Stai leggendo: X-Files: i momenti indimenticabili tra Mulder e Scully

Letto: {{progress}}

X-Files: i momenti indimenticabili tra Mulder e Scully

In offerta in occasione dell'Amazon Prime Day, il cofanetto DVD con le 10 stagioni e la selezione degli episodi Essentials fatta da Chris Carter e Frank Spotnitz, ripercorriamo i momenti migliori della serie.

David Duchovny e Gillian Anderson in una scena diX-Files Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Poche serie TV sono più cult di X-Files, quella produzione andata avanti per 9 stagioni, un film, ed una nuova stagione evento a 14 anni dal finale.

Durante l’Amazon Prime Day, tutte e 10 le stagioni, compresa una selezione degli episodi ritenuti “essenziali” da Chris Carter e Frank Spotnitz, è oggetto di un’offerta imperdibile.

Cofanetto da collezione della serie X Files20h Century Fox

X-Files ha lanciato le carriere di David Duchovny e Gillian Anderson, che con l’irresistibile dinamica tra i loro personaggi (gli inimitabili Fox Mulder e Dana Scully) generato milioni di fan in tutto il mondo, pronti a discutere delle questioni più profonde dell’esistenza a partire da un episodio qualsiasi di questo telefilm.

Ripercorriamo allora i momenti più belli tra Mulder e Scully durante la serie, in ordine cronologico.

  1. Il dialogo al cimitero 
  2. Mulder, Scully e l’antidoto
  3. I battibecchi in macchina in ‘Syzygy’ 
  4. Mulder non riesce a sparare a Scully 
  5. La conversazione sullo scoglio 
  6. L’abbraccio in ospedale 
  7. Una coppia per finta
  8. Mulder chiede a Scully di ballare
  9. “Ti Amo” 
  10. “Tu sei la mia costante”
  11. Scully presenta il piccolo William a Mulder
  12. La fuga di Scully e Mulder 

1 - Il dialogo al cimitero (Stagione 1, episodio 1)

Fox Mulder e Dana Scully al cimitero2oth Century Fox, Tumblr

Siamo al pilot, Mulder e Scully si sono appena conosciuti: lei, scettica e razionale,si trova a lavorare con il collega dell’FBI che crede agli alieni, ma fin da questa scena la dinamica tra loro è impostata sulla base di una reciproca inclinazione a non scartare a priori le idee dell’altro. Sarà questo il fondamento di uno dei rapporti più intensi e significativi della TV.

2 - Mulder, Scully e l’antidoto (Stagione 1, Episodio 8)

Isolati in un posto sperduto in Alaska Mulder e Scully devono vedersela con dei vermi parassiti capaci di causare violenti scoppi d’ira nella persona che infettano. Lei sospetta che lui sia stato colpito, e mette a repentaglio la proprio incolumità decidendo di chiudersi in un armadio con lui, piuttosto che somministrargli comunque l’antidoto. Se non ne avesse bisogno, potrebbe fargli male, e per lei è più importante assicurarsi che lui stia bene.

3 - I battibecchi in macchina (Stagione 3 Episodio 13)

Scully e Mulder viaggiano insieme in macchina alla volta dell’ennesimo mistero da investigare, e fin dal primo momento si danno sui nervi a vicenda: frecciatine, occhi che roteano in continuazione, litigi sulla direzione da seguire e su chi debba raccogliere prove dalla scena del crimine… ma quando si tratta di lavorare, collaborano istintivamente affidandosi l’uno alle capacità dell’altro, anche se personalmente stanno faticando per azzannarsi alla gola. E non dimentichiamoci mai che si amano.

4 - Mulder non riesce a sparare a Scully (Stagione 3, Episodio 17)

David Duchovny in una scena di Pusher, episodio di X-FilesHD20th Century Fox

Nonostante nel finale di stagione precedente Scully fosse riuscita senza alcun rimorso a sparare al collega (ok, era alla spalla, e per impedirgli che commettesse un errore madornale), Mulder si trova, diversi episodi dopo, a non saper ricambiare il “favore”. Tenuto sotto controllo mentale, non ha problemi a puntare una pistola alla propria tempia, ma quando gli si chiede di minacciare la vita di lei, non può premere il grilletto, dandole così l’occasione di salvare entrambi.

