Stai leggendo: Non solo mare: la mete imperdibilli della meravigliosa Croazia

Letto: {{progress}}

Non solo mare: la mete imperdibilli della meravigliosa Croazia

La Croazia, crocevia di storia, culture e tradizioni, rappresenta una delle mete più affascinanti d'Europa. Le sue bellezze, però, vanno oltre le sue meravigliose spiagge: scopriamo insieme l'incontaminata natura e le meravigliose architetture del paese.

il Parco Nazionale di Plitivice iStock

36 condivisioni 0 commenti

La Croazia è una nazione incantevole e molto amata, in particolare durante l’estate. Le sue spiagge, come vi ricordiamo qui, sono tra le più belle, romantiche ed economicamente convenienti d’Europa, ma, oltre al mare, sono tante altre le attrazioni da ammirare. Partiamo insieme per un meraviglioso tour tra città e natura del piccolo stato sorto dalle ceneri della Jugoslavia nel 1991.

Quando e come visitare la Croazia

La Croazia è una meta prediletta durante i mesi più caldi, sia per i giovani, sia per gli adulti. Che partiate con le amiche, con la vostra dolce metà o con vostro marito e i vostri figli, la nazione è una destinazione adatta a tutti i tipi di vacanza e fonde perfettamente divertimento, cultura, romanticismo, sport e relax. Anche durante le altre stagioni, però, il paese è una destinazione meravigliosa, specialmente per chi ama l’arte e la natura. Raggiungere la Croazia è generalmente molto economico ed è possibile spostarsi in aereo, in nave o in auto. Dalle maggiori città italiane ci sono collegamenti frequenti verso Spalato, Dubrovnik, Zagarbia e Zara e, tra le migliori compagnie, citiamo Croatia Airlines, Easyjet, Volotea e Vueling.

Un traghetto tra Italia e CraoziaHDPixabay
Un traghetto della Jadrolinija, la più grande compagnia di navigazione croata, nel Mar Adriatico

Molto convenienti sono anche i traghetti, che partono da Ancona, Bari, Cesenatico, Civitanova, Pesaro, Trieste e Venezia verso numerose città sulla costa croata: controllate qui le destinazioni. Muovervi in automobile (sia imbarcando il mezzo, sia partendo dalla vostra città, soprattutto se vivete nel centro-nord dell’Italia) è molto consigliato perché vi permetterà di gestire meglio i vostri spostamenti e di visitare più luoghi d’interesse senza dover aspettare trasporti locali, che, pur essendo funzionali, potrebbero comunque avere orari non idonei alle vostre necessità.

Le possibilità di alloggio sono molto varie, così come il range di prezzo delle strutture. Si va da eleganti e raffinitati hotel di lusso, come lo splendente Esplanade (5 stelle, prezzo medio 150-200 euro a notte per camera), a ostelli colorati e affollati di backpacker, come il Goli&Bosi Design Hostel di Split. Non avrete scuse per non partire!

Storia, architetture e monumenti delle città croate più belle

Grazie alla sua posizione strategica, la Croazia è stata un crocevia di svariate culture e tradizioni: dagli illiri ai romani, dagli unni alle popolazioni slave, dagli ungheresi ai veneziani, dai turchi ai francesi di Napoleone, numerosi popoli hanno influenzato il paese a livello storico, sociale, gastronomico, architettonico, folkloristico, e così via. Oggi, tutte queste tracce e commistioni secolari rendono ancora più prezioso e interessante un viaggio in un luogo che si fa forte di memorie antiche e speranze moderne.

Zagabria

La multietnica storia della Croazia si rispecchia perfettamente e suggestivamente nelle sue città e nei suoi monumenti. La capitale del paese è Zagabria. Vibrante, elegante, culturalmente e artisticamente stimolante, Zagreb è divisa in due zone: la Città Bassa, di recente costruzione, con rigogliosi parchi e numerose attrazioni architettoniche asburgiche, e la Città Vecchia, il cuore antico e medievale del centro.

Il colorato tetto della Chiesa di San Marco HDiStock
La Chiesa di San Marco di Zagabria, con il coloratissimo tetto

Le chiese principali sono la neogotica Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, la quale, con le due celebri guglie gemelle, è ormai simbolo della città, e la duecentesca Chiesa di San Marco, dallo splendente tetto in mattonelle (realizzato, però, nel XIX secolo), con raffigurati gli stemmi antichi della Croazia e di Zagabria. La piazza principale è la movimentata e ampia Jelacic, dove a Natale si tiene un celeberrimo mercatino, tra i più rinomati d’Europa.

La piazza centrale di ZagabriaHDiStock
L'animata ed elegante Piazza Jelacic a Zagabria, con alle spalle la Cattedrale

Piazza Preradovića, invece, vi regalerà un’esperienza sensoriale unica con irresistibile musica, avvolgenti colori e armoniosi odori: essa è, infatti, animata da artisti di strada ed è nota anche per un bellissimo e profumatissimo mercato dei fiori. Il mercato più celebre, caratteristico e affollato di Zagabria è, però, quello di Dolac, nel quartiere di Kaptol. Tra le strade più vivaci, perfette per lo shopping e per mangiare e bere, spiccano la strada Tkalčićeva e la lunga via Illica.

Nell’elenco degli altri luoghi e monumenti di interesse, ci sono, poi, il neobarocco Teatro Nazionale Croato (XIX secolo), dove gli amanti di lirica, balletto e musica classica potranno anche fermarsi per assistere ad uno spettacolo, il neoclassico e possente Sabor, ossia il Parlamento, il verdeggiante e raffinato parco di Maksimir, tra i più antichi del continente, e l’originale e tristemente romantico Museo dei Cuori Infranti, dove sono conservati migliaia di oggetti (fotografie, abiti da sposa, bambole, lettere, peluche, anelli, cd, etc.) regalati da chi che ha perso un grande amore. I donatori sono cittadini di tutto il mondo che, un po’ per malinconia, un po’ per esorcizzare il dolore di una separazione, un po’ per rabbia, hanno raccontato una loro relazione infelice attraverso un cimelio.

Pola

Pola (Pula in croato), capoluogo della penisola istriana e importante porto, invece, conserva alcune delle rovine romane più importanti fuori dall’Italia, tra cui un meraviglioso anfiteatro del I secolo d.C. che, costruito sotto il regno di Augusto, venne ampliato su richiesta di Vespasiano, il quale, secondo la leggenda, voleva omaggiare così una sua amante locale. Notevoli sono anche il foro, le mura antiche e l’Arco trionfale dei Sergi, realizzato nel 27 a.C. in onore dell’omonima famiglia romana.

L'arena di PolaHDiStock
Vista di Pola, con la sua straordinaria arena romana, tra le più grandi conservate fuori dall'Italia

Rovigno

Rovigno (in croato Rovinj) è una graziosa città istriana adagiata sul mare, poco distante da Pola, e i suoi punti d’interesse maggiore, nascosti tra labirintiche viuzze e casette con tipici camini, sono la barocca Chiesa di Sant’Eufemia (XVIII secolo), che, con il suo maestoso campanile, domina con eleganza e imponenza su tutta la città vecchia, il convento francescano, che ospita anche una preziosa biblioteca, la Ulica Grisia, la strada degli artisti, la Torre dell’Orologio e la Casa della Batana, museo dedicato alle tradizionali barche a fondo piatto locale.

Le bellezze di RovinjHDiStock
La bella Rovigno, in croato Rovinj, suggestiva meta istriana

Zara

Zara (Zadar in croato) è una delle città più affascinanti della Dalmazia. Persi tra i suoi vicoli tortuosi, potrete quasi respirare le antiche atmosfere romane, bizantine o veneziane che tanto hanno influenzato la sua architettura.

La cattedrale di Zara HDiStock
La Cattedrale di Sant'Anastasia di Zara

Nella parte vecchia, ci sono oltre 30 chiese, tra cui la stupenda ed eccentricmente circolare Chiesa di San Donato, eretta nel IX secolo e rimaneggiata nei secoli successivi, la meravigliosa e romanica Cattedrale di Sant’Anastasia, la cui costruzione iniziò sempre nel IX secolo, e il duecentesco monastero francescano, con un incantevole chiostro.

Zadar dall'altoHDiStock
Vista dall'alto di Zara, perla della Dalmazia

Impressionanti sono, inoltre, le mura e le fortificazioni, che fecero di Zara un centro fondamentale tra i domini della Serenissima, e il panoramico Castello di San Michele, situato sul punto più alto dell’isola di Uglian. Uno dei luoghi più romantici e magici di Zadar è, però, il suo “Organo del Mare”, installazione artistica lungo la banchina del porto che nasconde, dietro ad una scalinata sull’acqua, delle canne, le quali, attivate dal moto ondoso, producono una dolce musica.

