Stai leggendo: Shopping online: i migliori siti per comprare (di tutto) senza uscire di casa

Letto: {{progress}}

Shopping online: i migliori siti per comprare (di tutto) senza uscire di casa

Non solo Amazon ed i siti monomarca: in rete ci sono moltissimi portali per soddisfare ogni voglia di shopping comodamente da casa, e poi c'è il grande, caotico bazaar di AliExpress. Ecco di cosa si tratta.

Shopping da smartphone iStockPhoto

7 condivisioni 1 commento

La comodità degli acquisti online è insuperabile, e per tutti coloro con le idee ben chiare su cosa vogliono acquistare, ma senza il tempo o la possibilità di recarsi in un negozio, il mondo è davvero a portata di un clic.

I portali dello shopping sono tantissimi, e particolarmente nel campo della moda c’è l’imbarazzo della scelta. I più famosi sono Asos, Yoox, Zalando… ma ce ne sono anche molti altri. C’è poi da considerare il bazaar più grande del mondo, AliExpress, il cui fatturato ormai supera eBay ed Amazon, e magari vale la pena ricordare che online si possono trovare anche tanti prodotti per la casa: arredamento, biancheria, home decor e molto altro.

Vediamo allora i siti migliori per fare ogni tipo d’acquisti, ma prima un consiglio: alcune pagine sono straniere, con la possibilità di spedizione internazionale a prezzi che spesso variano a seconda degli oggetti desiderati, dunque vi invitiamo ad indagare sempre le condizioni e tariffe di vendita internazionale prima di riempire il carrello.

Vestiti

Una ragazza fa shoppingHDStockSnap via Pixabay

Luisaviaroma: uno dei primi portali di moda in Italia e conosciuto in tutto il mondo, propone collezioni dei più prestigiosi fashion designer, spesso giovani emergenti. Il suo amministratore, andrea Panconesi è attentissimo infatti al mondo dei fashion blogger e per chi vuole anticipare le tendenze, questo è il sito perfetto (che contiene anche una sezione dedicata alla casa).

La Redoute: se amate lo stile chic e femminile alla francese, date un’occhiata a questo sito. Le collezioni per uomo, donna e bambini (anche neonati) sono adorabili, i prezzi abbordabilissimi e vi si trovano marchi famosi come Adidas, Nike, Puma ma anche designer come Anne Weyburn e Laura Clement.

Farfetch: altro tempio online degli appassionati di moda, la piattaforma nata dieci anni fa a Londra è diventata una garanzia di lusso a livello internazionale che ha “ridefinito il significato di shopping terapeutico”

Boohoo: per chi non vuole spendere una fortuna, il portale low cost boohoo può contenere diverse sorprese, soprattutto per chi ambisce ad un look colorato ed instagrammabile. Una cosa che ci piace? Scelte colorate e bold anche per la sezione curvy, fin dalla home page.

una ragazza con buste delle compereHDStockSnap via Pixabay

MyTheresa: altro retailer online di abbigliamento di lusso. Nato nel 2006, il portale offre oltre 180 firme di alta moda per tutti coloro che vogliono indossare subito i capi visti sulle passerelle. Il suo punto di forza è la consulenza dei fashion advisor. Una sorta di Macy’s dal divano di casa.

Monki: moda leggera e spensierata a prezzi contenuti, ed una filosofia di inclusione. Questo portale inglese (che spedisce anche in Europa) è ispirato all’idea del #nofilter ed abbraccia tutti i modelli fisici.

Nordstrom: la catena di negozi che esiste da un secolo è diventata una presenza imponente anche in rete da ormai molti anni, ed il portale spedisce anche in Italia (ma avverte con un pop-up che il costo della spedizione dipende anche dagli articoli, metodo di pagamento e destinazione). Anche qui si trovano nuovi designer ma anche marchi più conosciuti, e le collezioni spaziano anche su accessori, scarpe e prodotti di bellezza. Una navigazione piena di tentazioni.

I siti d’acquisto previa iscrizione: sono una serie di portali di moda che permettono di entrare a far parte di un gruppo di clienti avvisati per tempo ogni volta che iniziano offerte appetitose, per capi generalmente di lusso o molto richiesti. Uno dei più famosi è Saldiprivati (che è stato assorbito da Showroomprivé, ma mantiene il proprio nome), ma ci sono anche l’outlet di moda Privalia ed il sito di vendite-evento Venteprivee con la sua sezione luxury Viplounge.

Scarpe

Un paio di scarpe col tacco altoHDPexels

Sarenza: è sito che dà filo da torcere a Zalando, ed offre consegna e reso gratuiti, 100 giorni per il reso, pagamento alla consegna senza minimo d’acquisto ed una scelta su circa 700 marchi di scarpe.

