Stai leggendo: Creme solari: tutto quello che c'è da sapere per sceglierle bene

Letto: {{progress}}

Creme solari: tutto quello che c'è da sapere per sceglierle bene

Scegliere la crema solare giusta è fondamentale per avere una protezione adeguata dal sole e mettersi al riparo dal cancro della pelle, dalla comparsa di macchie e di rughe. Nell'articolo vi sveliamo tutte le loro caratteristiche.

Ragazza in costume su un pontile pexels

2 condivisioni 0 commenti

L’estate è arrivata al suo picco massimo e il modo migliore per godersela resta quello di ritagliarsi un po’ di tempo da trascorrere al mare tra bagni e sole. Tuttavia abbronzarsi comporta dei rischi per la pelle sia a livello di invecchiamento precoce e comparsa di macchie, sia a livello di malattie, in particolare del melanoma.

I raggi UVB e i raggi UVA, infatti, possono danneggiare l’epidermide in modo profondo e scatenare la mutazione delle cellule in cancro. Per ovviare a questo e mettersi al sicuro è indispensabile utilizzare una buona protezione solare, anche quando si fa sport o si passeggia in città.

A differenza di credenze popolari, utilizzare queste creme non impedisce di abbronzarsi e anche quando si è riusciti ad ottenere un colorito bronzeo non bisogna interrompere l’applicazione in quanto tali prodotti fungono da scudo contro il sole e mettono al riparo da gravi danni alla pelle.

Vediamo ora di analizzare in maniera più approfondita le caratteristiche delle creme solari

Che cosa significa la sigla SPF

Ragazza in riva al mare HDpexels
pexels

La sigla SPF non è altro che l’acronimo di Sun Protection Factor, ossia fattore di protezione solare. In commercio ci sono diversi gradi di SPF, si va dal più basso come 6 al più alto 50 e la scelta dell’uno o dell’altro dipende naturalmente dal tipo di pelle che si ha.

Per chi ha la carnagione chiara, è altamente consigliato puntare su un SPF 50. Chi ce l’ha olivastra o scura può optare per una protezione 30. I dermatologi sconsigliano di scendere al di sotto di questo numero in quanto l’SPF, in alcuni casi, è inferiore rispetto a quanto dichiarato sulla confezione del prodotto, almeno da quanto emerge dalle ricerche condotte dal Consumer Reports.

Un altro elemento da tenere in considerazione quando si acquista una crema solare riguarda la loro capacità di proteggere sia dai raggi UVB che dai raggi UVA. I primi sono quelli che possono causare il cancro della pelle, i secondi, invece, generano macchie solari e rughe. I prodotti migliori, in tal senso, sono quelli che portano scritto sulla confezione i termini ampio spettro e resistente all’acqua.

Le marche resistenti all’acqua offrono una protezione, mentre si fa il bagno, di circa 40 minuti ma possono anche arrivare ad 80 minuti. Ovviamente dopo circa un paio d’ore qualsiasi tipo di crema va riapplicata.

La comparsa del cancro della pelle è favorito dalle scottature?

Ragazza prende il sole sulla sabbiaHDpexels

Il rapporto tra scottature e cancro della pelle è direttamente proporzionale. Ciò significa che maggiori scottature si avranno, maggiore sarà il rischio di ammalarsi, ecco perché è fondamentale esporsi al sole con la massima attenzione.

Esistono anche altri fattori che rendono un soggetto più a rischio di melanoma rispetto a un altro. Essi riguardano la famigliarità (se parenti vicini hanno avuto il cancro), il colore della pelle, il numero di ore trascorse al sole, quante ustioni si sono avute e il loro livello di gravità.

Naturalmente per quanto concerne il colore della pelle, le persone chiare devono stare più attente di quelle scure, poiché è più facile che si scottino.

Qual è la differenza tra protezione solare e crema solare?

Accessori per il mare disposti su un teloHDpixabay

Si sente spesso parlare di protezione solare e crema solare, ma la differenza tra l’una e l’altra non è così rilevante e la scelta dipende dalle preferenze di ciascuna persona.

La protezione solare è in genere più opaca e lascia sulla pelle uno strato bianco mentre la crema solare viene completamente assorbita dall’epidermide. Dunque nel primo caso si ha una vera e propria barriera fisica e nel secondo caso una protezione basata su processi chimici.

Nessuna delle due, in ogni caso, rappresenta un pericolo per chi le usa. Ci sono state preoccupazioni sugli effetti di alcune sostanze in esse contenute ma oggi è sufficiente scegliere marche i cui prodotti non contengano parabeni (conservanti chimici a base di petrolio) per stare tranquilli anche su eventuali effetti a lungo termine.

Le creme solari impediscono l’assorbimento della vitamina D?

Primo piano di una ragazza che prende il soleHDpixabay

Un altro dubbio molto comune inerente l’utilizzo delle creme solari riguarda l’assorbimento della vitamina D. Ebbene anche sotto questo punto di vista potete stare tranquilli. Studi recenti hanno dimostrato che non vi è alcuna relazione tra carenza di Vitamina D e uso di creme solari durante il periodo estivo.

Quanto dura una crema solare?

Tubo di crema in spiaggiaHDpixabay

La durata di un prodotto, dal momento della sua apertura, è indicata sulla confezione stessa ma in linea di massima tutte le creme solari scadono dopo un anno. Ciò significa che vanno acquistate all’inizio di ogni nuova stagione estiva, in quanto quelle prese in precedenza hanno perso la loro efficacia.

Quali sono le migliori creme solari in circolazione?

Ragazza sdraiata su un pontile in legnoHDpixabay

Per facilitarvi la scelta della crema solare, abbiamo selezionato per voi alcuni dei migliori prodotti in circolazione.

Ultrasun offre una vasta gamma di protezioni solari di ottima fattura. È sufficiente applicare la crema venti minuti prima di uscire di casa e svolgerà la sua funzione per quasi l’intera giornata. È resistente all’acqua e a differenza di altri prodotti simili, vanta una durata, dopo l’apertura, di ben 2 anni. I due articoli che abbiamo selezionato riguardano il viso e il corpo e hanno un fattore di protezione pari a 50.

Confezione della cremaamazon
Confezione del prodottoamazon

Il latte per il corpo La Roche-Posay si assorbe facilmente e garantisce un'ottima protezione contro i raggi UVB e i raggi UVA. È anche resistente all’acqua. Stesso discorso per la crema viso che ha il pregio di opacizzare la pelle.

Barattolo della cremaamazon
Tubetto del prodottoamazon

Le ultime due creme solari per il viso e per il corpo che vi proponiamo, appartengono alla Vichy. Anch’esse, come le altre, sono ad ampio spettro. Non sono grasse, non appiccicano e non lasciano tracce sulla pelle. Sono resistenti all’acqua.

Confezione a tubo della cremaamazon
Prodotto confezionatoamazon

Ora che sapete tutto sulle creme solari, non vi resta che scegliere la vostra preferita e prepararvi a un bagno di mare e sole nella massima sicurezza.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.