Spalato

Spalato (Split in croato) è una delle mete imprescindibili della Croazia. La sua attrazione più famosa e visitata è l’imponente Palazzo di Diocleziano, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Complesso architettonico edificato per l’imperatore romano tra il 293 e il 305 d.C., esso era una sorta di cittadella con tanto di fortificazioni, cardo e decumanus e si estendeva su un’area rettangolare di circa 215mx180m.

Vista di SplalatoHDiStock
I magici colori di Splalato

Fortemente rimaneggiato e modificato nel corso dei secoli, oggi conserva diverse ed eccezionali rovine, tra cui le splendide mura, ormai quasi fuse con architetture successive, la massicce quattro porte (Porta Aurea, Argentea, Ferrea e Aenea), il monumentale Vestibolo, lo sbalorditivo Tempio di Giove, il superbo Peristilio e la sorprendente Cattedrale di San Doimo. Passeggiare nell'intricato dedalo di stradine di Split e lasciarvi sorprendere dalla immortale grandezza dell'architettura romana sarà sicuramente una delle emozioni più belle che una vacanza in Crozia possa regalarvi.

Il Palazzo di Diocleziano a SpalatoHDiStock
Il Peristilio del Palazzo di Diocleziano, la piazza centrale di Spalato

Ragusa (Dubrovnik)

Ragusa (Dubrovnik in croato) è una delle città simbolo della Croazia ed è stata profondamente segnata dalla sanguinosa guerra jugoslava. Dubrovnik è una delle destinazioni più amate e visitate del paese, grazie al suo splendido mare (non lasciatevi sfuggire Banje Beach e l’isola di Lokrum), alla sua movida instancabile e ai suoi suggestivi monumenti, che hanno fatto da sfondo anche a Game of Thrones.

La antiche mura di RagusaHDiStock
Le antiche mura di Dubrovnik, viste anche in Game of Thrones

Tra le attrazioni da non perdere, risaltano le antiche mura lunghe circa 2 km, che, con 5 forti e 16 torri e bastioni, cingono la città con forza ed eleganza, e il suo centro storico Patrimonio dell’Umanità. La via più importante della città, piena di negozi, locali e ristoranti, è Placa o Stradun, e vi si accede da Porta Pile, il punto più indicato per avventurarvi nella zona vecchia. Percorrendola raggiungerete la grande e finemente decorata fontana di Onofrio, eretta nel XV secolo nell’ambito di un piano di approvvigionamento idrico.

Scorcio di Ragusa HDiStock
Incantevole scorcio di Dubrovnik, con le sue mure e il suo prezioso centro storico

Il Palazzo del Rettore, che mescola armoniosamente gotico, rinascimentale e barocco, è stato il centro amministrativo della Repubblica di Dubrovnik nel XV secolo, mentre la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine, il cui impianto originario venne costruito intorno al VII secolo, è oggi di aspetto barocco, essendo stata restaurata dopo un grave terremoto nel 1667. Ad ogni passo che darete, in ogni città croata, vi sembrerà di ripercorrere la storia della nazione e di rivivere le sue mille anime.  

La meravigliosa natura della Croazia, tra boschi, isolette e cascate da sogno

Lo splendido mare, con colori e scorci da favola, non è l’unica attrazione “naturalistica” della Croazia: il paese è abbracciato da boschi, montagne, cascate, isolette, grotte, laghi e fiumi che vi lasceranno estasiate ed emozionate. In Croazia ci sono decine di riserve e parchi, tra cui otto parchi nazionali: Krka, Paklenica, isole Kornati, isola di Mljet, Risnjak, isole Brioni, Velebit settentrionale e Plitvice.

Il Parco nazionale di PlitiviceHDiStock
Un suggestivo scorcio del Parco nazionale di Plitvice

Parco di Plitvice

Il Parco nazionale di Plitvice, nel cuore della nazione, tra Zagabria e Zara, è una delle mete più visitate del paese. Composto da 16 spettacolari laghi uniti da maestose cascate e visitabile attraverso scenografici sentieri e passerelle di legno sospese sull’acqua (ci si può spostare anche in bici, in barca o con un trenino), il parco occupa oltre 33.000 ettari ed è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1979. Tra l’azzurro delle acque e il verde degli alberi, si nasconde inoltre una fauna selvaggia e vivace, con oltre 150 specie di uccelli (gli amati del birdwatching ne saranno entusiasti), farfalle, orsi bruni, lupi, volpi, tassi, cinghiali, linci, caprioli, etc.

