Stai leggendo: Talco e cancro: Johnson & Johnson dovrà pagare 4,7 miliardi di dollari

Letto: {{progress}}

Talco e cancro: Johnson & Johnson dovrà pagare 4,7 miliardi di dollari

Una giuria di St. Louis ha stabilito che la Johnson & Johnson dovrà pagare un maxi risarcimento alle 22 donne che hanno accusato l'azienda di aver contratto il cancro alle ovaie, a causa dell’asbesto (amianto) contenuto nel loro talco.

St. Louis, Missouri Unsplash

2 condivisioni 0 commenti

Johnson & Johnson, il colosso farmaceutico statunitense, dovrà pagare. Lo ha deciso una giuria di St. Louis, Missouri, dichiarando che l'azienda dovrà risarcire di 4,7 miliardi di dollari le 22 donne che hanno accusato la multinazionale di essersi ammalate di cancro alle ovaie, a causa dell'asbsesto (amianto) contenuto nel loro talco.

Il verdetto è arrivato al termine di un processo lungo oltre 5 settimane, nel corso del quale sono stati interpellati numerosi esperti. 

Secondo i propri avvocati, le donne coinvolte hanno contratto la malattia in seguito ad un uso prolungato del noto talco per bambini nella loro igiene intima. Un prodotto che - hanno affermato - conteneva tracce d'amianto, fatto questo che l'azienda sapeva fin dagli anni Settanta, ma che tuttavia ha preferito occultare, arrivando a truccare i test

Johnson & Johnson sta affrontando oltre 9 mila casi legati ai loro prodotti a base di talco e il colosso ha già dovuto elargire numerosi risarcimenti.

Il portavoce dell'azienda ha tuttavia negato le accuse, ribadendo che la loro è una polvere assolutamente sicura. Ha annunciato inoltre che faranno sicuramente appello.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.