Stai leggendo: Elton John: 'Ho provato ad aiutare George Michael prima che morisse'

Letto: {{progress}}

Elton John: 'Ho provato ad aiutare George Michael prima che morisse'

A distanza di quasi due anni dalla morte di George Michael, Elton John ha ricordato i suoi tentativi per aiutarlo a uscire dalla tossicodipendenza. Purtroppo, però, sono stati del tutto inutili.

Elton John e George Michael Getty Images

1 condivisione 1 commento

George Michael è morto nel Natale 2016 gettando nello sconforto la sua famiglia, milioni di fan e nondimeno tutti i colleghi che gli volevano bene e che lo stimavano, come artista e come uomo.

Tra loro c'è anche Elton John, suo amico di vecchia data. Il baronetto del pop ha rilasciato un'intervista a Channel 4 News proprio in queste ore circa il rapporto che lo legava a George Michael. Il cantante ha ammesso di aver provato più volte ad aiutare l'amico a uscire dal tunnel della tossicodipendenza - ricordiamo che, prima di arrivare alla conclusione che fosse morto per cause naturali, si è tanto parlato di overdose - ma che tutti i suoi tentativi sono caduti nel vuoto.

Ecco cosa ha dichiarato, come riportato da Hello!Magazine:

Ho cercato di stringerlo in un abbraccio, ho cercato di aiutarlo, ma non puoi aiutare le persone che non vogliono aiutare se stesse o essere aiutate. L'ho imparato come tossicodipendente, e sono 28 anni che vivo sobrio. Quando la gente mi diceva che stavo sbagliando ero così arrabbiato e ho semplicemente detto a tutti loro di andare via. Capisco la reazione di George.

Elton John non giudica l'amico scomparso:

La dipendenza è una cosa orribile e alcuni nostri amici sono impantanati nella droga e nell'alcool proprio in questo momento. Ho imparato che non c'è niente che puoi fare fino a quando la persona interessata non dice 'Ho bisogno di aiuto'.

Uno degli ultimi tributi a George MichaelHDGetty Images
Uno degli ultimi tributi a George Michael

Le parole dell'artista suonano piene di consapevolezza, ma anche di tanto rammarico per la perdita di un amico prezioso che non ha voluto essere aiutato.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.