Stai leggendo: Lena Dunham: 'Date retta a me, si è più felici con qualche chilo in più'

Letto: {{progress}}

Lena Dunham: 'Date retta a me, si è più felici con qualche chilo in più'

Il peso non ha nulla a che fare con la bellezza, né tantomeno con la nostra felicità. A dirlo è Lena Dunham, in un nuovo potente post condiviso su Instagram all'insegna del body positivism.

Lena Dunham Getty Images

1 condivisione 0 commenti

I chili segnati dalla bilancia sono davvero, in qualche modo, un indicatore di appagamento o di felicità?

Di certo, essere più magri non è la panacea che tutti vogliono far credere: non sempre un corpo esile e più in linea con i comuni standard di bellezza racchiude un animo felice. Questo messaggio, importantissimo, è l'oggetto dell'ultimo post condiviso su Instagram da Lena Dunham, attrice e produttrice di Girls.

Lena ha messo a confronto due sue foto: la prima in cui è visibilmente più magra, la seconda - di oggi - che la vede con qualche chilo in più. In quale delle due sembra essere più felice?

On the left: 138 pounds, complimented all day and propositioned by men and on the cover of a tabloid about diets that work. Also, sick in the tissue and in the head and subsisting only on small amounts of sugar, tons of caffeine and a purse pharmacy. On the right: 162 pounds, happy joyous & free, complimented only by people that matter for reasons that matter, subsisting on a steady flow of fun/healthy snacks and apps and entrees, strong from lifting dogs and spirits. Even this OG body positivity warrior sometimes looks at the left picture longingly, until I remember the impossible pain that brought me there and onto my proverbial knees. As I type I can feel my back fat rolling up under my shoulder blades. I lean in.

A post shared by Lena Dunham (@lenadunham) on

L'attrice non ha dubbi a riguardo:

A sinistra: 62 kg, complimenti e avance, copertine sui tabloid sulle diete che funzionano. Ma anche malata nel corpo e nella mente per le piccole quantità di zucchero, tonnellate di caffeina e una farmacia in borsa.

Non è quella la felicità, che non è le mai sembrata più vicina di oggi:

A destra: 73 kg, gioiosa e libera, complimenti solo da persone che contano e per motivi che contano, snack salutari, sollevamento di cani e qualche bevanda alcolica.

Alle volte, il rimpianto per una silhouette più longilinea bussa alla sua porta, ma quella sensazione nostalgica non dura poi molto:

Capita che io guardi l'immagine di sinistra con desiderio, finché non ricordo il dolore che mi ha portato diventare così. Mentre scrivo, sento il grasso della schiena che si arrotola sotto le scapole. Mi ci appoggio.

Lena Dunham, da sempre sostenitrice del body positivismHDGetty Images
Lena Dunham, da sempre sostenitrice del body positivism

Lena Dunham è un modello positivo per molte donne, e non solo per la sua capacità di accettare se stessa e il suo corpo, amandolo così com'è. L'attrice di Girls combatte da tempo contro l'endometriosi e, in più di un'occasione, ha deciso di condividere con i fan le sue sofferenze per sensibilizzare l'opinione pubblica su una malattia purtroppo ancora poco conosciuta.

Ancora una volta, il suo è stato un contributo prezioso.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.