Stai leggendo: Scandal 7: cosa è successo nell’episodio 16

Letto: {{progress}}

Scandal 7: cosa è successo nell’episodio 16

È andato in onda su FoxLife l’episodio 16 della settima e ultima stagione di Scandal. Ecco il nostro recap.

0 condivisioni 0 commenti

L’episodio 16 di Scandal, dal titolo Videodelta, riparte esattamente dal momento in cui, sul finale della scorsa puntata, Mellie ha chiesto a Liv di uccidere Cyrus, di ritornare ad essere la sua Commando. 

La risposta della Pope alle parole della Presidente però sono diverse da quelle che immaginavamo e ci confermano definitivamente che la protagonista di Scandal ormai non è più lo spietato capo del B-613, una donna pronta a tutto pur di riconquistare/mantenere il suo potere, ma è di nuovo la gladiatrice che abbiamo amato:

Non sono un assassino a sangue freddo. Non più almeno.

Nonostante Olivia sia contraria all’idea di far fuori Cyrus, decide comunque di aiutare Mellie e di incontrare il suo vice nel tentativo di convincerlo a fare un passo indietro e, tramite il suo telefono craccato da Huck, di arrivare al vero hacker che ha dirottato l’Air Force 2 o, solo in estrema ratio, avvelenarlo facendo in modo che la colpa ricada sul procuratore speciale Lonnie Mencken.

Purtroppo il piano A di Liv  non va come dovrebbe in quanto l’uomo non sembra essere affatto d’accordo a rinunciare alla Presidenza e il vero hacker del dirottamente dell’aereo viene trovato morto da Quinn. 

Cyrus Beene e Olivia Pope in ScandalHDABC

Ma se il piano A di Liv fallisce miseramente, quello alternativo non va di certo per il meglio. Jake, infatti, pone fine all'incontro tra la sua ex e il suo nuovo capo poco prima che Olivia riesca a trovare il coraggio di annientare il nuovo “nemico della Repubblica”. Cosa che la Pope non riesce a fare neanche quando Ballard le porge una pistola, dandole l’ultima possibilità di uscire vincente dalla sua battaglia:

Sei fatta così: arrivati al dunque non fai mai niente.

Ai suoi ordini, Ammiraglio

Oltre all’incontro/scontro tra Cyrus e Liv, durante il quale i due si sono più volte chiesti cosa sarebbe accaduto nelle loro vite qualora non avessero mai incontrato Fitz Grant, l’uomo per cui insieme hanno lottato, vinto e perso, l’episodio 16 di Scandal è stato in gran parte incentrato sulla rivincita di Jake Ballard.

L’Ammiraglio ha finalmente iniziato a reagire, stanco di sentirsi dire - da Mellie come dalla moglie - che è sempre stato solo agli ordini di potenti e mai padrone delle sue scelte. A conferma che i tempi sono cambiati, in un moto di rabbia Jake uccide sua moglie e costringe, sotto minaccia, Cyrus a seguire i suoi consigli, in primis quello di far mettere sotto accusa anche Olivia da Lonnie Mencken. E lo fa proprio mentre, dopo giorni di silenzio, Mellie decide di parlare con la stampa proclamando la sua assoluta innocenza:

Non mi farò piegare dalle minacce di un bullo.

L’ultimo episodio della settima stagione di Scandal andrà in onda in prima serata su FoxLife martedì 17 luglio.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.