Stai leggendo: Katherine Heigl non è del tutto contraria all'uso dei tablet per i suoi figli. Ecco perché.

Letto: {{progress}}

Katherine Heigl non è del tutto contraria all'uso dei tablet per i suoi figli. Ecco perché.

Star della TV e mamma di tre splendidi bambini, Katherine Heigl ha svelato che da genitore non è affatto contraria al fatto che i suoi figli usino (con moderazione) i tablet per svagarsi.

Katherine Heigl Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

A breve la rivedremo in TV nell’ottava stagione di Suits ma il primo e più importante lavoro di Katherine Heigl è quello di educare i tre figli - Joshua Bishop di 18 mesi, Adalaide Marie Hope di 6 anni, e Naleigh Mi-Eun di 9 anni e mezzo - insieme al marito Josh Kelley.

Nonostante sia una mamma estremamente moderna la Heigl impone comunque alcuni fondamentali limiti ai suoi bambini tanto che non ama che i piccoli passino troppo tempo a giocare con i tablet. Ha rivelato la stessa Katherine a People: “le ragazze sono davvero appassionate di iPad. Non è una cosa positiva e voglio tentare di ridurne l’uso anche se gran parte del loro tempo lo passano a leggere a fare giochi educativi. Non permetto loro di scorrere video e materiale su YouTube: ho impostato dei limiti specifici per questo”.

A casa Kelley-Heigl i tablet sono banditi da tavola e dalla camera da letto ma Katherine ha ammesso che questi dispositivi non sono “il male assoluto” in quanto dai giovanissimi vengono utilizzati anche per interagire tra loro, come ha scoperto quando sua nipote Madison era a casa sua e sia lei che Haleigh sembravano assorte sui loro iPad e non parlavano “quando le ho viste così ho pensato: ‘ehi nessuno qui sta comunicando!’" ha ricordato l'interprete di Izzie Stevens in Grey's Anatomy "poi mi sono avvicinata e mi sono detta ‘oh, aspetta un attimo Naleigh e Madison stanno giocando a Words With Friends l'una contro l'altra, quindi essenzialmente stanno giocando a Scarabeo, solo senza la scacchiera sul tavolo’”.

Da quel momento la Heigl ha capito che, se usati nel giusto modo, in realtà i tablet per i bambini - come per gli adulti - sono effettivamente un mezzo per giocare e passare del tempo insieme estremamente moderno.

Voi che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.