Stai leggendo: Cantanti, attori e non solo: i vip che hanno sofferto e vinto la depressione

Letto: {{progress}}

Cantanti, attori e non solo: i vip che hanno sofferto e vinto la depressione

Affrontare e sconfiggere la depressione si può: da Gwyneth Paltrow a Cara Delevingne, i consigli delle star per ritornare a sorridere.

Kerry Washington, Bruce Springsteen, Selena Gomez e Jim Carrey hanno sofferto e vinto la depressione Getty

0 condivisioni 0 commenti

Come da copione, gli attori del cinema, della TV e le rockstar che fanno il tutto esaurito a ogni concerto appaiono sempre felici e immuni da qualsiasi malinconia o turbamento. La realtà, piuttosto democratica, raccontata da impietosi giornali di gossip, rivela che il poetico male di vivere, conosciuto come un più prosaico disturbo dell’umore, colpisce non solo i comuni mortali ma numerosi personaggi dello spettacolo.

La depressione non risparmia proprio nessuna categoria: dalla bellissima Brooke Shields, che ha raccontato in un libro la sua depressione post partum fino all’indimenticabile principessa Leila, Carrie Fisher, che ha soffocato il suo disagio con alcolici e cocaina, sono tantissime le star colpite dal male del secolo.

Brooke Shields ha vinto la depressione post partum scrivendo un libro HDGetty Images

Siete curiosi di conoscere le celebrità, a volte insospettabili, che hanno sofferto di questa patologia e, con molta sofferenza, sono coraggiosamente riuscite a guarire? Le testimonianze preziose di caduta e rinascita sono un vero e proprio atto d’amore per tutti i loro fan.

Ecco le star che hanno sofferto di depressione e come sono guarite.

  1. J.K Rowling
  2. Halle Berry
  3. Gwyneth Paltrow
  4. Selena Gomez
  5. Jon Hamm
  6. Cara Delevingne
  7. Lady Gaga
  8. Jim Carrey
  9. Kerry Washington
  10. Bruce Springsteen

1. J.K. Rowling

L’autrice della saga di Harry Potter è una delle più ricche e note scrittrici al mondo e, agli occhi dei suoi lettori, sembra impossibile che possa soffrire di depressione. In realtà, ha convissuto con l’oscura malattia tra i 20 e i 30 anni, quando era una mamma single, senza lavoro e con frustrate velleità letterarie, tanto da aver pensato più volte al suicidio. Con il successo e una terapia comportamentale il senso di malessere è scomparso.

J.K.Rowling: depressa da giovane prima del successo letterario HDGetty Images

La magia di Hogwarts funziona anche nella vita reale.

2. Halle Berry

La bellissima Halle Berry, vincitrice di un Oscar per Monster’s Ball, è caduta in una profonda depressione a causa del divorzio dal marito David Justice, ex giocatore di baseball, più volte accusato di averla picchiata e provocato la perdita parziale dell’udito. Ritrovare la serenità dopo una storia di violenza e sopraffazione non è stato affatto facile ma il grande passo verso la guarigione è stato iniziare un lungo periodo di analisi con uno psicoanalista.

Ancora oggi, l’attrice raccomanda a tutti questa esperienza e di non aver mai paura di essere giudicati ed etichettati, da famigliari e conoscenti, come malati di mente: i veri matti sono quelli che non chiedono aiutano perché pensano di non averne mai bisogno.

Halle Berry ha vissuto la depressione dopo il divorzio da David Justice HDGetty Images

Come darle torto?

3. Gwyneth Paltrow

Bionda, bella, ricca di famiglia, magra, di talento, un Oscar per Shakespeare in love, controversa imprenditrice salutista e molti amori cool come Ben Affleck e Brad Pitt, Gwyneth Paltrow sembra aver capito come vivere per sempre felici, famosi e contenti. Anche lei però, sotto la sua glaciale e un filo ossessiva perfezione, dopo la nascita del secondo figlio, Moses, avuto con Chris Martin, leader dei Coldplay ha sofferto di depressione post partum. L’attrice ha spiegato di non aver mai passato un periodo così spaventoso, 5 mesi in cui non riusciva a connettersi con le sue emozioni, con il mondo e, soprattutto, con l’amatissimo neonato.

Gwyneth Paltrow, dopo la nascita del secondogenito Moses, ha sofferto di depressione post partum HDGetty Images

Forse non sarà la star più simpatica dell’universo ma, dopo questa confessione, ci sembra finalmente umana.

4. Selena Gomez

Selena Gomez, artista dai molti talenti, per avere solo 25 anni ha vissuto fin troppe esperienze dolorose a cominciare dai seri problemi di salute dovuti alla diagnosi di Lupus e il trapianto di rene, donatole dalla sua migliore amica. Il lavoro sul set dell’ultimo film di Woody Allen – che forse non arriverà mai sul grande schermo – e un nuovo album in uscita, devono averla ulteriormente provata tanto da ricoverarsi volontariamente in una clinica privata che cura la depressione. Un luogo privilegiato a New York che offre, oltre a terapia mirate, sessioni di Yoga e di Pilates per riequilibrare la mente.

Selena Gomez ricoverata a gennaio in una clinica per curare la depressione HDGetty Images

Selena Gomez è sembrata ritornare alle sue molte attività piena di entusiasmo ed energia: speriamo che la notizia del matrimonio tra Hailey Baldwin e il suo storico ex, Justin Bieber non le dia troppe, pericolose, preoccupazioni.