Lesara: sito di abbigliamento low cost, ha una sezione dedicata alle calzature abbastanza fornita, in cui si possono fare acquisti senza troppi pensieri, e soprattutto con tanti trafiletti informativi sui vari modelli e consigli su come orientarsi nella scelta della scarpa perfetta.

Shoeaholics: con tante paia di designer shoes scontate a prezzi bassissimi, il sito fa fede al suo nome e tira fuori la Rebecca Bloomwood in ognuno di noi.

Bucketfeet: se amate le stampe colorate e divertenti, non guardate oltre, questo è il vostro sito. I prezzi sono contenuti, ma il sito è americano, quindi tenete sempre in conto 20 $ in più per la spedizione… un “problema” che si ammortizza comprando tante paia diverse.

Running Warehouse: il portale delle scarpe da ginnastica per gli amanti del running e dell’atletica è arrivato anche in Italia ed offre marchi famosi tra cui Adidas, Nike e New Balance.

Avenue: un sito americano di abbigliamento plus-size che offre anche un sacco di modelli davvero economici di scarpe. I prezzi sono indicati direttamente in euro e la spedizione si aggira sui 17€.

Borse

Scarpe e borse esposte in un negozioHDCounselling via Pixabay

Moltissimi dei siti indicati finora hanno una sezione dedicata alle borse e agli accessori, ma ve ne proponiamo qualche altro.

Spartoo: la sezione borse del famoso portale d’abbigliamento è tentatrice, con la sua chiara ed allettante divisione per categorie, prima ancora della lista di prodotti su cui applicare filtri.

Net-a-Porter: altro caposaldo dello shopping di alta qualità e di lusso, questo portale fa venire l’acquolina in bocca con la sua selezione di borse, zainetti, pochette e quant’altro dei più famosi designer del mondo.

Need Supply Co.: questo sito americano permette di visualizzare i prezzi in euro e prevede costi di spedizione internazionale tra i 25 ed i 40 dollari a seconda che si voglia una consegna standard o più rapida (ma avverte riguardo possibili ritardi alla dogana di cui non è responsabile). Se cercate modelli diversi dai soliti di stilisti emergenti, potreste trovarli qui.

Make up e beauty

pennelli e ombretti per il truccoHDKinkate via Pixabay

Oltre ai siti monomarca e quelli delle catene di profumeria più famose, esistono alcuni portali online pieni di collezioni ed offerte interessanti.

Beauty Bay: portale inglese ma con i prezzi in euro ha moltissimi marchi amati dalle make-up addicts, e per alcuni di essi ottiene l’esclusiva temporanea, quindi è possibile comprarli sul portale già alcune settimane prima che siano disponibili in Italia.

Cult Beauty: anch’esso sito inglese (e prezzi in sterline), prevede spedizione gratuita verso il nostro paese con una spesa minima di £40. Vi si possono trovare marchi non sempre facilmente reperibili da noi, come Anastasia Beverly Hills, Huda Beauty e Charlotte Tillbury.

Look Fantastic: Estee Lauder o MAC a prezzi scontati? Look Fantastic ha spessissimo (diciamo anche sempre) una percentuale di sconto sulla stragrande maggioranza di prodotti, il che lo rende un sito piuttosto cliccato.

Capelli

Capelli rosaHDkatyandgeorge via Pixabay

In ogni portale di make up e beauty, tra cui quelli elencati sopra, troverete sezioni intere dedicate alla cura dei capelli, ma qualora vogliate continuare ad esplorare, ve ne indichiamo altri.

Trilab: il portale italiano dei prodotti di haircare professionali, unicamente dedicato ad essi. Permette di filtrare la ricerca a seconda di tipo e condizione di capelli, con ampia scelta sulle migliori marche del settore.

Planethair: altro portale interamente dedicato alla cura dei capelli, offre le migliori marche ed ogni prodotto che possiate desiderare, inclusi gli elettrodomestici del settore.

Selfridges: leader del settore retail, Selfridges è nato oltre un secolo fa nel 1906 e continua ad essere uno dei punti di riferimento in ogni settore dello shopping. È il tipo di negozi cui affidarsi quando non si ha già in mente un prodotto specifico, ma si vuole garanzia di qualità.

Naturally Curly: chiunque abbia capelli ricci ed indomabili può tirare un sospiro di sollievo, perché questo sito è pensato interamente per le teste piene di ricci, o anche solo capelli mossi e tendenzialmente ribelli! Si tratta di uno store americano, quindi il costo della spedizione (tramite corriere UPS) viene calcolato al momento dell’acquisto.

Casa e arredamento

Un soggiorno con divanoHDStockSnap

Westwing: il nuovo volto di Dalani è il sito che offre mobilio e anche home decor per ogni ambiente della casa. Prodotti ricercati, tendenze da tutto il mondo, ed ora anche un servizio cui iscriversi per ottenere ogni giorno consigli ed offerte. Vi sfidiamo a non lasciarvi conquistare dalla sezione “febbre tropicale”.

