni, nelle zone molto fredde, è necessario procedere alla coltivazione in vaso, in modo tale da poter coprire o entrare in casa la pianta in caso di freddo intenso. La pianta potrà essere trasferita nuovamente all’esterno con l’arrivo della primavera e, comunque, quando le temperature saranno superiori ai 16 °C.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.