Stai leggendo: Scarlett Johansson ha rinunciato al ruolo di uomo trans in Rub and Tug

Letto: {{progress}}

Scarlett Johansson ha rinunciato al ruolo di uomo trans in Rub and Tug

Dopo le polemiche della comunità transgender, Scarlett Johansson non interpreterà il ruolo del gangster Dante Tex Gill nel film di Rupert Sanders Rub and Tug.

Scarlett Johansson Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

La notizia di qualche giorno fa che sarebbe stata Scarlett Johansson ad interpretare il ruolo del gangster transgender Dante “Tex” Gill nel prossimo film di Rupert Sanders, Rub and Tug, ha creato non poche polemiche che hanno portato l’attrice ad abbandonare il progetto.

La stessa Johansson ha ufficializzato la sua decisione tramite una dichiarazione, pubblicata in esclusiva sulla rivista Out, dove si legge: “in virtù delle questioni etiche che sono state sollevate in merito alla mia scelta di interpretare Dante Tex Gill ho deciso di rinunciare alla mia partecipazione al progetto… Ho una grande ammirazione per la comunità trans e sono grata del fatto che il dibattito sull’inclusività a Hollywood vada avanti. Secondo la Gay & Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD), i personaggi appartenenti alla comunità LGBTQ+ sono diminuiti del 40 per cento nel 2017 rispetto all’anno precedente e nessun personaggio trans è stato rappresentato nei film delle case di produzione più grosse”. 

Anche se mi sarebbe piaciuto molto avere l’opportunità di mettere in scena la storia di Dante e della sua transizione, ho capito perché secondo molte persone dovrebbe essere rappresentato da un uomo transgender e sono grata del fatto che questo dibattito, sebbene controverso, abbia scatenato una conversazione più ampia sulla diversità e sulla rappresentazione nei film. Credo che tutti gli artisti debbano essere considerati alla pari e in modo equo.

Tra le prime a contestare la scelta della Johansson per il ruolo del temibile boss del crimine di Pittsburgh morto nel 2003 è stata l’attrice transessuale Trace Lysette che con un tweet al vetriolo in cui si è apertamente scagliata contro l’industria hollywoodiana che ghettizza i transessuali e la comunità LGBTQ:

Quindi voi potete continuare a interpretare noi [transessuali] ma noi non possiamo interpretare voi [cisessuali]? Hollywood è così patetica …

Messaggio che (insieme a tantissimi altri) a quanto pare ha toccato la sensibilità della Johansson, già in passato criticata per aver interpretato l'asiatica protagonista del film Ghost in the Shell sempre diretto da Rupert Sanders, la quale stavolta ha prontamente fatto un passo indietro. 

Che ne pensate della decisione di Scarlett?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE