Stai leggendo: Dimagrire camminando è possibile, basta farlo seguendo questi consigli

Letto: {{progress}}

Dimagrire camminando è possibile, basta farlo seguendo questi consigli

Dimagrire camminando è possibile e si possono ottenere grandi benefici a livello fisico, soprattutto dal punto di vista della perdita di peso e della tonicità. Nell'articolo vi sveliamo come farlo in modo corretto.

17 condivisioni 0 commenti

Dimagrire camminando è possibile e rappresenta l’attività fisica migliore per chi è molto in sovrappeso, ha problemi alle articolazioni e non può di conseguenza fare sforzi eccessivi e anche per chi non ha tempo di andare in palestra.

Scegliere di camminare con regolarità, al mattino prima di iniziare le varie attività del giorno, o di sera, alla fine della giornata lavorativa, consente di liberarsi da tutto lo stress accumulato e di conciliare il riposo notturno. Naturalmente per ottenere buoni risultati è necessario farlo almeno una volta al giorno per mezz’ora oppure per un’ora, tre volte a settimana (quindi tre ore in tutto).

Allo scopo di spiegarvi, nella maniera più approfondita possibile, quali sono i vari accorgimenti da prendere per svolgere nel modo giusto questo genere di attività sportiva, nell’articolo prenderemo in esame tutti i suoi aspetti più importanti, come ad esempio la postura e il movimento delle braccia.

Più nello specifico affronteremo questi argomenti:

Consigli per un allenamento efficace

Una ragazza cammina a passo veloceHDpixabay

La prima cosa da fare è effettuare una visita medico sportiva con prova sottosforzo. Questo controllo serve per assicurarvi che il vostro cuore stia bene e per capire fino a che punto potete spingervi, o meglio, qual è il livello di fatica che siete in grado di sostenere.

Un altro accorgimento da prendere è acquistare un fitness tracker, un braccialetto elettronico in grado di tenere traccia del vostro battito cardiaco, dell’intensità tenuta durante l’allenamento, delle calorie consumate e dei chilometri percorsi. In commercio ce ne sono per tutte le tasche, meglio se associati a una fascia toracica, in quanto è più precisa nel monitorare i battiti del cuore.

Effettuare un buon riscaldamento è ugualmente fondamentale, quindi iniziate a camminare in modo lento e sostenuto. Finita questa fase (la durata deve essere di circa 10 minuti), muovetevi ad intensità diverse. Ad esempio fate 5 minuti ad andatura moderata e 1 minuto ad andatura veloce.

Andare veloci però non significa procedere a grandi falcate, ma fare quanti più passi possibile. Potreste provare con 45 passi ogni 20 secondi per poi passare a 50, alternando l’una e l’altra andatura. Questo metodo darà una bella scossa al metabolismo.

Nella camminata sono anche importanti le braccia. Non tenetele ferme, ma muovetele avanti e indietro al ritmo dei passi. Consumerete più calorie e farete lavorare gli addominali obliqui riuscendo così ad avere una bella vita sottile.

Per quanto riguarda la postura mantenetela dritta e guardate avanti. Non camminate puntando lo sguardo in basso.

Infine, alternate salite e discese per consumare più calorie e allenare con maggiore efficacia il corpo. Fate attenzione a non seguire sempre lo stesso percorso ma variatelo, cambiate livello di difficoltà e fatica per evitare che il fisico si abitui a quel ritmo e a quello sforzo. Se ciò accadesse non otterreste più risultati.

Potete aiutarvi con dei bastoni da trekking per avere equilibrio e dare supporto alle gambe, qualora aveste problemi alle articolazioni.

Con la camminata veloce si bruciano più calorie

Una ragazza cammina veloce in un sentiero HDpixabay

Camminare è, come abbiamo sottolineato all’inizio, un ottimo modo per fare sport e se si ha necessità di perdere peso diventa l’attività ideale da associare a una sana alimentazione.

In particolare in questo caso è consigliata la camminata dinamica e veloce, il cosiddetto fitwalking, che non solo è adatto a tutte le età (la velocità dei movimenti è soggettiva e legata alla tipologia fisica di ogni persona), ma è anche efficace per tenere sottocontrollo il diabete, contrastare l’osteoporosi e migliorare l’umore.

Camminare in modo sostenuto, inoltre, tonifica i muscoli e fa bruciare più calorie. All’inizio risulterà faticoso, ma vedrete che piano piano vi innamorerete di questo sport ottimale per tornare a sentirsi bene e a basso costo. Non avrete bisogno di sottostare a orari e a giorni di allenamento, potrete ritagliarvi i vostri spazi, cambiare location e respirare aria buona.

Il tempo da dedicare al fitwalking è di minimo mezz’ora al giorno, ad una velocità di circa 6 km/h. I risultati vi stupiranno.

Il tapis roulant: un ottimo alleato

Fila di tapis roulant in una palestraHDpixabay

D’inverno, quando le giornate sono rigide e piovose, cosa si può fare non potendo camminare all’aperto? Nella stagione fredda un aiuto viene dal tapis roulant. Potete acquistarne uno per la casa, anche solo meccanico (non funziona ad elettricità ma si attiva quando iniziate a muovervi), e utilizzarlo per la vostra attività fisica.

Questo attrezzo vi permette di personalizzare l’allenamento al massimo, in quanto potete variare di volta in volta non solo la velocità ma anche la pendenza. Considerate che maggiore sarà l’inclinazione della pedana, maggiore sarà lo sforzo, migliore sarà la contrazione dei muscoli e la circolazione del sangue. Ciò significa che andrete a contrastare la ritenzione idrica.

Infine nel tapis roulant si incontra più attrito rispetto a quando si cammina fuori, di conseguenza lo sforzo fatto e le calorie bruciate possono essere addirittura superiori.

Quanto bisogna camminare per dimagrire

Ragazza in penombra mentre correHDpixabay

Per dimagrire camminando è necessario, come d'altronde in ogni attività fisica, essere costanti e seguire un'alimentazione povera di zuccheri e grassi. L'ideale è allenarsi tutti i giorni iniziando prima con mezz'ora, soprattutto se non vi muovete da tempo o non l'avete mai fatto, e poi aumentare gradualmente il tempo arrivando a un'ora al giorno. Se però siete molto occupati, camminate per minimo tre o quattro volte a settimana per un'ora.

L’ultimo consiglio che vi diamo prima di intraprendere quest’attività sportiva è di acquistare scarpe comode e adeguate allo scopo. Avere ai piedi calzature idonee alla camminata vi consentirà di muovervi correttamente e di evitare fastidi.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.