Stai leggendo: Zanzare: i rimedi naturali per difendersi in modo efficace e completo

Letto: {{progress}}

Zanzare: i rimedi naturali per difendersi in modo efficace e completo

Le zanzare sono la parte antipatica dell'estate in quanto le loro punture causano rossore prurito. Per difendersi da esse però esistono svariati rimedi naturali a cui ricorrere.

Una zanzare si spruzza un antizanzare istockphoto

3 condivisioni 0 commenti

Esistono rimedi naturali contro le zanzare? La risposta è sì e sceglierli è la soluzione migliore sia per il proprio benessere personale, sia per l’ambiente. Prodotti chimici come gli insetticidi, infatti, contengono il DEET (dietiltoluamide) in quantità che oscillano dal 5 al 25% e gli effetti di tale sostanza sulle persone, in particolare sui bambini, a lungo andare potrebbero essere tossici. Quindi perché rischiare?

Le soluzioni green da adottare sono diverse, si va dalle piante ornamentali, agli oli essenziali, fino ad arrivare alla costruzione di una vera e propria trappola antizanzare. Vediamo adesso in dettaglio ognuno di questi rimedi. In particolare ci occuperemo dei seguenti argomenti:

Perché le zanzare pungono e cosa le attira di più

Zanzara sul sito di un uomoHDistockphoto

La ragione per cui le zanzare pungono è molto semplice. Per deporre le uova hanno bisogno di sangue e di conseguenza ne vanno alla ricerca. Ovviamente ad essere responsabili dei morsi sono gli esemplari femminili e non quelli maschili.

Le prede preferite sono gli esseri umani, in particolare i bambini, ma in generale va detto che questi insetti colpiscono in maggioranza persone che hanno un particolare odore della pelle e del sudore e anche individui del gruppo sanguigno 0. Non solo, sono attratte da abiti di colore scuro, come il rosso o il nero, e da nuance molto vivaci. Dunque sono stimolate da fattori visivi e olfattivi.

Piante e rimedi naturali contro le zanzare

Balcone con un vaso di fioriHDistockphoto

Per difendersi dalle zanzare esistono svariati rimedi naturali da utilizzare, a partire prima di tutto da alcune piante che potete coltivare in giardino o sul davanzale delle vostre finestre. La specie per eccellenza è senza alcun dubbio il geranio. Di qualunque colore lo scegliate, il suo odore è sgradevole per questi insetti e li terrà alla larga da voi e dalla vostra casa.

Stessa cosa per la calendula e la citronella. Quest’ultima viene anche utilizzata per realizzare repellenti antizanzare ma noi consigliamo di evitarli e di preferire la pianta vera e propria da tenere sul balcone in un vaso oppure in giardino. Molto efficace, infine, è la monarda, la cui fragranza è talmente intensa da confondere e allontanare le zanzare.

Oli essenziali

Boccetta di olio essenziale di lavandaHDistockphoto

Se però non avete il pollice verde, potete optare per gli oli essenziali. La loro efficacia è identica a quella delle piante e per sfruttarla al meglio dovete versarne qualche goccia su uno o più batuffoli di cotone e posizionarli vicino al letto o sul davanzale delle finestre. Tra gli oli essenziali migliori da utilizzare abbiamo:

  • Eucalipto: quest’olio stimola le funzioni cerebrali, di conseguenza è sconsigliato da usare di notte. Di giorno, invece, può aiutarvi ad essere mentalmente attivi mentre tiene lontane le odiose zanzare.
  • Citronella: rispetto alla pianta ha una profumazione molto più forte che potrebbe darvi fastidio se siete sensibili agli odori.
  • Lavanda: ottimo repellente antizanzare, ha anche il pregio di emanare un profumo gradevole. Ha un effetto rilassante e può aiutare a prendere sonno.
  • Tea Tree Oil: tra le molteplici qualità di quest’olio, c’è anche quella di tenere lontane le zanzare e di disinfettare l’ambiente da germi e batteri. La sua fragranza tuttavia è molto forte, di conseguenza sarebbe meglio usarlo miscelato ad altri oli.
  • Timo Timolo: potete usare quest’olio unito ad alcune gocce di olio di lavanda per renderlo un ottimo rimedio naturale contro le zanzare.

Gli oli possono anche essere spruzzati direttamente su cuscini, lenzuola e tende.

Lozione antizanzare fai da te

Boccette di vetro con oli e pianteHDistockphoto

Per quando siete all’aperto, una buona soluzione è preparare una lozione antizanzare fai da te. Per farla vi occorrono:

  • Olio di neem 70ml
  • Olio di geranio 6ml
  • Tea Tree Oil 6ml
  • Olio di lavanda 6ml
  • Olio di citronella 6ml
  • Olio di eucalipto 6ml
  • 1 Boccetta di vetro
  • 1 Contagocce graduato

Versate nella boccetta di vetro scuro i vari oli secondo le quantità indicate. Mescolate il tutto e poi applicate dalle 5 alle 12 gocce sulle parti scoperte del corpo. L’operazione va ripetuta più volte al giorno, circa 4 o 5, se trascorrete molto tempo all’aperto.

Zanzariere

Una ragazza legge sul letto protetta da una zanzarieraHDistockphoto

Un’altra soluzione è montare le classiche zanzariere in tutte le finestre. Potete affidare l’operazione a una ditta specializzata oppure in alternativa acquistate le zanzariere magnetiche che si montano e smontano con molta facilità. L’unica cosa a cui dovrete fare attenzione sono le dimensioni. Misurate per bene altezza e larghezza delle vostre finestre e porte finestre prima di sceglierle.

Zanzariera magnetica per porte finestreamazon
Confezione della zanzarieraistockphoto
Zanzariera magnetica da applicare su finestre e porte finestreistockphoto

Barattolo antizanzare

Barattolo con aceto e limoneHDistockphoto

Un altro interessante rimedio naturale contro le zanzare è quello di realizzare un barattolo antizanzare. Per farlo vi occorrono:

  • Aceto q.b.
  • Fette di limone q.b.
  • 1 Barattolo di vetro

Versate l’aceto nel barattolo, fino a circa metà, e mettete in infusione qualche fetta di limone. Lasciateli riposare e poi posizionate il barattolo sul davanzale o ai piedi della porta finestra.

Come costruire una trappola per zanzare         

Disegno di un ragazzo che scappa inseguito dalle zanzareHDistockphoto
 

Se ve la cavate bene con il fai da te, potete anche realizzare una trappola antizanzare.  Un’operazione molto semplice e anche economica (ma poco rispettosa della vita, pensateci bene prima). Per questo progetto vi occorrono:

  • 1 grammo di lievito di birra
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • Una bottiglia di plastica da 2 litri
  • Cartoncino nero
  • Scotch
  • Pentola per riscaldare l'acqua

Prima di tutto tagliate la bottiglia d’acqua a metà. Fate riscaldare l’acqua e versatevi lo zucchero. Mescolate fin quando non si sarà sciolto e fate raffreddare. Trasferite il composto nella bottiglia, nella parte inferiore. Aggiungete all’acqua, il lievito di birra. Chiudete la bottiglia con la parte rimasta capovolta. Sigillatela con del nastro adesivo e ricopritela con il cartoncino nero lasciando libera la parte superiore. Posate la bottiglia in un posto buio ed umido.

Ricordate infine di indossare pantaloni e magliette a manica lunga se passeggiate all’aperto e di acquistare per i vostri bambini cerotti o braccialetti antizanzare, ottimi rimedi naturali per loro.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.