Stai leggendo: Sherlock: Moriarty tornerà... nelle escape rooms di Londra!

Letto: {{progress}}

Sherlock: Moriarty tornerà... nelle escape rooms di Londra!

La famigerata nemesi di Sherlock Holmes interpretata da Andrew Scott torna a vivere in un'attrazione ispirata alla serie BBC con Benedict Cumberbatch: le escape rooms che apriranno presto a Londra.

L'attore Andrew Scott Getty Images

2 condivisioni 0 commenti

A Londra sta per arrivare un’attrazione che i fan della serie Sherlock non possono perdersi: le escape rooms ispirate allo show della BBC, nelle quali tornerà in vita il personaggio di Moriarty, interpretato da Andrew Scott.

L’annuncio è stato dato con un teaser per l’attrazione turistica, che si chiama Sherlock: The Game is Now, nella quale gruppi di persone (da quattro a sei per volta) dovranno aiutare Mycroft (Mark Gatiss) a trovare il fratello scomparso mentre i suoi nemici lanciano un attacco a Baker Street. Nella clip Andrew Scott torna nei panni del suo iconico Jim Moriarty con una raggelante minaccia per il futuro di Sherlock:

Non pensavate davvero che fossi scomparso, no?

Sherlock: The Game is Now sarà un evento live nella forma delle escape rooms, ovvero le attrazioni turistiche sempre più in voga in tante città del mondo in cui i gruppi di clienti si trovano chiusi in una stanza dalla quale riescono ad uscire solo dopo aver decifrato indiizi e risolto prove di vario genere. Nella versione in arrivo a Londra saranno usate alcune delle scene più famose della serie TV, permettendo ai giocatori di interagire con il cast tramite dei videomessaggi registrati esclusivamente per l’occasione.

La storia da rivivere nelle escape rooms è stata scritta dalla produttrice di Sherlock Sue Vertue insieme agli showrunner Steven Moffat e Mark Gatiss, e l’attrazione aprirà i battenti ad ottobre.

Quanto invece alla serie TV vera e propria, Moffat ha acceso una fiammella di speranza nei cuori dei fan dicendo che Sherlock potrebbe tornare, anche se dopo una pausa più lunga del solito: “Nessuno ha mai dichiarato la serie conclusa - diciamo sempre la stessa cosa e ogni volta viene riportata in modo diverso”.

Non abbiamo progetti imminenti, ma sarei sorpreso, visto l’entusiasmo collettivo che abbiamo per questa serie, se non tornassimo a lavorarci.

In attesa di notizie sulla show televisivo, le escape rooms di Londra sembrano il modo migliore per godersi una dose di Sherlock, no?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.