Maisons du Monde: dai mobili agli accessori decorativi, Maisons du Monde crea universi originali e ricchi d'ispirazione per tutta la casa e soprattutto per tutti gli stili.

Home 24: si proclama il più grande negozio di mobili online dalla Germania, ed ha più di 150.000 articoli nel suo assortimento: “un’ampia scelta tra oggetti d’arredo per la casa e per il giardino, in grado di soddisfare tutti i gusti”.

Designers Guild: il sito ideale per lasciarsi ispirare in fatto di colori e palette da usare per la propria casa. Questo portale inglese (ma consultabile in italiano) offre un’ampia scelta di vernici, carte da parati, biancheria per la casa ed un blog pieno di ispirazioni.

UMBRA: product design per chi vuole riempire la casa di dettagli notevoli, dalle illustrazioni da appendere ai libri, a qualsiasi elemento di home decor. È un sito canadese che effettua spedizioni in tutto il mondo

Per il giardino: per quanto riguarda l’arredo e gli attrezzi da usare negli spazi verdi, che siano giardini, terrazzi, verande, o patii i siti monomarca dei vari designer (come Unopiù) o dei brand come Gardena sono sempre un ottima risorsa. Per chi non avesse le idee chiare, ci sono però portali come Gardenshop, una sorta di versione 2.0 delle sezioni giardino di Ikea o Leroy Merlin, naturalmente con una scelta più ampia e mirata.

Il mondo di AliExpress

Una rappresentazione dello shopping online via computerHDMediamodifier via Pixabay

Dalla Cina con furore: AliExpress è il più grande sito di e-commerce al mondo, da quando è diventato la piattaforma scelta dal già enorme rivenditore Alibaba per espandere i suoi prodotti oltre il mercato asiatico. Si tratta del portale su cui vendono migliaia imprese cinesi, che offrono prodotti di ogni tipo a costi bassissimi.

Come comprare: attenzione alle imitazioni. Nel digitare la marca di un prodotto, bisogna stare attenti alle specifiche dell’annuncio di vendita, al logo esposto, il fatto che ci possa essere una differenza sospetta di prezzo dall’originale (gli affaroni tentano ma possono riservare brutte sorprese); spesso vengono usati acronimi per dissimulare il fatto che ci si trovi di fronte alla copia perfetta dell’oggetto desiderato. Qui potete trovare una guida alle parole chiave da usare per effettuare acquisti mirati.

Mi posso fidare? Come per la maggior parte dei siti e-commerce che mettono in contatto venditori e compratori, per capire l’affidabilità di un rivenditore bisogna guardare non solo il punteggio accanto al nome, ma anche leggere attentamente le valutazioni degli altri clienti (saranno verdi o rosse a seconda che siano sopra o sotto la media).

Può essere utile anche scoprire quante persone hanno comprato quel prodotto da quel rivenditore, e in caso di qualsiasi dubbio si può contattare direttamente il negozio da cui vogliamo comprare. AliExpress Security Center ha creato una sezione contenente suggerimenti su come evitare le truffe quando si acquista dal loro sito, che potete consultare qui.

una ragazza che acquista in un negozioHDquinntheislander via Pixabay

Come si paga: l’alternativa è tra 3 diverse modalità. Si può infatti scegliere una sorta di Paypal, ovvero Escrow/AliPay, che protegge sia compratore che venditore, è sicuro (sempre meglio usare una prepagata su questo tipo di account) e trattiene il denaro finché il compratore conferma la sua soddisfazione del prodotto. Altro metodo è la carta di credito, che ha le stesse garanzie del precedente, perché i dati vengono trattati da AliExpress e non forniti direttamente al venditore; e poi c’è il bonifico bancario, che però fa percepire il compenso al venditore prima che il prodotto arrivi a casa.

Reclami e dispute: qualora il prodotto ricevuto sia difettoso, si possono seguire due strade. la prima è la disputa con il venditore, che non coinvolge AliExpress, e lascia a noi la possibilità di interagire direttamente con il negozio da cui abbiamo comprato, cercando un accordo (farsi inviare un altro prodotto gratis, rimandare quello difettoso in Cina, farsi ridare il denaro, etc). Poiché nessun rivenditore ha interesse a coinvolgere AliExpress ed essere penalizzato, è un buon metodo (in fondo, è un bazaar!).

Altro metodo è il reclamo, cui si arriva a tre giorni dall’inizio della disputa (a meno che il venditore non abbia esposto motivi validi per negare ulteriori prestazioni). Esponendo un reclamo ufficiale ad AliExpress, il servizio del portale viene chiamato in causa ed interverrà a dirimere il problema.

Una donna che effettua acquisti onlineHDJESHOOTS via Pixabay

Pronti a lanciarvi nello shopping sfrenato dalla comodità di casa?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.