5. Jon Hamm

Il fascinoso ed enigmatico Don Draper della serie TV Mad Men, pubblicitario di successo degli anni ’60 ha sempre avuto idee geniali, belle donne e molti bicchieri di prezioso whiskey liscio in mano, a tutte le ore del giorno e della notte. L’attore che lo interpreta in modo magistrale, Jon Hamm, con il suo alter ego ha in comune non solo la sensualità, l’eleganza e la bravura ma, per un certo periodo di tempo, hanno condiviso anche l’amore per l’alcool, consumato per sopperire a una latente depressione.

La cura e la salvezza è arrivata, ancora una volta, dai farmaci. Per Hamm, gli antidepressivi sono in grado di cambiare la chimica neuronale e di riportare la voglia di vivere a chi, come lui, l’aveva perduta.

Jon Hamm: depressione e alcool sconfitti con farmaci e nuovo stile di vita HDGetty Images

Per l’agenzia Sterling Cooper, un’ottima pubblicità progresso.

6. Cara Delevingne

Top model e musa di Karl Lagerfeld, Cara Delevingne fin da piccola ha vissuto a 100 allora tra successi nella moda e parti d’attrice in film underground. Nelle sue interviste non manca però di ricordare il suo stato depressivo e un tentato suicidio a 15 anni, a causa di episodi di bullismo. Pur sentendosi una teenager introversa e problematica, si è affidata alle cure amorevoli dei famigliari e di professionisti qualificati che l’hanno rimessa in sesto. Una grande alleata è stata anche la creatività: il suo romanzo, Mirror Mirror, scritto di getto, contiene il racconto della sua esperienza.

Cara Delevingne: depressione adolescenziale per colpa dei bulli HDGetty Images

L’arte come salvezza. 

7. Lady Gaga

Nel 2016, la diva del pop ha condiviso con i suoi fan la gioia e l’orgoglio di aver domato – anche se non in modo definitivo – la depressione di cui soffre dal 2013 e quella tenace sensazione di solitudine che l’accompagna da tutta una vita. I farmaci, che dovrà prendere per sempre, le hanno permesso di superare i momenti peggiori: questa consapevolezza l’ha portata a dichiarare che, pur non invitando tutti ad assumere medicine come fossero caramelle, il medicinale giusto, sotto prescrizione medica, può davvero essere d’aiuto.

Lady Gaga ha sconfitto la depressione e la paura della solitudine HDGetty Images

In ogni caso, per Lady Gaga è e sarà sempre la musica la sua migliore terapia: una vera e propria dichiarazione d’amore per le 7 note.

8. Jim Carrey

Jim Carrey, visto recentemente nel bel documentario Jim & Andy: The Great Beyond, conferma la regola che, dietro a un comico brillante e un attore vulcanico, si cela un’indole malinconica e anima sofferente. La depressione, mai guarita del tutto, gli tiene compagnia fin dal 2004. La sua terapia, oltre a quella farmacologica, predilige un sano stile di vita e la consapevolezza di essere piccoli e fragili di fronte all’universo: mettere ogni tanto da parte l’ego ipertrofico degli attori, è un altro modo di recuperare serenità.

Jim Carrey ha sconfitto un lungo periodo di depressione con l'aiuto di farmaci e filosofia HDGetty Images

L'attore di The Mask ha gettato felicemente la maschera.

9. Kerry Washington

Kerry Washington, protagonista della serie TV Scandal in onda su FoxLife ideata da Shonda Rhimes ha stupito i suoi ammiratori ammettendo di aver sofferto di ansia e depressione nel difficile periodo in cui è rimasta accanto alla madre, malata di cancro al seno. Con l’aiuto di una terapia comportamentale che le ha anche permesso di liberarsi da antichi disordini alimentari, l’attrice racconta di sentirsi rinata e di essere consapevole che qualsiasi cosa accada, c’è sempre modo di risolvere anche il più serio dei problemi.

L'attrice che interpreta Olivia Pope ha sofferto di depressione durante la malattia della madre HDFoxLife

Olivia Pope sarebbe sicuramente fiera di lei!

10. Bruce Springsteen

Nella sua autobiografia, Born to Run, Bruce Springsteen ha raccontato di aver vissuto un periodo buio intorno al 2012, durante la realizzazione dell’album Wrecking Ball in cui i fantasmi del tormentato legame con il proprio padre sono ritornati a togliere la sua serenità. This Depression, toccante canzone dal titolo esplicito, contiene amare riflessioni e una struggente richiesta d’aiuto alla moglie, la cantante Patti Scialfa.

Springsteen è riuscito infine ad affrontare i propri demoni grazie al rinnovato amore per la musica e il rapporto privilegiato con il suo amatissimo pubblico, che ha riempito ogni sera il teatro Walter Kerr a New York: il suo tour Springsteen on Broadway, il più intimo ed emozionante, si concluderà alla fine del 2018.

The Boss ha sofferto di depressione ma la musica e la moglie lo hanno salvato HDGetty Images

The Boss, di nome e di fatto.

La depressione, il male che non fa distinzioni

Pensate che la vita da vip predisponga più di altre alla depressione? Il recente rapporto Istat Eurostat 2018 sulle condizioni di salute degli abitanti dell’Unione europea mostra, in realtà, dati allarmanti anche tra comuni mortali: sarebbero 2,8 gli italiani malati di ansia e depressione, un numero degno di attenzione che si concentra, soprattutto, tra gli over 60. L’Europa non sta certo meglio e, in alcuni paesi dell’Est come l’Ungheria, le percentuali salgono in modo esponenziale. Chiedere aiuto, grazie anche all’esempio delle star, è la migliore delle medicine.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.