Le cascate del Parco di KrkaHDiStock
Le magiche cascate del Parco nazionale di Krka


Parco delle Cascate Krka

Il Parco nazionale delle Cascate Krka è ugualmente maestoso: si contano 7 cascate, tra cui quella di Skradinski buk, che, con i suoi 46 m, è la più alta del Mediterraneo, 860 specie di piante e 221 di uccelli. 

Le selvagge isole KornatiHDiStock
Le selvagge isole Kornati


Parco delle Isole Kornati

Incantevoli e assolutamente da visitare sono anche il Parco nazionale delle Isole Kornati, con centinaia di isole selvagge dove il tempo sembra essersi fermato, e quello delle Isole Brioni, formato da 14 piccole isole dove vi aspettano daini, cervi e mufloni, siti archeologici, impronte di dinosauro e uliveti con uno degli ulivi più vecchi del continente, risalente al IV secolo.

Roman Ruins in Brioni 🏛

A post shared by Life on Earth of a Moon Girl 🌛 (@aneles_2.0) on

Parco Paklenica

Il Parco nazionale Paklenica, perfetto per trekking e arrampicata, è attraversato dai torrenti di Vela Paklenica e di Mala Paklenica ed è contraddistinto da canyon mozzafiato e da affascinanti siti speleologici come la Manita Pec e il pozzo Vodarica. Similmente, il Parco nazionale Risnjak, che deve il suo nome all'animale simbolo dell'area, la maestosa lince, è caratterizzato da impressionanti gole, inghiottitoi, grotte e sorgenti, che vi catapulteranno in un'atmosfera magica, a tratti misteriosa.

Le montagne del Parco naturale di PaklenicaHDiStock
Una donna in abbigliamento sportivo nel Parco naturale di Paklenica

Parco nazionale di Velebit 

Il selvaggio Parco nazionale di Velebit offre paesaggistiche viste del Mar Adriatico, specie endemiche e uno spettacolare giardino botanico e, last but non least, il Parco Nazionale Mljet, soprannominato "l'isola verde", è costellato da laghi, baie, insenature, isolotti, vigneti, uliveti centenari, siti archeologici e monumenti storici. Imperdibile, al centro del lago Veliko Jezero, è la piccola isola di Santa Maria, che, con il suo monastero benedettino del XII secolo, è uno degli scorci più belli del paese! 

Suggestive proposte di itinerari

I potenziali itinerari per conoscere e ammirare la Croazia sono tantissimi e dipendono, basicamente, dalle preferenze di ognuno. Noi vi consigliamo, comunque, alcune intriganti soluzioni. Se avete a disposizione 10-15 giorni, vi suggeriamo di volare su Zagabria e ritornare in Italia da Dubrovnik, in nave o in aereo.

Dopo un paio di giorni nella capitale, spostatevi verso i laghi di Plitvice. Se potete, passate una notte, che vi assicuriamo sarà indimenticabile, nel parco: al suo interno ci sono quattro hotel (Bellevue, Jezero, Plitvice e Grabovac), molto raccomandati. Le tappe successive sono Zara, il Parco nazionale di Krka e quello delle isole Koronati. Concludete il vostro viaggio visitando SpalatoDubrovnik.

La spettacolare SibenikHDiStock
Vista incantevole di Sebenico, in croato Sibenik

Un altro itinerario di circa un settimana, questa volta focalizzato sulle città costiere, potrebbe partire da Pola e Rovigno e scendere fino a Dubrovnik, passando per Zara, Sibenico e Spalato. Una vacanza in Croazia può essere facilmente preparata in maniera fai da te, ma se preferite i viaggi organizzati, date uno sguardo alle tante e interessanti offerte online, su siti come Vivitravels o Lastminute, e di tour operator, come Boscolo, che offre pacchetti che vanno dai 4 ai 9 giorni, con prezzi compresi tra 600 e 1300 euro. Vi abbiamo convinto a partire? Ci auguriamo proprio di si!!

Vota anche tu!

Cosa preferireste visitare in Croazia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.