Stai leggendo: Anche quest'anno solo una regista donna sarà in concorso al Festival di Venezia

Letto: {{progress}}

Anche quest'anno solo una regista donna sarà in concorso al Festival di Venezia

Il programma di Venezia 75 è stato rivelato e anche quest’anno è solo uno il film in concorso diretto da una donna.

La regista Jennifer Kent Getty Images

2 condivisioni 0 commenti

Per il secondo anno consecutivo solo uno dei film in concorso al prossimo Festival di Venezia, The Nightingale di Jennifer Kent, è diretto da una donna. 

Il direttore artistico della kermesse, Alberto Barbera, d’altronde è decisamente contrario a imporre “quote rosa” per la scelta dei lungometraggi da portare al Festival, come ha sottolineato alla conferenza stampa di mercoledì scorso durante la quale è stato rivelato l’interessante programma della manifestazione:

Lo dirò in modo un po’ brusco: il giorno in cui ho dovrò scegliere un film solo perché è diretto da una donna cambierò lavoro.

Nonostante la sua netta posizione, Barbera ha comunque riconosciuto che, in generale, le pellicole dirette da donne che verranno presentate in anteprima nelle varie sezioni di Venezia 75 “sono decisamente una minoranza”, 15 su circa 70 titoli selezionati ufficialmente. 

Venezia 75HDGetty Images

Sebbene Barbera e Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia, stiano ancora esaminando i numeri, hanno palesato che il problema è a monte visto che solo il 21% circa dei 1.650 film proposti vedevano come regista una donna.

"Il problema esiste” ha detto ammesso Barbera “ma noi guardiamo film basati sul genere [del regista]. Guardiamo [e selezioniamo] in base alla qualità. "

Questo è l'esatto opposto di una forma di discriminazione. È una forma di massimo rispetto ... Se iniziamo a operare in termini di quote o numeri o percentuali, penso che le prime a essere umiliate sarebbero le donne stesse.

Dal canto suo il Presidente Baratta si è impegnato a fare il possibile per cercare di colmare il divario di genere alla radice: 

Bisogna fare in modo che le donne abbiano gli strumenti e le opportunità per fare film.

Che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.