5 - La conversazione sullo scoglio (stagione 3, episodio 22)

Mulder e Scully si ritrovano su uno scoglio nel mezzo di un lago che potrebbe essere abitato da un mostro, e finiscono per parlare di tante cose, con una sincerità, soprattutto da parte di Mulder, che crea un punto di svolta fondamentale nella serie: è qui che scopriamo cosa lo spinge ad agire come fa, ed anche che, in fondo, lui spera un giorno di mettere radici e costruire un futuro.

6 - L’abbraccio in ospedale (Stagione 4, episodio 14)

Scully è malata di cancro, e la malattia è incurabile, ma lei non può lasciarsi andare, deve tornare al lavoro (“Sono entrata in questo ospedale capace di lavorare, ed è così che ne uscirò). È lì, inoltre che ha qualche chance di capire cosa le è successo e magari trovare una cura, ed anche lui lo capisce. “La verità ci salverà entrambi”, le dice abbracciandola, perché per loro è così: sono inseparabili.

7- Una coppia per finta (Stagione 4, episodio 20)

Nell’episodio “Anomalie genetiche” succedono un sacco di cose divertenti, tra cui l’ubriachezza divertita di Scully, ma soprattutto ci immaginiamo la coppia di agenti come due innamorati: grazie infatti all’escamotage di un mutaforma che prende le sembianze di chi vuole, assistiamo ad un appuntamento romantico e sogniamo che un giorno lui faccia la Proposta a lei, e che lei accetti. Insomma, la puntata che getta benzina sul fuoco.

8 - Mulder chiede a Scully di ballare (Stagione 5, episodio 5)

Hanno appena catturato una creatura di Frankenstein moderna che ha un debole per Cher, ma prima di consegnarlo alla giustizia, i due partner decidono di permettergli di assistere ad un concerto della sua adorata. Ed è così che, sulle note di Walking in Memphis, lui la invita a ballare. Sarà la presenza di Cher, sarà il bianco e nero, magari sarà stato anche un episodio al di fuori della realtà dello show, ma non si dimentica.

9 - “Ti Amo” (Stagione 6, episodio 3)

Alla fine di un episodio bizzarro che intreccia piani narrativi diversi, inserendo anche versioni alternative dei nostri beniamini risalenti al 1939, Mulder si sveglia in un letto d’ospedale, imbottito di antidolorifici, e confessa a Scully di amarla. È il solo “ti amo” che intercorre tra i due, ma Scully, viste le circostanze, lo accoglie con uno sconsolato “Oh, fratello”. Lei lo sapeva già.

10 - “Tu sei la mia costante” (stagione 7, episodio 2)

La seconda parte del primo episodio della settima stagione si conclude con Scully che va a casa di Mulder, in convalescenza dopo un intervento al cervello, e lui finisce per sostenerla quando lei scoppia a piangere, in preda ad una crisi di fede. La scena in cui Mulder le prende il viso tra le mani, dicendole “Anche quando il mondo va in pezzi tu sei la mia costante, la mia pietra di paragone” e lei risponde “E tu sei la mia” è uno dei momenti più importanti di tutta la loro storia.

11 - Scully presenta il piccolo William a Mulder (Stagione 8, episodio 21)

Mulder e Scully hanno avuto un bambino, ma questo non ha cambiato la dinamica tra loro. Nel finale dell’ottava stagione lei gli presenta il piccolo William (il nome del padre di lui), Mulder definisce la loro relazione una verità “che ormai conosciamo”, e quando lei chiede spiegazioni arriva Il Bacio.

12 - La fuga di Scully e Mulder (Stagione 9, episodi 19-20)

Quello che avrebbe dovuto essere il finale di tutta la serie era un episodio in due parti, in cui Scully fa evadere Mulder da una prigione federale dopo che lui è stato incastrato per omicidio, ed insieme spariscono. L’ultima volta che li vediamo, si trovano in un motel a Roswell, proprio come quel loro primo incontro. Ma le cose tra loro non potrebbero essere più diverse: lei ormai è arrivata a condividere la sua convinzione che esista una cospirazione aliena e quando lui la raggiunge sul letto le dice: “Forse c’è ancora speranza”.

Qual è il vostro momento preferito di X-Files?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.