Stai leggendo: Michelle Williams delle Destiny's Child si è fatta ricoverare per depressione

Letto: {{progress}}

Michelle Williams delle Destiny's Child si è fatta ricoverare per depressione

La cantante aveva raccontato già in passato di lottare da tempo con la depressione, ed ora ha deciso di seguire il suo stesso consiglio ed ha cercato aiuto presso un centro specializzato.

La cantante Michelle Williams Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Michelle Williams, la cantante che faceva parte del trio pop Destiny’s Child con Beyoncé e Kelly Rowland, si è ricoverata in un centro di salute mentale per cercare aiuto nel combattere la depressione.

La diva 37enne ha raccontato più volte dei suoi problemi, rivelando una volta durante un’intervista di aver avuto anche pensieri suicidi durante un periodo della sua vita: “Credo che a 25 anni, se solo avessi saputo cos’era ciò che stavo passando, ne avrei parlato”.

Soffro di depressione. Non sapevo di cosa si trattasse fino ai 30 anni, ma ne soffro da quando avevo 13 anni, solo non sapevo come chiamarla.

Ed aveva aggiunto: “Ho avuto pensieri suicidi. Ero arrivata al punto in cui tutto era così scuro e pesante… perché a volte pensi: ‘Io sono quella che si prende cura degli altri, non dovrei sentirmi così, cosa posso fare?’ e volevo solo uscirne”. Ora, in una dichiarazione su Instagram, ha rivelato: “Per anni mi sono dedicata al diffondere consapevolezza riguardo la salute mentale ed aiutare le persone a capire quando arriva il momento di chiedere aiuto, sipporto e guida da parte di chi ci ama e si preoccupa del nostro benessere”:

Oggi voglio essere qualcuno che felicemente, con orgoglio ed in maniera sana dia l’esempio, mentre continuo instancabilmente a sostenere coloro che hanno bisogno.

Complimenti a Michelle, che ha saputo riconoscere il momento in cui chiedere aiuto a chi è capace di aiutarci in questi frangenti difficili. Che possa davvero ispirare altre persone che stanno soffrendo a capire che non c’è niente di male nell’ammettere di aver bisogno di una mano. Auguriamo a Michelle Williams di riprendersi presto.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.